Test WiFi: come fare a testare la velocità di internet Casa


Quando si tratta di sottoscrivere un’offerta Internet casabisogna considerare il costo mensile della tariffa, la copertura disponibile nel proprio Comunema anche le prestazioni offerte dall’operatore.

velocità speed test adsl

La connessione deve infatti risultare stabile e veloce. Il consiglio è quindi quello di effettuare un test WiFi nel momento in cui la rete non garantisce le prestazioni che ci aspetteremmo. Se infatti l’offerta fibra casa ha una velocità inferiore a quella minima garantita è possibile richiedere il recesso o la disdetta gratuita. In tal caso SOStariffe.it vi fornisce tutti gli strumenti utili per rescindere il contratto con il vostro operatore di rete fissa.

Test WiFi: lo speed test di SOStariffe.it

Il metodo più semplice ed efficace per testare la velocità di Internet Casa è quello di utilizzare lo speed test di SOStariffe.it. Il nostro strumento è totalmente gratuito e permette di misurare le prestazioni in tempo reale della rete sia per quanto riguarda l’ADSL sia per la fibra ottica in tutte le sue varianti (FTTH, FTTC, FTTN). Per avviare il test basta inserire il proprio Comune,un indirizzo email a cui ricevere i risultati ed eventualmente la velocità nominale della connessione. Il servizio identificherà inn automatico da quale operatore siete serviti.

Lo speed test di SOStariffe.it risulta particolarmente efficace grazie alla tecnologia di Ookla, società di analisi leader per la diagnostica delle reti fisse e mobili. La soluzione di SOStariffe.it offre altri vantaggi. Oltre a fornire dati reali sulla velocità di connessione, il sistema vi fornisce informazioni sul provider più performante nel proprio Comune e vi propone le offerte Internet casa migliori per prestazioni e rapporto qualità prezzo. Non solo, vi forniamo anche una consulenza telefonica gratuita per ottenere consigli di risparmio utili a ridurre al minimo la spesa per una connessione domestica ad alte prestazioni.

Scopri le migliori offerte del mercato

Test WiFi: alcuni accorgimenti per una valutazione corretta

Prima di avviare lo speed test consigliabile effettuare alcune operazioni prelminari. Per non alternare i risultati bisogna innanzitutto scollegare tutti i dispositivi connessi alla rete (smartphone, PC, tablet, console, terminali smart, etc.) ad eccezione di quello utilizzato per la misurazione. Il secondo passo è quello di cancellare la cache dalle impostazioni del browser. Il passo finale prevede di chiudere tutti i programmi ad eccezione del navigatore web, compresi applicativi cloud, servizi VoiP (Voice over iP) e piattaforme di streaming per video e musica. Lo speed test va effettuato più volte nell’arco della giornata e in orari diversi in modo da avere risultati più veritieri. La sera, ad esempio, la rete risulta più congestionata ed è possibile che i risultati siano inferiori a quelli reali. Anche la zona in cui si abita, se densamente popolata, può influire sul risultato del test.

Test WiFi: come leggere i valori

Per valutare le effettiva capacità di una rete Wi-Fi bisogna considerare diversi parametri:

  • Velocità: misura l’ampiezza di banda sfruttata per scaricaricare informazioni dalla rete (download) o per inviare dati dal PC alla rete (upload) in una data unità di tempo. La velocità viene misurata in Megabit al secondo e cambia a seconda delle diverse tecnologie di connessione. Con la FTTH (Fiber to the Home) si può arrivare fino a 1.000 Mbps in download e 200 Mbps in upload. In questo caso la fibra ottica raggiunge direttamente il modem casalingo. Con la fibra mista radio nelle sue principali varianti FTTC (Fiber to the Cabinet) e FTTN (Fiber to the Node) la velocità può arrivare fino a 100/200 Mbps in download e 20 Mbps in upload. La prima prevede che il segnale si sposti lungo la fibra ottica fino alla cabina stradale e poi si raggiunga l’utente tramite i doppini in rame. La seconda invece sfrutta solamente la rete telefonica tradizionale. Con la FWA (Fixed Wireless Access), un misto tra fibra ottica e 4G LTE, si può arrivare fino a 300 Mbps in upload. La migliore ADSL arriva invece fino a 20 Mbps in download e 2 Mps in upload

  • Ping: misura la latenza della rete, ovvero il tempo di risposta nel gestire i pacchetti di dati. La latenza, ad esempio, influisce sulla velocità con si apre una pagina web o sui tempi di reazioni durante una sessione di gioco online. I Ping sono espressi in millisecondi e più il valore è basso migliore è la qualità della rete. Una lentanza vicina allo 0 è considerata ideale ma anche se inferiore ai 20 ms è ritenuta ottimale per la visione di contenuti in streaming e per il gaming online.

  • Jitter: misura la differenza tra ping effettuati ed anch’esso è espresso in millisecondi. Anche in questo caso più il Jitter è basso migliore è la qualità della rete. Un valore il più vicino allo 0 è espressione di una connessione eccellente mentre se compreso tra 10 e 20 viene considerato sintomo di performance buone ma non adatte ai giochi online

  • Performance per categoria: lo speed test di SOStariffe.ut fornisce anche uno schema semplificato dei risultati ottenuti con la misurazione utile a comprendere meglio se la velocità di navigazione rispecchia le condizioni per sfruttare Internet in modo soddisfacente

Test WiFi: fattori esterni che influiscono sulla qualità della connessione

La velocità della connessione dipende dalle caratteristiche della rete ma anche da fattori esterni che non dipendono necessariamente dall’operatore (qui potete trovare ulteriori dettagli in merito). Nel caso di una rete FTTC, ad esempio, la velocità è influenzata anche dalla distanza dall’abitazione dalla cabina stradale collegata alla fibra ottica. Maggiore è il tragitto percorso dai pacchetti di dati minore sarà la velocità della connessione.

Anche il dispositivo connesso ad Internet influisce sui risultati del test se non è stato aggiornato con l’ultima versione del sistema operativo o non dispone di un’adeguata scheda di rete. Per questo motivo è opportuno eseguire lo speed test su terminali diversi ma con caratteristiche tecniche simili in modo da poter confrontare i risultati e avere un panorama più preciso delle prestazioni. Non bisogna poi dimenticare di chiudere eventuali programmi che anche in background possono occupare parte della banda,

La lentezza della rete potrebbe dipendere anche dal router Wi-Fi. Le interferenze dovute ai router dei vicini o difficoltà tecniche possono rallentare la connessione. Per una valutazione corretta è quindi consigliabile collegare il PC al router tramite cavo Ethernet.

La connessione lenta potrebbe anche dipendere da problemi tecnici dell’operatore. Non è raro che la rete cada a causa di un qualche malfunzionamento. In questo caso è opportuno contattare il prima possibile il servizio clienti del provider e chiedere delucidazioni. Solitamente i gestori informano gli utenti su eventuali guasti a livello di rete tramite i propri canali social. In questo caso non resta che attende che il fornitore dei servizi di connettività rispristini il corretto funzionamento della rete.

Qui potete trovare una serie di trucchi per velocizzare la connessione Internet anche senza disporre di particolari competenze informatiche. Ad esempio, si può cambiare il browser utilizzato, effettuare una scansione per identificare eventuali malware, acquistare un amplificatore del segnale Wi-Fi, cambiare DSN o, in ultima istanza, cambiare operatore.

Test WiFi: banda minima garantita

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) al fine di tutelare gli utenti di rete fissa ha introdotto con la delibera n. 244/08/CSP la banda minima garantita o BMG. Si tratta della velocità di navigazione minima misurata tratite un apposito strumento chiamato Ne.Me.Sys.che il provider deve garantire al cliente in ogni momento, anche in caso di congestione della rete. Nel caso in cui i valori siano inferiori a quelli previsti, l’utente ha la possibilità prima di richiedere che le performance minime vengano ripristinate ed evenutalmente anche di recedere o disdire gratuitamente il contratto stipulato con il proprio operatore.

Ecco la BMG a secoda dei diversi gestori:

Vodafone

Tecnologia di trasmissione

Banda minima in downlaod

Banda minima in upload

Vodafone ADSL

2,1 Mbit/s

200 Kbit/s

Vodafone Fibra 50 Mega

21 Mbit/s

2 Mbit/s

Vodafone Fibra 100 Mega

21 Mbit/s

2 Mbit/s

Vodafone Fibra 300 Mega

100 Mbit/s

12 Mbit/s

Vodafone Fibra 1 Giga

100 Mbit/s

12 Mbit/s

Tim

Tecnologia di trasmissione

Banda minima in downlaod

Banda minima in upload

Tim ADSL 7 Mega

2,1 Mbit/s

200 Kbit/s

Tim ADSL 20 Mega

7,2 Mbit/s

400 Kbit/s

Tim Fibra 100 Mega

35 Mbit/s

5 Mbit/s

Tim Fibra 1 Giga

200 Mbit/s

20 Mbit/s

Fastweb

Tecnologia di trasmissione

Banda minima in downlaod

Banda minima in upload

Fastweb ADSL

da 1 Mbit/s a 10,2 Mbit/s

da 0,3 Mbit/s a 0,5 Mbit/s

Fastweb Fibra

da 5,7 Mbit/s a 60 Mbit/s

da 0,5 Mbit/s a 25 Mbit/s

WindTre

Tecnologia di trasmissione

Banda minima in downlaod

Banda minima in upload

WindTre ADSL 20 Mega

20 Mbit/s

7,2 Mbit/s

WindTre Super Fibra

1.000 Mbit/s

200 Mbit/s

Eolo

Tecnologia di trasmissione

Banda minima in downlaod

Banda minima in upload

Eolo Più

30 Mbit/s

128 Kbit/s

Sky Fibra

Tecnologia di trasmissione

Banda minima in downlaod

Banda minima in upload

Sky Fibra 100%

1.000 Mbit/s

200 Kbit/s

Test WiFi: metodi alternativi

La maggior parte degli operatori di rete fissa dispongono all’interno del proprio sito di un sistema per la misurazione delle performance della rete. Solitamente lo speed test è collocato all’interno della sezione Assistenza nella pagina relativa alle offerte Internet casa. Il funzionamento è sempre lo stesso. Il sistema identificherà in automatico l’operatore e la tipologia di rete e una volta cliccato su Avvia, Start o simili vi fornirà i dati in tempo reale sulle performance della rete.

In alternativa sono disponibili online altre tipologie di speed test totalmente gratuiti. Tra i più affidabili c’è Ne.Me.Sys. dell’AGCOM al sito misurainternet.it, l’unico considerato valido per la verificare che il proprio operatore stia effettivamente rispettando i parametri di banda minima garantita. Anche Ookla fornisce un proprio speed test al sito speedtest.net. Infine, basta cercare su Google speed test. Come primo risultato di ricerca vi comparirà un box intitolato “Test della velocità di Internet” con cui effettuare la misurazione. Lo strumento di analisi è fornito da Measurement Lab (M-Lab).

Offerte telefonia fissa e mobile tutto compreso: le promozioni di Gennaio 2021

Siete alla ricerca di piani che includano in un unico abbonamento sia i servizi di rete fissa che quelli mobile? Per voi una guida in cui analizziamo i pro e i contro di questa soluzione mista: costi, condizioni, convenienza dei canoni. Ecco quali sono le migliori promozioni fisso e mobile e l'analisi dei servizi offerti da ciascun operatore

Google MEET errore 502: cosa fare

Il sovraccarico di utenti che si collegano ai sistemi di video conferenza o alla reti internet sta creando alcuni problemi, capita per esempio che i programmi possono essere rallentati o vado in down. Se accedendo al proprio profilo Google Meet vi è apparsa la scritta Errore 502 ecco come risolvere il problema e cosa indica questo codice di errore

Bonus rubinetti: come ottenere 1000 euro per rifare rubinetti e sanitari

Il bonus rubinetti, chiamato anche bonus idrico o bonus bagno, è stato introdotto da un emendamento alla legge di Bilancio 2021: sono previsti ben 1.000 euro nel caso in cui si volessero sostituire i rubinetti, i sanitari, i soffioni e le colonne della doccia con dispositivi di nuova generazione a scarico ridotto. Vediamo di seguito come dovrebbe funzionare la sua erogazione e quali sono i casi nei quali sarà possibile farne richiesta. 
Verifica la copertura
del tuo indirizzo
Comune
Parla con un esperto
Gratis e senza impegno