Bollette digitali: il risparmio con l'online

Dire addio alla carta e puntare sulle bollette digitali è la strada giusta per risparmiare, fino a 36 euro all'anno di media, attuare un comportamento più sostenibile dal punto di vista ambientale ed evitare inutili perdite di tempo. La nuova indagine di SOStariffe.it passa in rassegna i motivi per cui è bene abbandonare le bollette cartacee e puntare esclusivamente sulle bollette digitali.

Bollette digitali: il risparmio con l'online

Scegliere la bolletta digitale è un’opzione che tutti i fornitori di servizi come luce, gas e Internet casa mettono a disposizione dei loro clienti. Si tratta di una soluzione molto vantaggiosa per gli utenti che possono registrare l’eliminazione di un’inutile spesa aggiuntiva e, nello stesso tempo, possono mettere in pratica una scelta eco-sostenibile evitando anche le perdite di tempo che caratterizzano le bollette cartacee. Il focus dell’ultimo studio di SOStariffe.it riguarda, in modo particolare, le bollette digitali ed i vantaggi derivanti dall’addio del vecchio formato cartaceo.

Restare fermi alla carta costa: in media 36 euro l’anno

Continuare a puntare sulle bollette cartacee comporta una spesa aggiuntiva. Ricevere periodicamente una bolletta tramite posta ordinaria, senza passare al più moderno formato digitale, comporta un costo aggiuntivo. In media, i fornitori di servizi per la casa (luce e gas, Internet e telefono) richiedono una commissione di 2 euro per ogni bolletta cartacea inviata. Questo costo è, però, in costante crescita. Nei prossimi anni, infatti, ricevere una bolletta a casa costerà molto di più.

In media, un utente riceve ogni anno 18 bollette considerando le forniture energetiche di luce e gas oltre all’abbonamento Internet casa. Ipotizzando un costo di 2 euro a bolletta, complessivamente la spesa per le bollette cartacee sarà di ben 36 euro. Chi ha una seconda casa, inoltre, andrà a raddoppiare tale spesa visto che ogni fornitura comporta l’invio di una bolletta separata (attivando le offerte “dual fuel” di luce e gas è possibile unificare le bollette, ricevendone una invece che due).

Scopri le migliori offerte luce e gas »

Tanti pro e pochi contro

La bolletta digitale è, di fatto, una versione PDF della fattura cartacea tradizionale. Nel file digitale inviato dal fornitore sono incluse tutte le informazioni riportate nella bolletta cartacea. Normalmente, la bolletta digitale viene inviata tramite e-mail oppure è consultabile, in qualsiasi momento, dall’area clienti o dall’app del proprio fornitore.

Le persone anziane e chi ha un basso grado di alfabetizzazione digitale potrebbero avere difficoltà a consultare una bolletta digitale. Al giorno d’oggi, però, la maggior parte dei consumatori dispone di una casella di posta elettronica e non avrà difficoltà a destreggiarsi tra app e sito del fornitore per individuare la bolletta digitale. Oltre all’ostacolo tecnologico, le bollette digitali non presentano sostanziali “contro”.

I “pro” legati a questa scelta, invece, sono numerosi. A differenza delle bollette cartacee, le bollette digitali non possono essere smarrite e non sono soggette all’usura o all’ingiallimento. L’utente può conservare le bollette all’interno dell’app o del sito ufficiale del fornitore oppure, in alternativa, le può custodire nella propria casella di posta elettronica, sui propri device o in uno spazio cloud.

Da notare, inoltre, che molte compagnie (in particolare per quanto riguarda luce e gas) cercano di incentivare il passaggio alla bolletta digitale proponendo sconti e vantaggi extra rispetto a chi sceglie di rimanere con le bollette cartacee. In questo modo, è possibile massimizzare i vantaggi, semplificando la procedura per ricevere le bollette e contribuendo alla riduzione dell’uso della carta.

Un altro aspetto da considerare, in combinazione alla bolletta digitale, è la domiciliazione delle fatture. Si tratta di un’opzione che prevede l’addebito automatico delle utenze sul conto corrente, sulla carta di credito o su di una carta conto fornita dall’utente. Scegliendo la bolletta digitale e la domiciliazione, saldare le fatture sarà semplicissimo.

Ogni volta che il fornitore emetterà una nuova fattura, infatti, l’utente riceverà la bolletta digitale nella casella di posta elettronica e l’importo di tale bolletta verrà addebitato in automatico sul conto. In questo modo, oltre ad annullare i costi di ricezione della bolletta cartacea, si elimineranno i costi di commissione per il pagamento del bollettino e le perdite di tempo collegate a tale operazione.

Come attivare la bolletta digitale

Il passaggio alle fatture elettroniche è molto semplice ed è sempre gratuito. Gli utenti possono richiedere tale soluzione direttamente al fornitore del servizio. Oramai, infatti, tutte le aziende mettono a disposizione degli utenti la possibilità di ricevere la bolletta digitale invece di quella cartacea, riducendo l’impatto ambientale ed economico della fornitura. Diverse aziende, inoltre, obbligano gli utenti al passaggio alla bolletta digitale.

Per richiedere l’attivazione del servizio di bolletta digitale basterà contattare il servizio clienti del proprio fornitore tramite uno dei canali di contatto messi a disposizione. Lo switch sarà immediato. Dopo la richiesta, le bollette emesse successivamente verranno automaticamente inviate tramite canali digitali.

Commenti Facebook: