Come sarà la nuova bolletta della luce e il gas?

L'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico (AEEGSI) ha annunciato che da settembre 2015 gli utenti italiani riceveranno la nuova bolletta 2.0. Sarà un solo foglio più chiaro, con tutte le voci essenziali di spesa e con una semplificazione dei termini e contenuti. In più, chi sceglierà di ricevere la bolletta via e-mail, avrà uno sconto sulle tariffe luce e gas.

Come sarà la nuova bolletta della luce e il gas?

Sulla bolletta 2.0 avevamo già parlato a marzo 2014, quando l’AEEGSI aveva incominciato a lavorare su una bolletta unica per l’energia elettrica e il gas, più semplice, in un solo foglio, e che attraverso un’infografica spiegherebbe chiaramente quel che bisogna pagare e l’incidenza esatta delle le singole voci sul totale

Recentemente l’AEEGSI ha annunciato in una nota che la bolletta 2.0 arriverebbe già a settembre 2015. Si tratterà, come previsto di un solo foglio con tutte le voci di spesa ben evidenziati, un format più semplice e moderno.

L’Autorità parla di una “rivoluzione della bolletta“, che riguarda tanto famiglie come piccole imprese, e che include non solo la bolletta cartacea ma anche quella elettronica, che gli utenti consultano al computer, tablet o smartphone.

Alla creazione della nuova bolletta della luce e gas hanno partecipato imprese, consumatori e le loro associazioni, giornalisti ed esperti di comunicazione.

Voci di spesa più chiare e trasparenti

Secondo quanto si legge nella nota dell’AEEGSI, la semplificazione riguarda tanto i contenuti come i termini utilizzati, necessari per identificare la spesa finale. Ci saranno delle modifiche; ad esempio quelli che oggi si conoscono come “servizi di vendita” passeranno a chiamarsi “spesa per la materia energia/gas naturale“, mentre gli attuali servizi di rete saranno la “spesa per il trasporto e gestione del contatore“. E’ più chiaro, quindi, a cosa fa riferimento ogni voce.

Nella prima pagina della bolletta 2.0 verrà indicato anche il costo medio unitario del kWh/Smc, come rapporto tra la spesa totale e i consumi fatturati.

Per un confronto più accurato, vedi quali sono attualmente le voci di spesa della bolletta luce e le voci di spesa della bolletta gas.

Confronto Tariffe Gas »

Gli oneri di sistema spiegati in bolletta

Nella nuova bolletta della luce e il gas, spiega l’AEEGSI, verranno spiegati quali sono gli oneri di sistema e le loro spese.

Attualmente, gli oneri di sistema vengono pagati ma non evidenziati nelle bollette luce e gas. Nel caso dell’energia elettrica, ad esempio, alcuni oneri di sistema sono gli incentivi alle rinnovabili e assimilati, alle imprese energivore, i fondi per la messa in sicurezza delle centrali nucleari o per la ricerca.

In genere si tratta di oneri molto polemici, che incidono per oltre il 22% sulla spesa finale del cliente tipo servito in maggior tutela. Al riguardo, consigliamo la lettura del nostro recente articolo Quanto incidono le rinnovabili sulla bollette e sul mercato elettrico?

Confronto Offerte Energia Elettrica »

Le nuove bollette, assicura l’Autorità, offriranno anche una maggiore chiarezza in casi di ricalcoli e conguagli, che saranno evidenziati in un apposito box nella bolletta, in caso di modifiche dei consumi misurati, ad esempio per errori di fatturazione. Anche questo argomento ha suscitato sempre molte polemiche. Vedi il nostro articolo Conguaglio, consumi effettivi e rilevati: facciamo chiarezza.

Sconti in bollette scegliendo la consegna digitale

Attualmente si cerca sempre di promuovere l’uso della bolletta online invece che quella cartacea, per una questione ambientale soprattutto (minor uso di carta e inchiostro, riduzione del traffico associato alla consegna domiciliare delle bollette), ma anche perché le compagnie tagliano così i loro costi.

La nuova bolletta 2.0 sarà quindi disponibile in entrambi i formati, ma quella elettronica soltanto per chi decide di domiciliare l’utenza, pagando tramite addebito su conto corrente o attraverso carta di credito.

Tuttavia, chi vorrà ricevere la bolletta via e-mail, avrà diritto ad uno sconto sulle tariffe luce e gas, seppur piccolo.

Un aspetto significativo della riforma – spiega l’AEEGSI – è la maggiore flessibilità per il mercato libero, in modo da lasciare agli operatori la possibilità di sfruttare la bolletta come strumento di concorrenza , rispettando comunque le regole previste dall’Autorità in termini di trasparenza e contenuto minimo”.

Commenti Facebook: