Bonus 3000 euro: ecco come funziona il super cashback per l'uso del bancomat

Il sistema dei pagamenti in negozio in Italia si prepara a registrare una vera e propria rivoluzione. Il Governo, infatti, sta definendo gli ultimi dettagli delle novità normative che, a partire dal mese di dicembre, introdurranno il cashback per chi pagherà con carte di pagamento invece che in contanti. Per i consumatori ci saranno, quindi, rimborsi diretti. Per chi utilizzerà di più la carta ci sarà anche il "super cashback", un rimborso da 3.000 Euro in un anno. Ecco come funzioneranno queste novità.

Bonus 3000 euro: ecco come funziona il super cashback per l'uso del bancomat

Per incentivare l’utilizzo di strumenti di pagamento tracciabili, anche nelle spese di tutti i giorni, il Governo sta varando il nuovo sistema di cashback. Con questo sistema, infatti, è previsto un rimborso periodico per tutti gli utenti che effettueranno acquisti in negozio con carte di pagamento e non in contanti.

A rendere ancora più interessante le novità normative in tema di pagamenti ci sarà anche il cosiddetto “super cashback“. Si tratta di un vero e proprio premio che verrà erogato agli italiani che utilizzeranno maggiormente le carte di pagamento e diranno addio al contante.

Il Premier Giuseppe Conte, uno dei principali sostenitori del progetto dei rimborsi per i pagamenti con carta, ha indicato come l’obiettivo sia “la modernizzazione del Paese cambiando le abitudini di pagamento dei consumatori, in linea con l’Europa; un sistema più digitale, più veloce, più semplice e trasparente”
Scopri i migliori conti correnti con carte di pagamento »

Come funzionerà il “super cashback” da 3.000 Euro

Il nuovo “super cashback” rappresenta un importantissimo incentivo per l’utilizzo delle carte di pagamento (debito, credito o prepagate, non ci sono differenze) in sostituzione del contante per fare acquisti nei negozi in Italia, a prescindere dall’importo della transazione. Il bonus avrà un importo di 3000 Euro all’anno.

Come previsto da Governo, il “super cashback” sarà erogato ai 100 mila cittadini italiani che utilizzeranno maggiormente la carta per effettuare transazioni in negozio, a prescindere dalla cifra spesa. A fine anno, i cittadini che avranno optato per l’utilizzo della carta ed avranno totalizzato gli importi più elevati per gli acquisti con carta otteneranno il bonus da 3.000 Euro direttamente sul proprio conto corrente.

Maggiori dettagli sul sistema di funzionamento del “super cashback” arriveranno, di certo, nel corso delle prossime settimane in vista della partenza del nuovo progetto, fissata per dicembre 2020.

Cashback del 10% per tutti

Il “super cashback” rappresenta un incentivo notevolissimo per l’utilizzo della carta ma non è certo l’unico motivo per non utilizzare i contanti e preferire un sistema di pagamento tracciabile ed elettronico. Per tutti i cittadini, a prescindere dal numero e dagli importi delle transazioni, è, infatti, previsto un cashback del 10% con un massimale di 3.000 Euro all’anno.

In sostanza, effettuare acquisti con carta in negozio darà diritto ad un rimborso del 10% dell’importo della transazioni (vale anche per piccole transazioni, non c’è un limite minimo per ora). Il massimale di spesa, come sottolineato in precedenza, è di 3.000 Euro. In sostanza, quindi, in un anno sarà possibile ottenere sino ad un massimo di 300 Euro di rimborso per i pagamenti effettuati con carta in negozio.

La normativa, al momento, non prevede un importo minimo per le transazioni ma fissa alcuni limiti. Per poter accedere al rimborso sino a 300 Euro sarà, infatti, necessario effettuare almeno 50 operazioni con carta per ogni semestre. Il limite dei 3.000 Euro, inoltre, viene suddiviso in due parti. Il massimale di spesa effettivo sarà di 1.500 Euro per ogni sei mesi. Distribuendo le operazioni con carta in tutto l’anno, quindi, sarà possibile ottenere un rimborso massimo di 300 Euro.

L’erogazione del rimborso avverrà direttamente sul conto corrente del cittadino. Le modalità effettive in cui si articolerà tale sistema non sono ancora state rivelate. La procedura dovrebbe utilizzare l’app IO per gestire i rapporti con la pubblica amministrazione. Maggiori dettagli sul sistema di rimborsi per i pagamenti con carta, in ogni caso, arriveranno nel corso delle prossime settimane. La partenza del nuovo sistema di cashback è fissata per il prossimo mese di dicembre.

Come prepararsi alle novità sul cashback

Il nuovo sistema di cashback per i pagamenti con carta sarà un’occasione di risparmio importante per tutti i cittadini italiani. Al netto del “super cashback” che rappresenta un premio di estremo interesse ma riservato “solo” a 100 mila cittadini, il sistema di cashback sarà accessibile a tutti. In questo modo, quindi, tutti i cittadini potranno ottenere il rimborso del 10% per tutte le spese effettuate pagando con carta (nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa).

Per farsi trovare pronti alla novità in arrivo, che inevitabilmente rivoluzionerà il sistema dei pagamenti, è necessario assicurarsi di avere a disposizione una carta di pagamento pronta per le transazioni al POS in negozio. Basta una semplice carta di debito collegata ad un conto corrente a zero spese per poter accedere al sistema di cashback pagando in negozio in modo elettronico. Non è, quindi, necessario affrontare alcun costo per il mantenimento del conto e della carta.

Per un quadro completo delle opzioni a propria disposizione è possibile consultare il comparatore di SOStariffe.it per conti correnti a zero spese. In questo modo, sarà facile individuare i conti con carta inclusa che, senza alcun costo, permetteranno di sfruttare la novità del cashback per avere un rimborso del 10% delle spese sostenute.

Commenti Facebook: