Costi fotovoltaico in calo nel 2023: previsioni dell’Irex report

Con il boom delle fonti di energia pulite, è attesa una riduzione dei costi del fotovoltaico nel 2023. La previsione è contenuta nell’Irex Annual Report, la ricerca annuale della società di consulenza Althesys sull’industria delle rinnovabili.

In 30 secondi

Scendono i costi del fotovoltaico nel 2023, secondo l'Irex Annual Report:
  1. La fotografia delle rinnovabili in Italia nel 2022
  2. Tra le tendenze 2023, anche un calo dei prezzi dei moduli del fotovoltaico
  3. Accelerano le fonti di energia pulita, ma resta il nodo autorizzazioni
  4. Le migliori offerte luce del Mercato Libero che sposano sostenibilità e convenienza a maggio 2023
Costi fotovoltaico in calo nel 2023: previsioni dell’Irex report

Il PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza) e i nuovi target europei al 2030 per l’abbattimento delle emissioni inquinanti hanno accelerato, nel 2022, la corsa alle fonti di energia pulita in Italia. A fotografare “il momento straordinario” che ha vissuto e sta tuttora vivendo il settore delle energie green nel nostro Paese è l’edizione 2023 dell’Irex Annual Report, lo studio di Althesys che dal 2008 monitora il settore delle rinnovabili, analizza le strategie e delinea le tendenze future, tra luci e ombre del comparto.

L’Irex Annual Report 2023 – sottolinea Alessandro Marangoni, alla guida del team di ricerca – segna un giro di boa degli investimenti nelle rinnovabili nel 2022 in Italia, con un incremento straordinario trainato dalla crescita interna”. E i numeri lo certificano: nel 2022, il mercato delle rinnovabili ha registrato 958 operazioni (più del doppio di quelle rilevate nel 2021), con un’impennata della potenza che ha toccato la quota record di 38,9 GW, quasi triplicata rispetto ai 15 GW del 2021. Per un totale di investimenti che ha raggiunto i 41 miliardi di euro.

Boom di sistemi di accumulo nel 2022: +91% rispetto al 2021

IREX ANNUAL REPORT IN PILLOLE
1 L’agrivoltaico è stata la tecnologia protagonista nel 2022: 15,8 GW di potenza e 12 miliardi di investimenti
2 Boom dei sistemi di accumulo nel 2022: +91% di capacità rispetto al 2021
3 Si prevede un calo dei prezzi dei moduli del fotovoltaico nel 2023

Secondo l’Irex Annual Report, nel 2022 la protagonista assoluta tra le tecnologie “pulite” è stata l’agrivoltaico, che ha sorpassato anche il solare tradizionale: con 390 iniziative, 15,8 GW di potenza e 12 miliardi di investimenti, l’agrivoltaico ha raggiunto la quota del 41% delle nuove operazioni nelle rinnovabili. Alle sue spalle il fotovoltaico, che si è fermato a quota 35%, con 11,6 GW di potenza per 8,3 miliardi. L’eolico onshore è valso 184 iniziative, 10,6 GW e 14,2 miliardi di euro. Da segnalare anche l’eolico offshore, con 63 progetti rilevati nel 2022 e oltre 50 GW di progetti totali (ma solo uno entrato in funzione).

Secondo il quadro dipinto dal report sono però i sistemi di accumulo la vera new entry del 2022, “la cui capacità censita è stata di circa 898 MW, +91% rispetto al 2021. Complessivamente in Italia si contano circa 227 impianti di storage per 1,5 GW e 2,7 GWh, quasi tutti di taglia residenziale”, si legge nella nota di sintesi del report.

Dai numeri alle tendenze future. Tra gli scenari al 2023 evidenziati dall’Irex Annual Report c’è anche un trend in discesa per “i costi di tutte le configurazioni del fotovoltaico, dove la discesa dei prezzi dei moduli dovrebbe compensare la salita del WACC (costo medio ponderato del capitale)”.

Rinnovabili tra luci e ombre: 3 autorizzazioni su 4 ancora in standby nel 2022

TIPOLOGIA DI IMPIANTO GREEN PROGETTI AUTORIZZATI NEL 2022 PROGETTI IN ATTESA DI VIA LIBERA
Fotovoltaico 142 527
Eolico onshore 28 137

Lo sprint delle rinnovabili sembra però rallentato dal nodo delle autorizzazioni degli impianti di produzione di energia green. Tanto che, secondo il report, proprio la questione delle autorizzazioni “sembra non essere migliorata, nonostante le ultime misure di semplificazione”.

A certificarlo sono i numeri contenuti nell’Irex Annual Report 2023: “A fronte di 894 nuovi impianti/progetti censiti nel 2022, ben 673 (75%) sono ancora in corso di autorizzazione. La situazione è ancora peggiore se si considerano le dimensioni delle iniziative, con solo il 12% approvato (in peggioramento rispetto al 18% del 2021)”, si legge ancora nella nota di sintesi del rapporto.

Focus fotovoltaico: a fronte di 142 impianti autorizzati, quasi il quadruplo è in attesa, ben 527 progetti. Le installazioni fotovoltaiche utility scale in via di autorizzazione in Italia valgono oltre 20,5 GW.

Focus eolico onshore: gli impianti autorizzati sono 28 contro 137 ancora in stand-by burocratico. A livello di MW, su circa 9,5 GW mappati, 7,7 (81%) risultano in attesa di autorizzazione.

Come risparmiare sulle bollette luce con il Mercato Libero a Maggio 2023

Sempre più famiglie cercano offerte luce che facciano convolare a nozze sostenibilità ambientale e convenienza dei prezzi. Come trovarle?

Un valido alleato nella scelta delle soluzioni green per illuminare casa a prezzi competitivi è il comparatore di SOStariffe.it per offerte luce. Si tratta di uno strumento online e gratuito che consente ai titolari di utenze domestiche di mettere a confronto le promozioni dei fornitori energetici del Mercato Libero a partire da una stima reale dei propri consumi annui.

Si può trovare questa informazione consultando la bolletta dell’attuale fornitore oppure calcolarlo tramite il tool del comparatore, accessibile cliccando sul widget qui sotto:

Controlla i tuoi consumi e scopri il risparmio Seleziona i tuoi elettrodomestici

Utilizzare il comparatore è semplice: basta inserire una stima del proprio consumo annuo per individuare subito la tariffa più vantaggiosa da attivare direttamente online. Per completare l’attivazione è sufficiente avere a disposizione i dati anagrafici dell’intestatario e i dati identificativi della fornitura (codice POD riportato in bolletta).

CONFRONTA LE MIGLIORI OFFERTE LUCE »