Bollette luce e gas, tornano gli aumenti ad ottobre

Tutto come previsto. Dopo i forti ribassi registrati nel corso del secondo trimestre del 2020 (-18.3% per l'elettricità e -13.5% per il gas naturale) e o dati interlocutori del terzo trimestre (+3.3% per l'elettricità e -6.7% per il gas), ARERA annuncia oggi un forte rimbalzo dei prezzi di luce e gas. Con l'inizio del quarto trimestre del 2020, infatti, si registrerà un incremento del +15.6% per l'elettricità e del +11.4% per il gas naturale. Ecco tutti i dettagli su quanto annunciato oggi da ARERA.

Bollette luce e gas, tornano gli aumenti ad ottobre

In vista dell’inizio del quarto e ultimo trimestre del 2020, in queste ore ARERA ha annunciato i nuovi prezzi per l’energia elettrica ed il gas naturale che entreranno in vigore a partire dal prossimo 1° ottobre del 2020. Come previsto, si registra l’atteso e temuto “rimbalzo” dei prezzi dopo il forte calo registrato nel corso del secondo trimestre a causa del lockdown. I nuovi prezzi sono vicini ma ancora inferiori ai livelli pre-COVID.

Prima di entrare nei dettagli di quanto annunciato da ARERA oggi, riepiloghiamo brevemente quando accaduto nei precedenti trimestri:

  • secondo trimestre 2020 (in pieno lockdown): -18.3% per l’elettricità e -13.5% per il gas naturale
  • terzo trimestre 2020 (periodo post lockdown): +3.3% per l’elettricità e -6.7% per il gas

Oggi ARERA ha comunicato un rialzo dei prezzi dell’energia elettrica e del gas naturale. Per la “famiglia tipo” in tutela (consumo annuo di 2700 kWh di elettricità e 1400 Smc di gas naturale), l’aumento in bolletta sarà del +15.6% per quanto riguarda l’energia elettrica e del +11.4% per quanto riguarda il gas naturale.

Tale incremento è legato alla forte crescita delle quotazioni del mercato all’ingrosso. Per quanto riguarda il gas naturale, inoltre, c’è da tenere in considerazione la consueta stagionalità con la relativa crescita della domanda in previsione dell’arrivo dei mesi più freddi e, quindi, dell’aumento dei consumi.

L’aumento dei prezzi di luce e gas influenzerà direttamente i clienti in regime di Maggior Tutela. Per evitare i rincari e ridurre al minimo l’importo delle bollette di luce e gas è possibile passare al Mercato Libero ed individuare le migliori offerte disponibili. Tramite il comparatore di SOStariffe.it, accessibile cliccando sul link qui di sotto, o dall’App di SOStariffe.it, disponibile per dispositivi Android ed iOS, sarà possibile individuare con semplicità le offerte più vantaggiose.

Scopri le migliori offerte luce e gas »

Il parere del Presidente di ARERA su presente e futuro del mercato energetico

Ecco le dichiarazioni rilasciati dal Presidente di Arera, Stefano Besseghin, a margine del rilascio del nuovo aggiornamento dei prezzi di luce e gas per il quarto trimestre del 2020: “Il sistema energetico sta gradualmente riprendendo le posizioni che aveva prima dell’emergenza Covid. Con la ripresa delle attività produttive e il conseguente aumento della domanda di energia, si sta verificando il prevedibile rialzo dei prezzi in tutta Europa”

Per quanto riguarda il futuro, inoltre, Besseghin sottolinea”Il quadro generale verrà influenzato, nei prossimi mesi, anche dalle scelte che accompagneranno il Recovery Fund, in particolare per il sostegno alle fonti rinnovabili future, che oggi ricadrebbe sulla bolletta” Per il prossimo futuro, quindi, sarà necessario attendere le decisioni governative in merito alla gestione dei fondi disponibili per affrontare l’emergenza. Maggiori dettagli, quindi, arriveranno nel corso dei prossimi mesi.

Gli aumenti in dettaglio

Gli aumenti in arrivo nel corso del quarto trimestre del 2020 sono legati a doppio filo all’aumento della componente energia delle bollette. Per l’energia elettrica, infatti, l’incremento percentuale registrato è dovuto integralmente al rialzo della componente materia energia della bolletta.

Tale componente ha dato un impatto del +15.6% sul prezzo finale della famiglia tipo con un  +17,6% per effetto della voce energia (PE) e -2% legato alla voce di dispacciamento (PD). Da notare che, nel loro complesso, non si registrano variazioni per quanto riguarda gli oneri generali e le tariffe regolate di rete (trasmissione, distribuzione e misura).

A partire dal 1° ottobre 2020, il nuovo prezzo di riferimento per l’energia elettrica per il cliente tipo sarà di 19,20 centesimi per kWh, tasse incluse. L’incremento principale è rappresentato dai costi di approvvigionamento dell’energia, inclusi nella Spesa per la materia energia, che registrano un incremento del +55%. Complessivamente, la Spesa per la materia energia è pari a 6,66 centesimi (più del 34% del totale).

Il grafico qui di seguito mostra la suddivisione della spesa per la fornitura di energia elettrica per un cliente tipo in regime di maggior tutela per il quarto trimestre del 2020.

Passando al gas naturale, le linee guida degli aumenti non cambiano. L’aumento della componente materia prima presenta un impatto sul prezzo finale del +12.1%. Tale aumento è, in minima parte controbilanciato da una diminuzione delle e tariffe regolate di trasporto e gestione del contatore (con un impatto del -0,7% sul prezzo finale). Anche in questo caso restano stabili gli oneri generali.

A partire dal mese di ottobre, il prezzo di riferimento del gas per il cliente tipo sarà di 67,08 centesimi di euro per metro cubo, tasse incluse. La spesa per l’approvvigionamento del gas naturale e per le attività connesse registra un incremento del +54,4% rispetto al trimestre precedente, raggiungendo un totale di 17,51 centesimi (circa il 26% del totale). La tabella qui di seguito mostra la composizione della spesa per la bolletta del gas per il quarto trimestre del 2020.

Nel 2020 più di 200 Euro di risparmio per la famiglia tipo

ARERA sottolinea che nel 2020 la famiglia tipo continua a poter beneficiare di un risparmio complessivo sulle forniture energetiche rispetto ai prezzi relativi al 2019. Considerando l’ultimo aggiornamento, al lordo delle tasse, la famiglia tipo registrerà un risparmio complessivo di 207 Euro all’anno nel confronto tra il 2020 ed il 2019. 

Per quanto riguarda l’elettricità, la spesa nel 2020 della famiglia tipo sarà di circa 485 Euro con una variazione del -13.2% rispetto ai dati registrati nel corso del 2019. Il risparmio annuo sulle bollette della luce, sempre considerando le stime per la famiglia tipo, è di 74 Euro in un anno.

Per il gas, invece, la famiglia tipo registra una spesa di 975 Euro con una variazione del -12% rispetto ai dati del 2019. In questo caso, il risparmio annuale nel confronto tra 2019 e 2020 cresce sensibilmente sino a raggiungere il valore complessivo di 133 Euro in un anno.

Commenti Facebook: