Film da vedere su Sky on demand: la programmazione di ottobre 2020

Sky offre ai propri clienti una videoteca con centinaia di film e serie tv disponibili in ogni momento. Il servizio on demand permette di avviare la proiezione della pellicola a qualunque orario e in qualsiasi giorno della settimana. Questa funzione è inclusa con le offerte in fibra o con Sky Q per abbonarsi a Sky. Scopriamo la programmazione di Ottobre e quali sono i film da non perdersi questo mese

Film da vedere su Sky on demand: la programmazione di ottobre 2020

Poter guardare i film senza interruzioni e quando ne avete voglia è una delle maggiori comodità offerte dalla pay tv e dalle nuove piattaforme di streaming. Il servizio di On demand ha messo fine al rituale di sfogliare al guida televisiva per trovare un film in onda solo quella sera, magari scoprendo che l’orario di inizio della trasmissione era già passato da una buona mezz’ora.

Abbonarsi ai pacchetti TV e Cinema di Sky o di Now TV è anche diventato più economico e semplice rispetto al passato. Nei primi anni infatti acquistare le offerte di Sky comportava l’installazione della parabola e l’intervento di un tecnico specializzato per configurazione del decoder.

Attivare un pacchetto Sky con la parabola può comportare una spesa iniziale di 129 euro, le nuove offerte Sky in fibra invece azzerano i costi di installazione e di attivazione dell’abbonamento per chi le acquista online.

Le migliori promozioni per avere il servizio On demand

I piani Cinema e Tv della pay tv includono nel canone di 19,90 euro, proposto ai nuovi clienti, il servizio On Demand, la funzione Sky Go e l’opzione Sky HD. La piattaforma On Demand è come una sorta di infinita videoteca, contiene più di 2.ooo titoli, vi si può accedere sia collegandosi al servizio di streaming Sky Go che tramite il proprio televisore.

Tutti i clienti Sky hanno accesso gratuito a questo catalogo di film, serie tv e programmi televisivi. Il servizio è disponibile sia con i vecchi dispositivi My Sky, sia con i più recenti Sky Q. Perché la funzione di visione su richiesta possa essere utilizzata è necessario che il decoder sia connesso alla rete internet di casa.

Attiva l’offerta Sky Cinema »
Come accedere al catalogo multimediale

I nuovi dispositivi di generazione Q di Sky sono già collegati in rete e hanno un device Wifi integrato, i modelli My Sky possono essere allacciati con cavi ethernet o chiavette. In entrambi i casi se non riuscite ad entrare nella pagina dedicata allo streaming è bene effettuare un’analisi diagnostica del collegamento.

Una volta risolti eventuali problemi di collegamento si aprirà di fronte a voi la schermata di benvenuto di Sky e inserendo le proprie credenziali sarà possibile consultare il catalogo On Demand. La lista dei contenuti può essere scorsa oppure si può utilizzare la barra di ricerca inserendo il nome di un regista, di un attore o parole chiave per trovare il titolo che si desidera.

Ad Ottobre 2020 ci sono diversi film molto interessanti, ecco quali sono le pellicole disponibili da non perdervi questo mese:

  • Jojo Rabbit
  • Juno
  • Cercando Alaska
  • Copia Originale
  • Grand Budapest Hotel
  • La favorita

Alcuni dei film selezionati non sono delle new entry, ma vale comunque la pena di recuperarli se non vi è ancora capitato di vederli. Scopriamo qualche dettaglio su trame e personaggi di questi 10 titoli.

1. Jojo Rabbit

Il regista, e sceneggiatore, di questo film è il neozelandese Taika Waititi. Anche se il nome potrebbe non suonarvi familiare potreste aver visto uno dei suoi ultimi lavori, ad esempio la trilogia di Thor della Marvel oppure la serie The Mandalorian su Disney Plus.

La storia raccontata da Waititi è una sorta di favola nera sul nazismo e l’amicizia. Il protagonista è Jojo, un bambino di 10 anni (interpretato da Roman Griffin Davis) con un amico immaginario piuttosto inaspettato, Adolf Hitler (è lo stesso Waititi a dare il volto al dittatore).

Il giovane è un acceso sostenitore di Hitler, per quanto possa essere appassionato e consapevole un ragazzino della sua età. Jojo vive con la madre, che ha le fattezze di Scarlett Johansson, una donna che cerca di proteggere suo figlio e che dà rifugio, ad insaputa di Jojo, ad una giovane adolescente ebrea.

La commedia regala dei momenti di ilarità grottesca e si prende gioco con intelligenza di una pagina buia della storia del XX secolo.

2. Juno

Una commedia che si potrebbe già definire cult, anche se è uscita nelle sale solo nel 2007. La storia della sedicenne Juno MacGuff, interpretata da Ellen Page, condensa in poco più di 90 minuti di pellicola sarcasmo e denuncia sociale, il tutto messo insieme da una colonna sonora con un ritmo crescente.

La trama prende il via dalla prima esperienza sessuale di Juno, la ragazza infatti perde la propria verginità con il suo migliore amico Paulie Bleeker (Micheal Cera). Ed ecco Juno che come molte sedicenni americane si ritrova liceale ed incinta. Le strade per questa giovane donna sono due: aborto o adozione?

Scartata la prima ipotesi, Juno aiutata da Leah, la sua migliore amica, si mette in testa di trovare la famiglia perfetta per sua figlia. La storia ci mostra una ragazza forte e fragile al contempo, decisa ma confusa come sanno essere solo gli adolescenti. In un modo un po’ paradossale e molto anticonvenzionale Juno scoprirà l’amicizia, i legami e l’amore, non solo quello romantico ma anche quello familiare.

3. Cercando Alaska

Questa è una miniserie, andata in onda su Sky Atlantic, tratta dall’omonimo romanzo di John Green. Il racconto è composto da 8 episodi che narrano le vicende di un gruppo di adolescenti di Culver Creek.

I quattro protagonisti della storia sono Miles Halter, Chip Martin, Takumi Hikohito e Alaska Young. Questo gruppo di ragazzi riesce ad accedere ad una prestigiosa e molto costosa scuola superiore grazie a delle borse di studio.  I quattro stringono subito amicizia e si supportano nell’ambiente un po’ snob che li circonda.

Poi la tragedia, Alaska muore in circostanze misteriose. Sarà suicidio come sostengono tutti o la storia è più complessa?

4. Copia Originale

Una storia piuttosto intrigante quella raccontata da questa pellicola diretta da Marielle Heller. La Copia originale è tratto dalla vera storia di Lee Israel una biografa e falsaria americana morta nel 2014. Il film ripercorre il racconto che la stessa scrittrice fece degli anni ’90, periodo in cui la Israel, biografa talentuosa, cadde in disgrazia e per poter sbarcare il lunario e pagare l’affitto decise di falsificare delle lettere di scrittori e personaggi famosi ormai morti.

Arrivo a scrivere più di 400 lettere false e riuscì a vendere. Quando la truffa iniziò a destare i sospetti dei federali la donna tentò il tutto per tutto decidendo di rubare le lettere originali contenute negli archivi che consultava per il suo lavoro da biografa. Ad aiutarla un improbabile ex detenuto incontrato in un bar.

5. Grand Budapest Hotel

La pellicola di Wes Anderson è tra le commedie più divertenti uscite nei cinema negli ultimi anni. Grand Budapest Hotel ha un cast di tutto rispetto: Ralph Finnes, Saoirse Ronan, Tilda Swinton, Bill Murray e Adam Brody.

Il concierge del Grand Budapest Hotel riceve in eredità da un’affezionata cliente, Madame D. (Tilda Swinton). Il figlio della donna, l’eccentrico e malvagio Dimitri, che ha il volto di Adam Brody, vuole però rientrare in possesso del bene, che ha scoperto essere di grande valore.

Inizieranno una serie di inseguimenti e il concierge finirà in prigione. Sarà l’amicizia con il nuovo facchino del Hotel, Zero, a rivelarsi indispensabile per poter uscire da questo pasticcio.

La storia che ha ispirato Anderson è stata quella di  Stefan Zweig, uno scrittore austriaco degli anni Trenta. I nazisti misero le sue opere all’indice, la sua colpa era stata quella di sostenere con fermezza il pacifismo.

La pellicola di Anderson ha vinto 4 Oscar nel 2015, gli sono state assegnate le statuette per la miglior colonna sonora, la migliore scenografia, quella per i costumi e infine quella per il trucco.

6. La favorita

Altro film uscito ormai da diversi mesi ma che vale la pena di vedere, o rivedere a seconda dei casi, è il racconto della vita della Regina Anna. La pellicola della regista Yorgos Lanthimos è stata candidata a 9 Oscar nel 2019 e Olivia Colman, la Regina Anna del film, ha vinto la statuetta come miglior attrice protagonista.

La storia si concentra sulla corte inglese del XVIII secolo e sulla relazione privata tra la Regina Anna e la Duchessa di Malborough, Rachel Weisz. In un intreccio di giochi di potere, influenze e compromessi,  la Duchessa tira le fila a corte. Nessuna meglio di lei sa leggere l’animo della sovrana, insicura e profondamente ferita.

I piani della Duchessa devono però fare i conti con l’arrivo di Abigail Churchill, Emma Stone, che abbina ambizione ad un viso angelico e finto ingenuo. Basta una parolina sussurrata e un piccolo gesto carpito ad innescare una vera e propria guerra di palazzo, il premio è la fiducia di una donna con un grande potere che però non le interessa o non sa gestire.

Commenti Facebook: