Quanto ci mette un bonifico ad arrivare?

Il trasferimento di denaro tramite bonifico è una delle soluzioni in assoluto più diffuse per spostare una determinata somma da un conto corrente a un altro; si tratta di un’operazione che fino a pochi anni fa richiedeva tre giorni, ma oggi i tempi sono stati accorciati e c’è addirittura la possibilità del bonifico istantaneo.

Le novità? I bonifici istantanei e i trasferimenti con carte conto

I tempi del bonifico

Quando tramite un bonifico si accredita una somma dal proprio conto corrente a un altro, sovente è richiesto che il denaro sia disponibile il prima possibile, ma ci sono dei tempi tecnici che – soprattutto in prossimità del weekend o di altri giorni festivi – rischiano di allungare non poco l’operazione. Proprio per ovviare a questi problemi sono stati ideati, negli ultimi anni, diversi sistemi alternativi, tra cui i bonifici istantanei o i sistemi di pagamento tramite app per smartphone.

Come sono cambiati i tempi per il bonifico

I tempi di accredito del bonifico bancario variano da un istituto di credito all’altro, in genere da due giorni (nella maggior parte dei casi) a una settimana. I tempi si accorciano nel caso in cui il beneficiario del bonifico sia cliente della stessa banca da cui parte l’accredito, in particolare in caso di trasferimento online; in questa situazione, infatti, spesso si può vedere la somma trasferita già dal giorno successivo (in caso sia la stessa anche la filiale) o dopo due giorni (stessa banca o altra filiale).
Confronta i conti correnti
A partire dal 2012, il tempo di accredito dei bonifici si è accorciato, passando da tre giorni lavorativi a un giorno lavorativo dopo la data di esecuzione. Attenzione perché bisogna tenere conto del cosiddetto orario di cut-off, ovvero l’orario dopo il quale la richiesta di bonifico non si considera più ricevuta in quel giorno, ma nel successivo. Anche l’orario di cut-off cambia a seconda della banca, e bisogna sempre tenere presente che si parla di giorni lavorativi: un bonifico richiesto il venerdì dopo l’orario di cut-off (ad esempio le 15:00) non verrà accreditato prima del martedì successivo.

Il bonifico in tempo reale

Dal 2018 molte banche italiane offrono un servizio aggiuntivo, ovvero il bonifico in tempo reale, che impiega soltanto una manciata di secondi per l’accredito e può essere richiesto in qualsiasi momento, 24 ore al giorno, dal lunedì alle domenica, permettendo così di fatto di dire addio ai “tempi bancari”. 

Si tratta del sistema Sepa Instant Credit Transfert, che richiede un tempo massimo di 10 secondi per l’accredito di bonifici fino a 15mila euro. La banca richiede un sovrapprezzo per chi sceglie il bonifico istantaneo invece di quello normale, di norma di pochi centesimi.

Il trasferimento con le carte conto

Una soluzione ulteriore è quella del trasferimento di denaro immediato e gratuito utilizzando le carte conto, come ad esempio Hype e N26, o sistemi come Satispay. Utilizzando queste piattaforme, infatti, è possibile inviare denaro dal proprio conto praticamente in tempo reale e direttamente dall’app per smartphone.

Il destinatario, però, deve essere a sua volta iscritto al circuito per poter beneficiare del servizio, altrimenti gli arriverà una notifica con il link per iscriversi in modo da potersi veder accreditato il denaro, con tutto quello che ciò comporta; fortunatamente oggi le procedure per l’apertura di un nuovo conto secondo queste modalità “smart” sono sempre più snelle e rapide.

Commenti Facebook: