Finlandia, adsl a 100Mbit per tutti entro il 2015

Internet per i Paesi più illuminati, è già un diritto fondamentale. La Finlandia ha capito che la banda larga aiuta lo sviluppo e la competitività del Paese e dal 1° luglio 2010 ogni cittadino ha diritto ad un collegamento a banda larga di almeno 1Mbit.

A differenza dell’Italia, la Finlandia ha già predisposto un piano di sviluppo della rete che permetterà, entro il 2015, di portare in ogni casa internet a 100Mbit.

Non si capisce perché in Italia la banda larga venga sbeffeggiata e sia sempre al centro di discussioni politiche quando, di politico, ha ben poco. E’ sceso addirittura in campo ieri Corrado Calabrò, presidente dell’Autorità Garante per le Comunicazioni, minacciando di ritrovarsi in pochissimo tempo con le reti sature se non si inizia subito ad investire sulle infrastrutture di nuova generazione.

Ma prima di tutto ci deve essere la mentalità: quando un Paese ha un’alta percentuale di penetrazione della banda larga (come la Finlandia) è semplice trasformare questa propensione in un grande motore di innovazione. Prima di cambiare le reti in Italia dovremmo prima di tutto cambiare la mentalità delle persone, cambiare la cultura e le abitudini.

ernet per i Paesi più illuminati, è già un diritto fondamentale. La Finlandia ha capito che la banda larga aiuta lo sviluppo e la competitività del Paese e dal 1° luglio 2010 ogni cittadino ha diritto ad un collegamento a banda larga di almeno 1Mbit.

A differenza dell’Italia, la Finlandia ha già predisposto un piano di sviluppo della rete che permetterà, entro il 2015, di portare in ogni casa internet a 100Mbit.

Non si capisce perché in Italia la banda larga venga sbeffeggiata e sia sempre al centro di discussioni politiche quando, di politico, ha ben poco. E’ sceso addirittura in campo ieri Corrado Calabrò, presidente dell’Autorità Garante per le Comunicazioni, minacciando di ritrovarsi in pochissimo tempo con le reti sature se non si inizia subito ad investire sulle infrastrutture di nuova generazione.

Ma prima di tutto ci deve essere la mentalità: quando un Paese ha un’alta percentuale di penetrazione della banda larga (come la Finlandia) è semplice trasformare questa propensione in un grande motore di innovazione. Prima di cambiare le reti in Italia dovremmo prima di tutto cambiare la mentalità delle persone, cambiare la cultura e le abitudini.

Commenti Facebook: