Niente contratto Rc auto standard

Facciamo un passo indietro: l’articolo 22 del decreto 18 ottobre 2012 numero 179, convertito con modificazioni in legge 17 dicembre 2012, numero 221, prevede il contratto Rc auto standard. Ossia che tutte le Compagnie offrano una polizza identica a tutti gli automobilisti che ne facciano richiesta, su Internet o in agenzia. Il fatto è che quel contratto standard non è mai arrivato.

Contratto Rca, manca quello base

Tre problemi

La mancata attuazione del “contratto base” è dovuto al parere negativo del Consiglio di Stato: il ministero dello Sviluppo economico ha bloccato tutto. Questo comporta almeno tre guai per l’automobilista. Primo: quando legge 10 preventivi diversi di 10 Compagnie, si trova davanti a una marea di clausole differenti. Così da facilitare il confronto fra Rca omogenee, e consentire all’automobilista di puntare sulla Rca meno cara. Ma niente di tutto questo è possibile.

Secondo problema: il disegno legge Rca Zanonato vuole imporre riduzioni tariffarie, anche del 10. Ma su cosa basare quegli sconti se poi manca una Rca standard, ossia una base di partenza identica per tutte le Assicurazioni? L’attuale non comparabilità dei contratti rende in concreto inapplicabile qualsivoglia forma, peraltro tecnicamente impossibile in un sistema di prezzi liberi, di politica tariffaria sia pure mascherata da sconti “obbligatori”.

Terza questione: già ora alcune imprese di assicurazione offrono unicamente prodotti Rc auto contenenti le clausole penalizzanti per i danneggiati (divieto di cessione di credito, riparazione in forma specifica intesa quale obbligo per il danneggiato di fare riparare il mezzo a cura e spese dell’impresa). Se ci sono quelle clausole in alcuni contratti Rca, e in altri no, è assolutamente impossibile comparare le polizze, e giudicare gli sconti delle Assicurazioni.

Occhio alla rivalsa

Senza dimenticare che alcune Assicurazioni includono la rivalsa per incidente in stato alterato da droga o alcol: risarciscono il danneggiato, e poi si fanno rimborsare dal cliente. Altre Compagnie invece rinunciano a quella rivalsa, per contratto. Anche in questo caso, come è possibile confrontare le tariffe con contratti così diversi?

Confronta assicurazioni auto 

Commenti Facebook: