Conto corrente per minorenni: 4 proposte di Gennaio 2022

Cerchi un prodotto che ti consenta di risparmiare per i tuoi figli? Oppure vuoi aprire un vero e proprio conto corrente per permettere loro di iniziare a gestire piccole somme di denaro o per permettergli di incassare i primi stipendi dei lavoretti estivi? Ecco quali sono le migliori proposte di Gennaio se vuoi aprire un conto corrente per minorenni e quali sono i costo e i vantaggi

Conto corrente per minorenni: 4 proposte di Gennaio 2022

È la prima volta che ti trovi a fare questa ricerca e fino a poco tempo fa non sapevi neanche esistessero dei conti correnti su misura per adolescenti? Nessun problema, ecco una guida che ti aiuta a capire quali sono le soluzioni più convenienti per i tuoi figli e per te. Innanzitutto devi sapere che per chi ha meno di 12 anni sono previste soluzioni diverse rispetto ai minorenni che rientrano nella fascia 12-17 anni.

Aprire un conto corrente intestato ad un ragazzo o ad una ragazza minorenne è possibile solo per la seconda categoria di soggetti. Per chi invece pensa a come risparmiare per figli e figlie che hanno meno di 12 anni le alternative da valutare sono i libretti di risparmio o i conti deposito. Si tratta di prodotti che non richiedono costi di apertura o tenuta e che ti consentono di accrescere il capitale che decidi di investire grazie al rendimento garantito. Con un conto deposito non avrai la possibilità di operare versamenti o pagamenti, né la domiciliazione delle bollette.

Per i minorenni che abbiano già compiuto 12 anni invece esistono dei conti correnti con carte per i prelievi, con app per monitorare i movimenti e il saldo e che ti offrono un limite di spesa e saldo annuale piuttosto limitato. Sono conti correnti gratuiti o con costi molto ridotti che consentiranno ai tuoi figli di ricevere i primi stipendi per i loro lavoretti oppure di avere una carta per poter effettuare i piccoli pagamenti quotidiani (il biglietto dell’autobus, una rivista o una pizza).

Esistono anche le carte conto o le prepagate che possono essere intestate ai minorenni, sono carte di debito che potrai ricaricare e monitorare tramite app. Questi prodotti offrono una serie di funzionalità che permettono di dividere le spese o di avere un salvadanaio digitale per i loro progetti.

Conto corrente per minorenni: cosa ti offre e come funziona

Analizziamo meglio come funziona un conto corrente per minorenni e quali sono i vantaggi che ti può offrire questa tipologia di soluzione rispetto ad altre.

I tuoi figli non avranno carte di credito o libretti degli assegni, non potranno accedere a piattaforme di trading o gestire investimenti. Con le nuove app potrai monitorare costantemente i movimenti sul conto e con le carte di debito. Queste ultime sono degli strumenti con plafond limitati e con un’operatività giornaliera che potrai gestire tramite l’applicazione, potrai per esempio limitare i prelievi o il tetto di spesa giornaliero o bloccare la carta se noti movimenti sospetti.

Potrai decidere quanto versare sul conto dei tuoi figli mensilmente o con bonifici programmati. Uno dei contro è che una volta che il figlio o la figlia compirà 18 anni non potrai più utilizzare queste soluzioni ma dovrai effettuare un upgrade ai conti per adulti. La tua banca probabilmente ti proporrà una nuova soluzione o potrai decidere di aprire un conto corrente per giovani, si tratta di conti online a canone zero (spesso saranno gratuiti fino al compimento del 31esimo anno d’età).

Potrai aiutarti nella ricerca del miglior conto corrente con il comparatore di SOStariffe.it, lo strumento confronterà per te le decine e decine di offerte ed evidenzierà in una tabella le soluzioni più convenienti del momento. Questo algoritmo riassumerà in uno schema le principali condizioni operative e di apertura (e chiusura) del conto proposto dall’istituto bancario X o Y) aiutandoti a capire le differenze tra un prodotto e un altro.

Con i conti per minorenni otterrai una carta di debito o una prepagata con cui i tuoi figli potranno pagare in autonomia le loro spese e che offriranno commissioni operative molto contenute.

Scopri i conti correnti per giovani »

Come per ogni altro conto corrente, i costi di cui tener conto sono

  • imposta di bollo di 34,20 euro se la giacenza media supera i 5.000 euro l’anno
  • canone del conto
  • canone della carta
  • costi per prelievi in Italia e all’estero

Con i conti correnti online avrai il vantaggio di poter azzerare o ridurre molte di queste spese, per esempio quelle del canone e anche le commissioni sui prelievi sono spesso gratis con questi prodotti.

Il conto corrente per minorenni

Se vuoi conoscere le principali offerte per chi apre un conto corrente online gratuito puoi cliccare sul link qui in basso.

Scopri i conti correnti online a zero spese »

Ecco un’alternativa di conto corrente che puoi aprire a Gennaio a condizioni vantaggiose:

XME Conto UP

Questo prodotto di Intesa Sanpaolo ha le seguenti caratteristiche:

  • canone zero (in promozione senza costi fino alla maggiore età dell’intestatario)
  • zero commissioni su bonifici e paghetta accreditati
  • bonifici a costo zero
  • prelievo gratuiti
  • imposta di bollo a carico della banca
  • limite di spesa giornalieri di 200 euro
  • limite massimo mensile di spesa 1.700 euro
  • bonus dell’1% lordo annuo sulla tua giacenza media (fino a 18 anni)

Potrai intestare il contratto a tuo figlio o a tua figlia a partire  dagli 8 anni. Questo conto può essere aperto solo con il consenso dei genitori, ma non potrà essere cointestato.

Le carte prepagate

Vuoi uno strumento più semplice e con dei limiti già prefissati, una sorta di conto limitato chiavi in mano? Allora le carte prepagate o le carta con IBAN sono quello che fa al caso tuo.

Puoi approfondire le migliori offerte per attivare una di queste carta cliccando qui in basso.

Confronta le migliori carte prepagate online »

DOTS

Le soluzioni DOTS per chi ha meno di 18 anni sono delle carte conto con IBAN che i genitori possono ricaricare con bonifici o in contanti. Il canone di questo prodotto è zero e il tetto massimo di ricarica in un anno è di 2.500 euro. Si tratta di un’opzione da prendere in considerazione per un figlio che si trova a fare una vacanza studio all’estero per qualche settimana, con una carta DOTS potrà fare i suoi acquisti senza portarsi dietro denaro e tu potrai inviargli le somme di cui avrà bisogno.

Questa offerta è adatta anche a chi vuole insegnare ai propri figli come gestire le proprie entrate ed uscite mensili. L’app di DOTS infatti offre Saldo saggio, questa funzione mostrerà qual è l’effettiva disponibilità di liquidità ogni mese escludendo le spese ricorrenti. Tuo figlio o tua figlia quindi potranno capire facilmente come non sforare il loro budget e si renderanno conto di quanto spendono ogni mese per l’offerte del telefono o l’abbonamento alla streaming tv.

Per i più parsimoniosi che vogliono mettere da parte qualcosa per un progetto che hanno in mente di realizzare c’è anche la funzione Salvadanaio. Attivando questa opzione quando i tuoi figli pagheranno un conto il sistema arrotonderà la cifra spesa e verserà il resto in una sorta di deposito dedicato. Saranno fondi a disposizione in qualunque momento e per qualsiasi spesa, ma sarà molto più semplice mettere da parte piccole somme in questo modo.
Attiva DOTS »

HYPE

Questa seconda proposta è una carta conto HYPE per minori. Le condizioni di questa offerta sono:

  • canone gratuito
  • cashback del 10% sugli acquisti
  • bonifici e prelievi gratuiti
  • tetto massimo di spesa mensile fino a 2.500 euro

Quando compirai 18 anni il profilo diventerà automaticamente uno Start.

Scopri di più su Hype »

Il libretto di risparmio

Se i tuoi figli hanno meno di 12 anni puoi anche optare per l’apertura di un libretto di risparmio, questa alternativa può anche essere valida e ti offre altri vantaggi rispetto a quelle analizzate finora. L’apertura di un conto infatti non porta rendimenti e un capitale mantenuto fermo sul conto corrente perde valore, con i libretti di risparmio invece potrai ottenere un tasso di interesse fisso o variabile sulla somma che investi. In genere i tassi variano tra l’1% e il 3%.

Se aprirà un libretto di risparmio tuo figlio non avrà accesso immediato ai soldi che vi verserai, il limite si estende anche alle tue possibilità operative: niente bonifici in entrata ed in uscita. Non dovrai sostenere neanche spese di apertura o chiusura di queste soluzioni.

Se questa soluzione offre dei piccoli guadagni sul capitale investito e depositato, hai però dei costi ed in particolare dovrai pagare la ritenuta fiscale del 26% sul capitale investito se la giacenza media del libretto supera i 5.000 euro l’anno.

Il conto deposito

Ci sono infine delle nuove soluzioni che sono un ibrido tra un conto corrente e un conto deposito. In genere i depositi liberi o vincolati sono molto simili al libretto di risparmio, non ti offrono quindi la possibilità di effettuare prelievi o bonifici, puoi solo versare o ritirare somme in caso il tuo sia un deposito libero. Da qualche tempo però gli istituti permettono di aprire dei conti per i minori che offrono un rendimento sui depositi ma consentono anche al minore di operare (entro limiti prestabiliti).

Un esempio di questo nuovo conto deposito per adolescenti lo analizziamo insieme.

Genius Teen

La soluzione conto corrente deposito per minorenni di UniCredit è il Genius Teen, questa è un’offerta riservata ai clienti tra i 13 e i 17 anni. Ecco cosa ti offre l’apertura del conto:

  • 0,20% delle somme depositate
  • canone zero
  • carta prepagata ricaricabile gratuita
  • limiti di spesa da concordare al momento della sottoscrizione
  • i bonifici in entrata saranno gratuiti

Al compimento dei 18 anni potrai decidere se chiudere il conto deposito ed aprire un conto corrente My Genius (gratuito fino al 31 esimo anno d’età), cercare soluzioni presso altri istituti di credito o nuove formule investimento.

Per conoscere altre offerte per depositare i tuoi risparmi e ottenere un rendimento annuo clicca qui in basso.

Confronta i migliori conti deposito online »