Torna a crescere la bolletta del gas: +22,4% per i consumi di Aprile 2023

Torna a crescere la bolletta del gas per le famiglie in regime di Maggior Tutela. La conferma arriva in queste ore da ARERA che ha annunciato un incremento del +22,4% per i consumi di aprile 2023 rispetto al mese precedente. Tale aumento arriva dopo tre riduzioni mensili consecutive che hanno contribuito ad abbassare in modo significativo la spesa per il gas dopo i picchi raggiunti nel corso del 2022. Ecco quanto annunciato in queste ore da ARERA.

In 30 secondi

Torna a crescere la bolletta del gas in Tutela
  • ARERA ha annunciato un aumento del +22,4% per la spesa per la bolletta del gas per i consumi di Aprile 2023 rispetto al mese precedente
  • L'aumento arriva nonostante un calo del prezzo della materia prima gas (-3,1%)
  • A causare l'aumento della spesa è la riduzione della componente di sconto UG2 degli oneri generali
Torna a crescere la bolletta del gas: +22,4% per i consumi di Aprile 2023

Inversione di tendenza per la bolletta del gas in regime di Maggior Tutela: dopo tre mesi di cali consecutivi, infatti, la bolletta per la famiglia tipo in Tutela torna a crescere. L’aumento arriva nonostante un lieve calo delle quotazioni del gas ed è legato a doppio filo alla riduzione della componente di sconto UG2 degli oneri generali di sistema voluta dal Governo con il Decreto Bollette che, di fatto, ha ridotto gli aiuti per famiglie e imprese contro la crisi energetica.

Bolletta del gas in crescita del +22,4% per i consumi di Aprile 2023: l’annuncio di ARERA

ARERA, l’autorità italiana per l’energia, ha appena annunciato il nuovo prezzo della materia prima gas per i consumi di aprile 2023 delle famiglie in regime di Maggior Tutela. Il prezzo in questione è pari a 0,479694 €/Smc. Si tratta di un valore leggermente più basso rispetto al dato annunciato il mese scorso e valido per i consumi di marzo 2023 (0,498408 €/Smc). Il calo è del -3,1%. Nonostante questo calo, però, la bolletta del gas aumenta.

Come previsto dal Decreto Bollette, infatti, per il mese di aprile è prevista una riduzione della componente di sconto UG2 degli oneri generali di sistema. Si tratta di una quota negativa che veniva inclusa nelle bollette da diversi mesi traducendosi in uno sconto extra per i clienti finali (sia in Tutela che nel Mercato Libero). Per il mese di aprile, questa quota è stata ridotta andando, quindi, a ridurre lo sconto applicato alla spesa complessiva.

La combinazione di questi elementi (il calo del costo della materia prima, che si accompagna anche al calo delle spese di trasporto pari al -4%, con l’aumento degli oneri generali) si traduce in un aumento della spesa del +22,4% per la famiglia tipo (consumo annuo di 1.400 Smc) in regime di Maggior Tutela. Ripetiamo che l’aumento è valido per i consumi del mese di aprile 2023 nel confronto con la spesa di marzo 2023. Il prezzo del gas in Tutela, dallo scorso mese di ottobre, viene aggiornato su base mensile con i costi vengono definiti nei primi giorni lavorativi successivi al mese di riferimento.

Tale aumento viene commentato così da Stefano Besseghini, presidente di ARERA, che sottolinea: “L’aumento sarà probabilmente percepito meno, perché arriva nel periodo dell’anno in cui i riscaldamenti sono ormai spenti e i consumi gas delle famiglie tendono al minimo. Dobbiamo tener ben presente che abbiamo imboccato la strada di un ritorno alla normalità, in cui il sistema energetico è chiamato all’equilibrio senza il ricorso a finanze dello Stato per fronteggiare la crisi”

Da segnalare, però, una riduzione della spesa per il gas nell’anno scorrevole (maggio 2022 – aprile 2023). In questo periodo, infatti, la famiglia tipo registra una spesa di 1.532,49 euro. Questo dato rappresenta un calo del -3,9% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (maggio 2021 – aprile 2022). Si tratta di un segnale chiaro che conferma il progressivo calo della spesa per il gas rispetto ai picchi raggiunti nel corso del 2022.

Ricordiamo, in ogni caso, che, come previsto dal Decreto Bollette, sono ora attivi i seguenti provvedimenti sulla bolletta del gas:

  • riduzione dell’IVA al 5%
  • azzeramento degli oneri di sistema con una riduzione della componente negativa UG2 che vale il 35% del valore applicato nel primo trimestre del 2023

Come ridurre subito la bolletta del gas con le offerte del Mercato Libero

Per i clienti in regime di Maggior Tutela c’è sempre la possibilità di tagliare la spesa per le bollette del gas grazie alle migliori offerte del Mercato Libero, facilmente accessibili tramite il comparatore di SOStariffe.it per offerte gas, disponibile tramite il link qui di sotto. Basta inserire una stima del proprio consumo annuo per poter individuare con precisione le migliori tariffe da attivare. Questo dato è sempre indicato in bolletta ma può essere facilmente stimato tramite il tool integrato nel comparatore.

Scopri qui le offerte gas »

Una volta individuata l’offerta più vantaggiosa è possibile procedere con l’attivazione online. Gli unici dati che servono per attivare una tariffa gas del Mercato Libero sono i dati dell’intestatario del contratto oltre che i dati identificativi della fornitura (il codice PDR riportato in bolletta). Per assistenza nella scelta della tariffa e nella sua attivazione è possibile affidarsi al servizio di consulenza di SOStariffe.it, gratuito e senza impegno, disponibile chiamando al numero 02 5005 111.