E-commerce, previsioni di forte incremento nei prossimi 6 anni

Secondo quanto afferma uno studio condotto da Google e OC&C, nel 2013 il valore del commercio elettronico generato da alcuni dei mercati più dinamici (Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Olanda, Francia e paesi nordici) avrebbe toccato quota 25 miliardi di dollari.

Previsioni di forte crescita per il commercio elettronico internazionale
Previsioni di forte crescita per il commercio elettronico internazionale

Più nel dettaglio, il Regno Unito si sarebbe confermato quale mercato elettronico più proficuo a livello di bilancia nazionale, generando un surplus commerciale di oltre 1 miliardo di dollari nel 2013, contro i 180 milioni di dollari degli Stati Uniti e i 35 milioni di dollari della Germania.

Sul fronte dei singoli brand, invece, Amazon e eBay ribadiscono la propria posizione di leadership nel comparto, seguiti da Zalando e Asos. Se tuttavia ci spostiamo dalle attività che fanno della vendita su internet il proprio core business, ed entriamo nel recinto di imprese “tradizionali” che usano internet come alternativo canale di distribuzione e vendita, scopriamo che a conquistare la prima posizione è Ikea, seguita da H&M e Avon.

Confronta »

Sancito quanto recentemente conseguito, lo studio si è poi concentrato nello sviluppare alcune linee previsionali per il prossimo futuro. Secondo il dossier, nei sei principali mercati mondiali del commercio elettronico il business aumenterà di almeno cinque volte, sfondando la soglia dei 130 miliardi di dollari di fatturato entro il 2020.

Commenti Facebook: