Disdetta Fastweb

La Disdetta Fastweb è una procedura utile nel caso in cui si abbia intenzione di disattivare definitivamente la linea, mentre per il passaggio a nuovo provider non è necessario inviare alcuna raccomandata. Come per altri provider, anche con Fastweb sono previsti dei costi di disattivazione, che variano a seconda del servizio attivo o se si tratta di migrazione (passaggio ad altra compagnia) o cessazione.

Disdetta Fastweb
Compila il modulo
disdetta Fastweb

Disdetta contratto Fastweb: tutte le opzioni

Per effettuare la disdetta del contratto Fastweb, passando ad altro operatore o disattivando la linea, è possibile seguire diverse strade. Fastweb è uno dei principali operatori per la connessione Internet casa in Italia e mette a disposizione una vasta gamma di offerte, sia di rete fissa che di rete mobile.

In base al contratto sottoscritto, i clienti dell’operatore potranno seguire varie strade: si può effettuare la disdetta Fastweb online tramite PEC, dal vivo o con raccomandata A/R; oppure interrompere il contratto, passando ad altro operatore, e infine disattivare la linea.

Ecco tutto quello che c’è da sapere per disdire Fastweb, a partire dalle modalità e fino ad arrivare ai costi di tale operazione.

Disdetta Fastweb Mobile

I clienti Mobile hanno la possibilità di disdire il contratto Fastweb in qualsiasi momento. Per il completamento di tale procedura è opportuno distinguere tra due diversi scenari. Il primo caso è quello della richiesta di recesso con passaggio ad altro operatore. In questo caso, infatti, basterà richiedere l’attivazione della nuova offerta di telefonia mobile scelta assicurandosi di fornire, oltre ai dati personali, anche il codice ICCID della SIM Fastweb. Sarà il nuovo operatore di telefonia mobile ad occuparsi delle procedure di portabilità del numero che farà scattare anche il recesso del contratto Fastweb.

Se, invece, si vuole richiedere la disattivazione della linea mobile è necessario seguire una strada differente. In questo caso, infatti, sarà necessario contattare il servizio clienti Fastweb, tramite il numero 192 193, per richiedere la disdetta con cessazione della linea. In alternativa, si potrà inviare il modulo Disdetta Contratto per la fornitura del servizio messo a disposizione dal provider. Il cliente, nel modulo, dovrà indicare la volontà di disattivare il servizio relativo al “servizio mobile per il numero xxxxxx”.

Il modulo di disdetta potrà essere inviato:

In alternativa, sarà possibile consegnare tale modulo in un negozio Fastweb.

Disdetta Fastweb Casa

Le modalità per eseguire la disdetta o il recesso da un abbonamento Internet casa di Fastweb sono diverse. Per prima cosa, è opportuno sottolineare la possibilità di esercitare il “Diritto di Ripensamento” entro 14 giorni dalla conclusione del contratto. Tale diritto consente di recedere senza costi con la possibilità per il cliente di disattivare la linea o di mantenere attivo il servizio, passando ad altro operatore.

Per richiedere il recesso anticipato di un’offerta Fastweb Casa tramite il “Diritto di Ripensamento” è possibile contattare il customer care al numero 192 193 esprimendo la volontà di recedere. In alternativa, sarà possibile inviare il modulo per “Modulo diritto ripensamento Fastweb” offerta fissa all’operatore in uno di questi due modi:

I clienti possono anche recarsi in un negozio Fastweb e consegnare il modulo di persona.

Da notare, inoltre, che alcune offerte Internet casa di Fastweb presentano la possibilità di recesso senza costi entro 30 giorni dall’attivazione della linea. Per queste offerte, il cliente ha la possibilità di richiedere la disattivazione della linea contattando il servizio clienti oppure effettuando l’accesso all’Area Clienti del sito Fastweb. Questa promozione permette di effettuare il recesso senza la necessità di inviare un modulo, senza costi di disattivazione e con un rimborso del primo Conto Fastweb inviato dall’operatore e relativo alle prime settimane di abbonamento.

Per quanto riguarda la disdetta Fastweb dopo i 30 giorni è possibile affidarsi alle stesse modalità indicate in precedenza. Il cliente può contattare il customer care Fastweb, al numero 192 193, richiedendo l’avvio della procedura di recesso e disattivazione della linea fissa. In alternativa, è possibile inviare il modulo Disdetta Contratto per la fornitura del servizio all’operatore. Tale modulo potrà essere inviato:

Anche in questo caso, in alternativa si potrà consegnare il modulo di persona direttamente in un negozio Fastweb.

In caso di disdetta per passaggio ad altro operatore, invece, non ci sarà la necessità di inviare un modulo specifico all’operatore. Una volta scelta l’offerta Internet casa da attivare, infatti, sarà necessario tenere a portata di mano il codice migrazione Fastweb, essenziale per semplificare e velocizzare il passaggio verso altro operatore. Il codice di migrazione lo si può richiedere direttamente dall'area personale My Fast Page. Questo dato è presente anche nella fattura bimestrale del provider, nella finestra “Dati”.

Fornendo il codice di migrazione Fastweb al nuovo operatore, la procedura di passaggio della linea sarà automatica, senza la necessità di inviare un modulo. Il nuovo operatore si occuperò delle pratiche amministrative e tecniche per la portabilità del numero e l’attivazione della nuova linea che sostituirà l’abbonamento Fastweb.

Disdire l'abbonamento Fastweb ADSL

I clienti che hanno una linea ADSL con Fastweb hanno la possibilità di seguire le stesse procedure viste nel paragrafo precedente per effettuare la disdetta. Anche in questo caso, infatti, è possibile passare ad altro operatore, con la migrazione della linea, oppure richiedere la disattivazione, con cessazione della linea e perdita del numero fisso.

Prima di effettuare la disdetta Fastweb ADSL è possibile contattare Fastweb e verificare la possibilità di effettuare un upgrade della tecnologia di connessione, migliorando quindi la velocità della rete domestica. Fastweb propone sia la fibra ottica FTTH che la fibra mista FTTC come alternative all’oramai obsoleta rete ADSL.

Recesso Fastweb per modifiche unilaterali del contratto

Nella pagina dedicata ai servizi offerti da Fastweb è l’operatore stesso che puntualizza i termini e le condizioni in cui un consumatore può recedere da un contratto Fastweb. Come previsto dalla legge, se Fastweb modifica l’offerta sottoscritta dall’utente apportando dei cambiamenti alle condizioni economiche e contrattuali, il consumatore può non accettare questa modifica.

In questo caso è possibile effettuare il recesso senza costi per modifiche unilaterali del contratto anche qualora fosse previsto un vincolo contrattuale con penali per l’estinzione anticipata. La società non potrà addebitare al cliente gli eventuali costi di disattivazione previsti dal contratto sottoscritto dallo stesso e modificato unilateralmente dall’operatore.

L’utente potrà:

  • recedere dal contratto richiedendo la disattivazione della linea ed indicando come causale nel modulo la dicitura “modifica delle condizioni contrattuali”.
  • passare ad altro operatore (sia in caso di linea fissa che mobile) senza costi

In genere questi cambiamenti contrattuali Fastweb li comunica in modalità diverse ai clienti di linea fissa e mobile. Per i primi la società può utilizzare la bolletta o il contatto mail, mentre per gli utenti mobile di solito procede con l’invio di un sms. In ogni caso, l’operatore deve dare un preavviso di 30 giorni prima dell’entrata in vigore delle modifiche per consente al cliente, eventualmente, di richiedere il recesso.

Mentre per il recesso entro i 14 giorni non sarà necessario esplicitare alcuna motivazione, in questa situazione Fastweb specifica che si dovrà inserire come causale nei documenti di recesso la dicitura “modifica delle condizioni contrattuali”.

Per recedere è possibile

  • inviare la richiesta tramite raccomandata A/R a Fastweb S.p.A., CASELLA POSTALE 126, CAP 20092 CINISELLO BALSAMO (MI) o tramite PEC all’indirizzo fwgestionedisattivazioni@pec.fastweb.it
  • contattare il servizio clienti Fastweb al numero 192 193
  • recarsi in un negozio Fastweb

Nel caso in cui il cliente abbia acquistato un dispositivo a rate in abbinamento al contratto, in fase di recesso, dovrà indicare la volontà di versare le rate mancanti in un’unica soluzione oppure continuare con il pagamento rateale fino alla sua conclusione naturale.

I costi di migrazione o dismissione della linea fissa

I clienti di rete fissa Fastweb che chiedono la dismissione della linea o il trasferimento ad un altro operatore dovranno saldare, in occasione dell’ultima fattura inviata da Fastweb, un importo extra relativo ai costi di dismissione del servizio. Si tratta di un ristoro dei costi sostenuti da Fastweb per la dismissione e il trasferimento della linea.

Quest’importo richiesto in fase di chiusura del contratto non è una penale ed è previsto dalla normativa che regola il cambio operatore o la dismissione delle linee di rete fissa. In caso di dismissione o dismissione della linea, è previsto un addebito di 29,95 euro IVA inclusa. In base all’offerta attivata, tale importo potrà cambiare ma non potrà superare il valore del canone mensile dell’abbonamento.

I costi di migrazione o dismissione della linea non sono dovuti quando:

  • il cliente cambia idea entro 30 giorni dall’attivazione della linea fissa (per le offerte che prevedono il periodo di prova di 30 giorni)
  • l’operatore effettua una modifica unilaterale del contratto sottoscritto dal cliente

Restituzione modem Fastweb e altri dispositivi: tempi e modalità

In caso di recesso o disdetta di un abbonamento con Fastweb, il cliente è tenuto a restituire degli apparati in proprio possesso (come il modem Wi-Fi FASTGate) che l’operatore ha fornito in comodato d’uso gratuito o a noleggio. I dispositivi messi a disposizione dall’operatore vanno restituiti integri e funzionanti. Non è necessario restituire anche la scatola con cui gli apparati sono stati consegnati in fase di attivazione del contratto.

Gli apparati devono essere riconsegnati entro 45 giorni dalla data di disattivazione dei servizi da parte di Fastweb. La procedura di restituzione è molto semplice. Il cliente deve attendere una comunicazione da parte dell’operatore in cui verranno indicate le modalità di restituzione. Tale comunicazione arriverà via SMS e via e-mail ai recapiti forniti dal cliente all’operatore.

Fastweb provvederà ad inviare, via mail, una lettera di vettura per la restituzione del modem o di altri dispositivi forniti in comodato d’uso. La restituzione andrà effettuata tramite Poste Italiane (basterà recarsi in un Ufficio Postale con il pacco e la lettera di vettura). Non sono previsti costi a carico del cliente che effettua la restituzione entro i tempi indicati.

In caso di mancata restituzione o di restituzione in ritardo dell’apparato fornito da Fastweb, il cliente registrerà un addebito extra di 50 euro IVA inclusa per ogni dispositivo non consegnato entro i tempi previsti. L’addebito avverrà in automatico sul metodo di pagamento fornito in precedenza dall’utente per il suo abbonamento.

Da notare, inoltre, che in caso di dispositivo acquistato a rate, nel modulo di recesso o direttamente all’operatore del servizio clienti, l’utente sarà tenuto a scegliere se continuare con il pagamento rateale o se saldare tutte le rate mancanti in un’unica soluzione. In base al contratto sottoscritto, potrebbero esserci costi extra da affrontare.

Disdetta offerta Sky e Fastweb

L’offerta combinata Sky e Fastweb, nel corso degli anni, è stata attivata da tantissimi clienti attirati dalla possibilità di sfruttare un abbonamento unico in grado di offrire un risparmio netto rispetto ai costi dei due servizi presi singolarmente. Per richiedere la disdetta dell’offerta Sky e Fastweb è possibile scegliere una di queste due opzioni:

  • una raccomandata A/R a Sky Italia S.r.l., c/o Casella Postale 13057, 20130 Milano
  • una PEC all'indirizzo skyitalia@pec.skytv.it

Per approfondire consigliamo la lettura della guida ad hoc disdetta Sky e Fastweb: penali e moduli.

Disdetta per cambio operatore

Scarica il modulo: Disdetta Fastweb