Come faccio a vedere la velocità della mia connessione?


Quando si attiva una nuova connessione Internet casa, spesso accade che la velocità di navigazione dichiarata sul contratto sottoscritto non corrisponda a quella reale. Quali sono i metodi che permettono di conoscere la propria velocità di navigazione?

velocità speed test adsl

Vediamo di seguito le soluzioni più semplici per sapere in qualsiasi momento qual è la velocità della propria rete, alcune delle quali sono disponibili direttamente sui siti degli stessi operatori: si tratta di strumenti facili da utilizzare e che possono essere consultati gratuitamente.

Primi passi

La verifica della velocità della propria rete domestica si effettua tramite uno strumento che è chiamato speed test (letteralmente “test della velocità”). Prima di procedere con l’operazione vera e propria si dovrà controllare che i dispositivi presenti in casa e che sono collegati alla rete non stiano procedendo con operazioni di caricamento o di scaricamento.

Sarà quindi necessario interrompere tutti i download e gli upload e accertarsi che non ci siano in esecuzione servizi di streaming, che tendono in genere a saturare la banda. Queste operazioni preliminari sono essenziali se si vuole far in modo che i risultati dello speed test siano più attendibili.

I valori che saranno calcolati durante lo speed test sono:

  • i tempi di download e upload;

  • il ping, che indica la latenza, ovvero il tempo impiegato dai dati che viaggiano online per raggiungere la destinazione finale.

Analizziamo adesso nel dettaglio i vari strumenti per conoscere la velocità della propria connessione tra quelli gratuiti messi a disposizione dalla rete.

Scopri le migliori offerte del mercato

Lo speed test di SOStariffe.it

SOStariffe.it ha ideato uno speed test attraverso il quale testare la velocità di connessione del proprio fornitore di servizi Internet. In particolare, dopo aver effettuato l’accesso sulla pagina dello speed test per ADSL e fibra, si dovrà selezionare il proprio operatore.

I provider tra i quali scegliere sono WINDTRE, Aruba, Beactive, Cheapnet, ehiweb.it, eolo, Fastweb, Fibering, Linkem, Eolo, Tooway, PosteMobile, Siportal, Sky Wifi, TIM, Teletu, Tiscali, Vodafone.

Nel caso in cui si avesse una fornitura con un altro operatore, si potrà cliccare sulla dicitura Altro e inserire il nome del proprio provider. Nella pagina successiva si dovrà digitare invece il proprio indirizzo, ovvero quello nel quale è attiva la fornitura di servizi Internet, e indicare la velocità nominale presente sul contratto firmato con un dato fornitore.

Si potrà indicare una velocità di 7 Mega, 20 Mega, 100 Mega, 200 Mega, 1 Giga, oppure spuntare sulle voci Altro o Non sono sicuro nel caso in cui non si avesse la certezza di quella che dovrebbe essere la velocità massima raggiungibile dalla propria connessione.

Si dovrà quindi inserire il proprio indirizzo email e si riceverà in poco tempo il risultato della velocità di connessione contenente i valori indicati in precedenza, ovvero le velocità di download e upload, la latenza e il valore jitter.

Lo speed test di TIM

Ci sono alcuni operatori che forniscono servizi per connettersi a Internet da casa che propongono degli strumenti per misurare le velocità della propria connessione direttamente sul proprio sito. Per esempio, TIM permette di verificare la copertura già durante la fase di sottoscrizione di una nuova offerta Internet casa.

Nella pagina dedicata alla velocità di navigazione della rete TIM, viene specificato che per il download di un film sono necessari:

  • 800 secondi se si utilizza una connessione di tipo ADSL, che viaggia fino a 20 Mega;

  • 160 secondi se si utilizza una connessione di tipo FTTC, che viaggia fino a 100 Mega;

  • 80 secondi se si utilizza una connessione di tipo FTTC, che viaggia fino a 200 Mega;

  • 16 secondi se si utilizza una connessione di tipo FTTH, che viaggia fino a 1 Giga.

Viene comunque precisato che la velocità di connessione può dipendere da fattori differenti, quali per esempio la distanza dalla centrale dalla quale parte la linea telefonica, dal livello di congestione della rete Internet, dalle caratteristiche del modem e dei dispositivi ad esso collegati.

Cambiare un modem obsoleto con uno di ultima generazione può essere il primo passo per migliorare la propria velocità di rete. Allo stesso modo, la rete può essere rallentata anche dalla presenza di virus o di programmi spia che possono essere stati installati sul proprio dispositivi senza che l’utente se ne sia reso conto.

In questa evenienza, si consiglia di acquistare un antivirus e antispyware, che ha la funzione di rilevare e rimuovere il virus e i programmi spia, oppure utilizzare Firewall su programmi, attraverso il quale si possono bloccare gli attacchi da parte di hacker e dai programmi dannosi.

Lo speed test di Vodafone e Fastweb

Anche Vodafone e Fastweb presentano i loro strumenti proprietari per poter misurare la velocità della propria connessione ADSL o fibra. L’Internet speed test di Vodafone è molto interessante in quanto permette di simulare alcune situazioni reali.

Per esempio, si può calcolare quanto tempo ci vuole a scaricare un video da 50 Mega, un album da 100 Mega oppure un film in HD, che ha un peso di 2 Giga, avendo a propria disposizione una connessione di tipo ADSL, che viaggia fino a 20 Mega, oppure:

  • una connessione da 50 Mega;

  • una connessione da 100 Mega;

  • una connessione da 200 Mega;

  • una connessione da 1 Giga.

Per quanto riguarda, invece Fastweb, per poter accedere allo speed test dell’azienda è necessario effettuare l’accesso all’area clienti Fastweb, inserendo le proprie credenziali, ovvero username e password.

WINDTRE ha un suo strumento per misurare la velocità?

Diverso è, invece, il caso di WINDTRE: l’operatore non dispone di uno speed test proprietario. Nella pagina di riferimento, ovvero quella nella quale WINDTRE spiega ai propri utenti come effettuare il test della velocità di rete, si suggerisce di seguire alcuni passaggi. In particolare, si consiglia di:

  • collegare il computer al modem con cavo LAN Ethernet;

  • disattivare momentaneamente la rete Wi-Fi del modem;

  • interrompere le operazioni di download e upload attive;

  • cercare su Internet un servizio che permetta di effettuate lo speed test.

Nell’ipotesi in cui i risultati dello speed test non dovessero sembrare soddisfacenti, si consiglia di riavviare il modem e il dispositivo che si sta utilizzando per la verifica, oppure di effettuarla in un altro momento in quanto ci potrebbe essere un problema di connessione legato al server.

Come capire se si hanno problemi di connessione

La verifica della propria copertura di rete è un valido modo per conoscere qual è la velocità reale della propria connessione, la quale, come abbiamo visto, può essere influenzata negativamente da diversi fattori.

Riuscire a individuarli è importante in quanto può permettere di far capire ai singoli utenti se esiste la possibilità di trovare una soluzione per risolverli e velocizzare così la propria connessione Internet, oppure no.

Di seguito saranno quindi elencati alcuni consigli da mettere in pratica per cercare di ovviare alle problematiche di rete e che in genere sono gli stessi che si suggerisce di eseguire prima di procedere con lo speed test.

In particolare, sarebbe meglio:

  • riavviare il proprio modem e anche il dispositivo sul quale si sta effettuando lo speed test, che può essere un computer, un tablet o anche un cellulare;

  • scollegare tutti i dispositivi che sono connessi alla rete Wi-Fi e utilizzare soltanto quello sul quale si sta effettuando la misurazione della velocità di connessione;

  • stoppare tutti gli eventuali aggiornamenti automatici da parte di app, programmi o del sistema operativo;

  • procedere con uno speed test non attraverso il Wi-Fi, in quanto i risultati potrebbero essere falsati, ma direttamente con un cavo ethernet collegato al modem;

  • cancellare la cache del browser utilizzato comunemente per le ricerche.

Tutti gli speed test citati fin qui non hanno valore legale: l’unica misura certificata è disponibile all’indirizzo misurainternet.it sul quale si può avere accesso alla misurazione certificata tramite l’app NE.ME.SYS.

Perché è importante conoscere questa informazione? Poiché nell’ipotesi in cui ci si sentisse truffati dal proprio operatore di servizi Internet e si volesse fare un reclamo, si dovrebbero utilizzare i dati ottenuti dallo speed test ufficiale di AGCOM, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Perché è importante conoscere la velocità della propria connessione

Il primo motivo è stato ribadito nel paragrafo precedente: l’utente che sottoscrive una nuova fornitura Internet casa pensa sempre di avere accesso alla migliore connessione disponibile. Non sempre questo si verifica e nella maggior parte dei casi le motivazioni non dipendono da colpe del gestore.

Nel caso in cui si avesse la certezza di aver firmato un’offerta poco trasparente, si avrebbe comunque la possibilità di fare un reclamo e in questo senso lo speed test sarebbe importante e potrebbe essere utilizzato come prova.

Altre volte capita che l’utente non si renda conto di cosa possa essere considerata una buona connessione. A questo proposito è bene ribadire che ci sono delle bande minime che devono essere garantite dagli operatori che si occupano di servizi Internet casa.

Al contempo, però, ci sono impedimenti fisici o limitazioni reali per i quali non è possibile offrire a tutti la stessa velocità di connessione. Un esempio è rappresentato dal fatto che la fibra ottica al momento raggiunge soltanto determinate città italiane – che variano a seconda dell’operatore con il quale si attiva una nuova offerta Internet casa.

Cosa si intende per buona connessione

La verifica della copertura serve anche a questo: a sapere in anticipo se si rientra tra i più fortunati oppure no. Ad ogni modo, è bene ricordare anche che una connessione di tipo ADSL, che viaggia alla velocità massima di 20 Mega in download, rimane comunque una buona connessione.

I problemi iniziano nel momento in cui la velocità di download è inferiore ai 5 Mega. Un videogiocatore, che ha bisogno di tempi di latenza molto brevi per giocare online in modo fluido, non potrà mai essere soddisfatto da una connessione di questo tipo.

A conti fatti, quindi, si può dire che se da un lato una parte ancora esigua dell’Italia ha già la possibilità di poter navigare alla velocità della fibra ottica e di connettersi fino a un massimo di 1 Gbps in download e di 200 Mbps in upload, il resto del Paese può comunque viaggiare:

  • con la fibra FTTC, ovvero fino a un massimo di 200 Mbps in download e di 20 Mbps in upload;

  • con la rete di tipo ADSL, ovvero fino a un massimo di 20 Mbps in download e di 1 Mbps in upload.

Migliori offerte Black Friday 2020: promozioni Internet casa novembre 2020

Il Black Friday 2020 è finalmente in arrivo: nel corso di tutta la settimana saranno disponibili offerte eccezionali alle quali si potrà avere accesso nei settori più disparati: ecco quali sono quelle che riguardano il mondo delle promozioni Internet casa. 

Offerte Fastweb Casa per già clienti e abbonati: le offerte di novembre 2020

Fastweb è un vero e proprio punto di riferimento del mercato di telefonia italiano. L'operatore da tempo ha un ruolo di leader per quanto riguarda i servizi in fibra ottica e continua a crescere anche nel settore di telefonia mobile. Ecco quali sono le offerte Fastweb Casa per già clienti e abbonati relative al mese di novembre 2020 e come fare a sfruttare le migliori soluzioni proposte dall'operatore in queste settimane.

Come avere Internet in casa senza telefono fisso: le offerte di novembre 2020

Internet casa senza telefono fisso: è possibile attivare una connessione Internet casa che abbia queste caratteristiche oggi? Ecco tutto quello che c’è da sapere nel caso in cui si volesse attivare una nuova offerta. 
Verifica la copertura
del tuo indirizzo
Comune
Parla con un esperto
Gratis e senza impegno