Abbiamo sospeso le tue utenze postali: messaggio truffa, a cosa stare attenti

“Le sue utenze saranno bloccate per mancata sicurezza web”: avete mai ricevuto un messaggio del genere? Nel caso ignoratelo e non assecondate le richieste che riceverete via SMS. Si tratta, infatti, di una moderna forma di phishing. Ecco come viene realizzata e come difendersi. 

Abbiamo sospeso le tue utenze postali: messaggio truffa, a cosa stare attenti

Sono tanti oggi gli utenti che hanno un conto corrente postale con Poste Italiane: purtroppo si tratta di conti che finiscono fin troppo spesso nel mirino di truffatori moderni, che sfruttano i nuovi strumenti della tecnologia per diffondere forme sempre più articolate di truffa. 

Chi non è abituato a questo genere di trucchetti, corre il rischio di poter incappare in una truffa via SMS con estrema facilità. Un caso che di tanto in tanto colpisce i clienti che hanno un conto corrente con Poste Italiane è una forma di raggiro che viene realizzata tramite SMS

L’obiettivo dei truffatori è quello di recuperare i dati di accesso dei conti correnti delle vittime e rubare tutti i soldi che vi sono stati depositati. Vediamo di seguito come viene realizzato questo tentativo di truffa e qualche consiglio utile per difendersi dal phishing

Abbiamo sospeso il suo conto: attenzione, è una truffa

Sono diversi i clienti che hanno un conto aperto con Poste Italiane che hanno segnalato degli attacchi smishing, una forma di phishing che viene praticata tramite SMS. Nei messaggi che si ricevono si legge:

  • “Abbiamo sospeso le sue utenze postali per mancato aggiornamento”;
  • oppure “le sue utenze saranno bloccate per mancata sicurezza web”. 

Viene poi richiesto di compilare un modulo per riattivarle, cliccando su un link. Il messaggio è ovviamente firmato Poste Italiane, ma non viene inviato da Poste Italiane in quanto si tratta di una truffa. 

Se si clicca sul link contenuto nel messaggio, in pratica si apre una pagina nella quale viene richiesto di inserire le proprie credenziali di accesso al proprio conto postale: è proprio da questa pagina che i truffatori si impossessano dei dati degli utenti. 

Come capire che è una truffa

La truffa via SMS che cerca di danneggiare i correntisti di Poste Italiane potrebbe trarre in inganno con una certa facilità gli utenti che non hanno ancora piena consapevolezza dei pericoli che si celano dietro le nuove tecnologie. 

In questa tipologia di truffa, si finge di essere qualcuno del quale ci si fida e si invia all’utente una comunicazione che contiene una minaccia: quest’ultimo potrà risolvere il problema fornendo quelli che sono i suoi dati personali.

Lo smishing è più difficile da smascherare rispetto al phishing perché è più facile nascondere il mittente di una comunicazione che arriva tramite SMS, mentre lo stesso non si può dire per le mail. 

Quello a cui bisogna prestare attenzione è la barra degli indirizzi del browser: anche se il finto sito PosteInfo ha una grafica che richiama quella originale, perché è stata progettata con una certa dedizione, l’URL del sito sul quale si approda è un altro. 

Inoltre è bene stare attenti anche al linguaggio che viene utilizzato. Per esempio, l’espressione “mancata sicurezza web” non significa granché, quindi può essere un elemento ulteriore da considerare. 

Oltre a quanto detto, si può aggiungere che le aziende e le pubbliche amministrazioni in genere non si rivolgono mai agli utenti chiedendo loro di inserire le credenziali di accesso personali dopo aver cliccato su un link ricevuto via SMS. 

Infine, è bene cercare sempre in rete prima di cliccare su qualsiasi link di provenienza incerta: basterà digitare il numero di telefono dal quale è stato inviato il messaggio e si troveranno quasi sicuramente segnalazioni in merito. 

Come ci si difende

I consigli presenti nel precedente paragrafo rappresentano un buon punto di partenza per individuare fin da subito la truffa e non commettere errori banali. In secondo luogo, è bene mettere in atto i consigli della Polizia Postale. 

Di cosa si tratta? Nel non cliccare assolutamente sul link contenuto nel messaggio e nel procedere direttamente con la sua cancellazione, in modo tale da evitare di poterci cliccare per sbaglio. 

Per completare al meglio la panoramica delle truffe principali nelle quali si rischia di incappare di questi tempi, spieghiamo meglio cos’è il phishing e come cercare di evitarlo. 

Cos’è il phishing

Si tratta di una forma di truffa che viene praticata tramite l’invio di una mail, anche se non sempre più diffuse quelle che vengono diffuse su WhatsApp o su Facebook

In genere si riceve una mail o un messaggio contenente un link che si invita a cliccare e che proviene da una fonte attendibile, che può essere una banca o uno dei propri amici. 

Cliccando sul link si aprirà un sito web che ricorderà molto le fattezze di quello originale, sul quale si richiederà di inserire alcuni dati personali, come per esempio il numero del conto corrente, oppure la propria password. 

Fortunatamente oggi la maggior parte delle mail di phishing vanno a finire direttamente in spam: nell’ipotesi in cui si dovessero ricevere comunque mail da strani indirizzi e con messaggi dubbi bisogna assolutamente cestinarle senza anche aprile. 

Scegliere un conto corrente online

Chiunque si sia trovato a dover fare i conti con un episodio di smishing o di phishing potrebbe aver avuto dei dubbi sulla sicurezza del proprio conto corrente. Il phishing, in realtà, opera a prescindere dal grado di sicurezza del proprio conto, perché fa leva su una mancanza di attenzione da parte degli utenti che sono abituati a cliccare link in velocità, senza preoccuparsi troppo di leggere o di contestualizzare (è il grande errore della modernità). 

Ad ogni modo, quella del ritrovarsi coinvolti in una truffa sul proprio conto corrente, potrebbe far sorgere il desiderio di aprire un conto corrente online, che è di facile gestione e che prevede degli standard di sicurezza molto elevati, grazie al meccanismo (ormai sempre più diffuso) della doppia autenticazione. 

Come si individua il conto che si adatta meglio alle proprie esigenze? A disposizione degli utenti entra in gioco lo strumento del comparatore di SOStariffe.it, sul quale è possibile visionare i migliori conti correnti online zero spese disponibili in questo momento. 

Come si usa il comparatore di conti corrente di SOStariffe.it

Dopo aver selezionato la voce Conti correnti dal menu Conti e carte si dovrà scegliere una tipologia di conto corrente tra:

  • conto standard;
  • conto famiglia;
  • conto giovani;
  • conto pensionati;
  • conto business. 

Supponiamo di cliccare su Conto standard: si aprirà una pagina di comparazione nella quale saranno presenti tutti i conti correnti online zero spese che sono stati confrontati dal portale.

A questo punto, cliccando su Filtri sarà possibile rendere la ricerca ancora più personalizzata. Tra le varie opzioni disponibili, ci sono:

  • la possibilità di scegliere l’età del correntista: come anticipato in precedenza, ci sono conti che si rivolgono a specifiche fasce di età, come per esempio quelli per studenti;
  • il numero massimo di bonifici che si possono effettuare in un anno;
  • il numero massimo di prelievi che si possono effettuare in un anno;
  • la giacenza media del conto;
  • opzioni quali conto solo online, l’accredito dello stipendio o della pensione, l’assenza di costi di gestione e della marca da bollo, la presenza di una carta di credito associata al conto, la possibilità di fare trading online. 

Selezionati quelli che sono i parametri di proprio interesse, si potrà avere accesso a una nuova pagina di comparazione nella quale vengono presentati i conti correnti che hanno esattamente le caratteristiche che si stavano cercando. 

Il punto di forza di un conto corrente online è rappresentato dalla quasi totale assenza di costi: non sono infatti generalmente previsti né costi di apertura o di chiusura, né tantomeno costi di gestione. 

Alla convenienza si aggiungono altri due fattori:

  • la facilità di gestione, in quanto possono essere attivati e gestiti direttamente dall’home banking e dall’Internet banking, senza il bisogno di doversi recare fisicamente in banca;
  • la sicurezza che li contraddistingue: pur essendo dei conti online sono dotati di sistemi di protezione di altissimo livello che permettono di proteggere i propri soldi contro eventuali malintenzionati. 

Per dare un’occhiata ai migliori conti correnti online disponibili in questo momento nel caso in cui fossi interessati a un’attivazione, clicca sul link che trovi qui sotto. 

Confronta i migliori conti correnti online zero spese »

Commenti Facebook: