1
Compila
2
Confronta
3
Risparmia

ARERA tariffe luce del mercato di Maggior Tutela a confronto

Le tariffe ARERA luce sono le soluzioni riservate a tutti i clienti che hanno scelto il regime di Maggior Tutela. Per tale regime tariffario, infatti, è l’Autorità a stabilire l’evoluzione dei prezzi dell’energia e degli altri componenti della bolletta. ARERA influenza anche le condizioni tariffarie delle offerte luce e gas del Mercato Libero  - i fornitori stabiliscono solo i prezzi dell’energia e le condizioni[...]

Analisi bolletta, Servizio gratuito Un esperto controllerà se spendi il giusto per i tuoi consumi
Perchè sottoporre la bolletta ad un esperto
Le migliori offerte Luce ARERA – Aggiornate a Luglio 2022
Sconto in bolletta: 50 €

Edison World Luce

Tariffa
Monoraria
Indicizzato
non ARERA
Pagamento
Bollettino postale, RID, Carta di credito
Potrai usufruire GRATIS del servizio EDISONRisolve
Sconto 50€ in bolletta per 12 mesi
Annuncio sponsorizzato

Maggior tutela

Tariffa
Monoraria
Indicizzato
ARERA
Pagamento
Bollettino postale
51
91
/mese
€622,98 /anno

Chi è ARERA e cosa fa?

ARERA è l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente nata nel 1995; dopo le decisioni dell’Unione Europea sulla liberalizzazione del settore dell’energia elettrica e del gas naturale ha assunto la funzione attuale di soggetto regolatore dei mercati liberalizzati.

Si tratta infatti di un’autorità formalmente indipendente con l'obiettivo principale di favorire lo sviluppo del mercato concorrenziale per quanto riguarda i settori dell’energia elettrica, del gas naturale e dell’acqua potabile. ARERA si occupa anche di servizi di teleriscaldamento e teleraffrescamento. Infine, dalla fine del 2017, essa presenta anche funzioni di regolazione e controllo del ciclo dei rifiuti, anche differenziati, urbani e assimilati.

Il principale campo di intervento di ARERA è rappresentato dalla regolazione tariffaria e dall’accesso alle reti oltre che dalla tutela degli interessi degli utenti finali.

L’attuale denominazione è attiva dalla fine del 2017; l’Autorità era nota fino al 24 dicembre 2013 come Autorità per l'energia elettrica e il gas (AEEG) e, fino al 27 dicembre 2017, come Autorità per l'energia elettrica il gas ed il sistema idrico (AEEGSI).

Nel corso del tempo, tramite una serie di modifiche normative, l’Autorità ha assunto il compito di tutelare gli interessi dei consumatori finali e di promuovere, attraverso una specifica attività di regolazione e controllo, la diffusione di servizi con adeguati livelli di qualità

L’Autorità si occupa di promuovere la concorrenza e l’efficienza nei settori energetici e di assicurare la fruibilità e la diffusione dei servizi in modo omogeneo sul territorio nazionale. L’attività di ARERA si svolge con l’obiettivo di armonizzare gli obiettivi economico-finanziari dei soggetti che erogano i servizi con obiettivi di carattere sociale, di uso efficiente delle risorse e di tutela ambientale.

ARERA luce e gas e il mercato di Maggior Tutela

Nello specifico delle forniture luce e gas, ARERA si occupa dell’aggiornamento trimestrale delle condizioni economiche riservate agli utenti ancora in regime di Maggior Tutela: a inizio gennaio, aprile, luglio e ottobre essa comunica i nuovi prezzi dell’energia elettrica e del gas naturale calcolati sulla base di un gran numero di fattori, tra cui troviamo i più recenti andamenti del mercato all’ingrosso dell’energia.

Di conseguenza, i clienti che hanno attivato tariffe ARERA del mercato di Maggior Tutela luce o gas hanno un adeguamento delle condizioni tariffarie (e quindi dei prezzi di luce e gas) alle nuove condizioni del mercato generale dell’energia ogni 3 mesi. L’aggiornamento tariffario, a seconda dei casi, può tradursi in un incremento o in un calo dei costi per i consumatori, i quali registreranno le modifiche annunciate dall’Autorità direttamente in bolletta.

Il calendario di aggiornamento tariffario è fisso mentre la tipologia di modifiche può cambiare a seconda delle valutazioni di ARERA. L’Autorità, ad esempio, al fine di contenere i rincari e diluirli nel tempo, ha facoltà di bloccare l’incremento di alcune voci di spesa per un periodo di tempo determinato andando a gestire, nel migliore dei modi sia per i consumatori che per i fornitori, l’adeguamento tariffario periodico.

Anche gli utenti del Mercato Libero dell’energia sono influenzati dall’aggiornamento tariffario di ARERA che interviene sulla determinazione di tutti i costi legati ad una fornitura energetica e, quindi, non solo per quanto riguarda le tariffe al kWh ed al metro cubo di luce e gas naturale. Da notare, inoltre, che molte tariffe del Mercato Libero presentano uno sconto fisso (definito solitamente come una percentuale del prezzo complessivo) rispetto alle tariffe praticate nel mercato tutelato.

Tariffe ARERA Luce mercato di Maggior Tutela

Le offerte ARERA Maggior Tutela hanno un prezzo della luce definito in base alle condizioni del mercato all’ingrosso, ma non coincide esattamente con il prezzo all’ingrosso. 

E' solo con le offerte a prezzo indicizzato del Mercato Libero che è possibile accedere al prezzo dell'energia all'ingrosso, generalmente a fronte del pagamento di un canone mensile: sfruttando il comparatore di SOStariffe.it è possibile verificare la convenienza di ogni singola tariffa del Mercato Libero rispetto alle tariffe ARERA ottenendo una stima del risparmio annuale ottenibile.

Gli aggiornamenti del prezzo dell'energia delle tariffe ARERA entrano in vigore il 1° gennaio, il 1° aprile, il 1° luglio ed il 1° ottobre e sono validi fino alla fine del trimestre (fino al 31 marzo, al 30 giugno, al 30 settembre e al 31 dicembre rispettivamente). L’Autorità, di solito, comunica questi aggiornamenti con qualche giorno d’anticipo rispetto alla data di entrata in vigore.

Le tariffe luce ARERA del Mercato Tutelato sono uguali per tutti i clienti che hanno una fornitura attiva in questo regime tariffario. L’unica opzione a disposizione della clientela è rappresentata dalla possibilità di scegliere tra la versione monoraria e quella bioraria della tariffa ARERA luce scelta. Nel primo caso, il prezzo sarà indipendente dall’orario di utilizzo; nel secondo caso, invece, ci sarà un sistema biorario con un prezzo più basso per l’energia nelle ore serali e nei week end.

Il prezzo dell’energia elettrica (espresso in €/kWh) stabilito da ARERA e applicato alle forniture in regime di Maggior Tutela viene aggiornato trimestralmente. La tabella di seguito riassume le recenti evoluzioni del prezzo dal 2020 al 2022:

Periodo di validità

Prezzo tariffa monoraria (€/kWh)

Prezzo tariffa bioraria F1 (€/kWh)

Prezzo tariffa bioraria F23 (€/kWh)

2° trimestre 2022

0,31022

0,32366

0,30388

1° trimestre 2022

0,35485

0,38313

0,34021

4° trimestre 2021

0,20474

0,21876   

0,19748

3° trimestre 2021

0,11842

0,13084   

0,11184

2° trimestre 2021

0,08026

0,08947   

0,07579

1° trimestre 2021

0,07325

0,08311   

0,06827

4° trimestre 2020

0,06659

0,07481   

0,06234

3° trimestre 2020

0,04309

0,04516   

0,042

2° trimestre 2020

0,03823

0,04058  

0,03713

1° trimestre 2020

0,07092

0,07666   

0,06799

ARERA Luce tariffe per il Mercato Libero

Le tariffe proposte dalle aziende attive sul Mercato Libero presentano prezzo dell’energia e condizioni contrattuali stabilite direttamente dal singolo fornitore e non controllare da ARERA. In ogni caso, le attività dei fornitori del Mercato Libero è sotto il controllo di ARERA che definisce il quadro normativo che le singole aziende devono rispettare nell’erogazione dei servizi di fornitura verso i clienti finali, famiglie e imprese.

Da notare, inoltre, che alcune tariffe luce del Mercato Libero possono essere collegate con le tariffe ARERA per il Mercato Tutelato. In questo caso, in gergo, si parla di “tariffa indicizzata ARERA”. Questo tipo di offerte garantisce l’accesso al prezzo dell’energia elettrica applicato ai clienti con una fornitura nel regime di Maggior Tutela.

Solitamente, però, al prezzo ARERA viene applicato uno sconto fisso. Le tariffe di questa categoria sono, quindi, variabili in base all’andamento del prezzo ARERA (aggiornato ogni tre mesi). Contestualmente, queste offerte riescono a garantire un risparmio costante rispetto a quanto lo stesso cliente pagherebbe restando nel Mercato Tutelato.

ARERA e le offerte Placet

Da segnalare anche la possibilità di puntare su offerte PLACET (a Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela – PLACET): si tratta di tariffe proposte dai fornitori del Mercato Libero con il prezzo unitario dell’energia deciso liberamente dal venditore; tali condizioni devono essere aggiornate ogni 12 mesi.

Con le offerte PLACET, però, la struttura di prezzo e le condizioni contrattuali sono stabilite da ARERA e sono inderogabili. Questo tipo di soluzioni tariffarie esclude qualsiasi servizio aggiuntivo e non prevede l’attivazione di offerte dual fuel. Si tratta di tariffe pensate per essere facilmente confrontabili tra di loro (a cambiare, infatti, è solo il prezzo e, quindi, le condizioni economiche dell’offerta).

Tariffe ARERA 2022 più convenienti: meglio il Mercato Libero o la Maggior Tutela?

Le migliori tariffe luce del Mercato Libero sono più convenienti rispetto alle tariffe ARERA applicate ai clienti in Maggior Tutela. Il risparmio varia in base a diversi fattori, come il prezzo fissato da ARERA per il Mercato Tutelato (con aggiornamenti trimestrali) e la tariffa luce scelta sul Mercato Libero. In linea di massima, è sempre possibile trovare un’opzione più vantaggiosa da attivare tra le offerte del Mercato Libero per massimizzare il risparmio.

Da notare, però, che non tutte le offerte del Mercato Libero sono più convenienti delle tariffe ARERA della Maggior Tutela. Può capitare di imbattersi in tariffe proposte dai fornitori che presentano costi nettamente più alti per la fornitura di energia elettrica: questo dipende da strategie commerciali ben precise che, ad esempio, possono vedere un prezzo più alto rispetto ad ARERA ma con la garanzia di una clausola di “prezzo bloccato” per 2 o 3 anni.

In questo modo, il cliente riceve una protezione contro i rincari futuri ma, nel breve periodo, registrerà costi più elevati rispetto a quelli del regime tutelato dove i prezzi dell’energia elettrica registrano aggiornamenti su base trimestrale. Tocca al cliente scegliere l’opzione migliore in base alle proprie preferenze e alle condizioni attuali del mercato energetico. Questa scelta va fatta caso per caso. Quest’aspetto vale sia per le forniture di energia elettrica che per quelle di gas naturale.

Per questo motivo, è fondamentale consultare la sezione per offerte luce e gas del comparatore di SOStariffe.it, disponibile anche tramite l’App di SOStariffe.it. Basterà inserire una stima del proprio consumo annuo (il dato è riportato in bolletta) per individuare facilmente le tariffe del Mercato Libero da attivare per minimizzare gli importi delle bollette e massimizzare il risparmio.

Grazie alla comparazione delle offerte è possibile capire se una qualsiasi offerta del Mercato Libero è più conveniente delle tariffe ARERA riservate alle forniture in Maggior Tutela. Un confronto di questo tipo consente di ottenere indicazioni precise in merito all’effettiva convenienza di ogni singola proposta tariffaria dei fornitori del Mercato Libero.

Come passare ad ARERA nel Mercato Libero

ARERA non ha tariffe nel Mercato Libero ma il suo compito è regolamentare l’intero mercato energetico oltre che stabilire le condizioni economiche delle forniture attive in regime di Maggior Tutela. Tali forniture non sono gestite direttamente da ARERA ma da aziende selezionate tramite gara. Chi è nel Mercato Tutelato, quindi, non ha un contratto di fornitura con ARERA ma la sua fornitura presenta condizioni economiche stabilite da ARERA ed aggiornate ogni tre mesi.

È possibile passare al Mercato Libero in qualsiasi momento e senza costi. La scelta delle tariffe luce e gas può avvenire tramite la comparazione online delle offerte disponibile su SOStariffe.it. Il confronto funziona in modo molto semplice. Basta inserire una stima del proprio consumo annuo. Il dato può essere recuperato dall’ultima bolletta inviata dal fornitore oppure stimato tramite il tool di calcolo integrato nel comparatore.

Una volta scelta l’offerta da attivare si potrà raggiungere il sito del fornitore per completare la sottoscrizione del contratto. Per ottenere assistenza gratuita nella scelta è possibile contattare il Servizio di Consulenza di SOStariffe.it, disponibile al numero 02 5005 111. Un consulente qualificato si occuperà di analizzare la bolletta del cliente e aiutarlo a scegliere l’offerta giusta da attivare in questo momento.

Per attivare un qualsiasi contratto di fornitura passando dal Mercato Tutelato (con una tariffa regolamentata da ARERA) al Mercato Libero è sufficiente avere a disposizione i dati anagrafici dell’intestatario del contratto ed i dati della fornitura (servono il codice POD per la luce e il codice PDR per il gas riportati in bolletta). L’attivazione è gratuita e avviene, nel giro di alcune settimane, senza interruzione dell’erogazione di energia e senza cambiare contatore.

ARERA Bonus Luce e Gas

I Bonus Luce e Gas ARERA sono agevolazioni previste dalla normativa vigente come misura di sostegno per le famiglie in condizioni di difficoltà. L’obiettivo di queste agevolazioni, dette anche “Bonus Sociali”, è quello di garantire uno sconto extra per le bollette delle famiglie in condizioni di difficoltà economica. La normativa sui Bonus Luce e Gas prevede tre diversi bonus:

  1. Bonus Luce per disagio economico: questo bonus è riconosciuto alle famiglie con ISEE inferiore a 8.675 euro (fino al 31 dicembre 2022, però, il limite è stato innalzato a 12.000 euro) oppure fino a 20.000 euro in caso di almeno 4 figli a carico. L’importo effettivo del Bonus Luce per disagio fisico dipende dal numero di componenti del nucleo familiare.
  2. Bonus Luce per disagio fisico: quest’agevolazione, cumulabile con quella per disagio fisico, viene riconosciuta, previa certificazione da parte dell’ASL competente, alle famiglie che sono costrette ad utilizzare un’apparecchiatura elettromedicale per il sostentamento della vita di uno dei suoi componenti. L’importo di questo bonus dipende dall’extra consumo dovuto all’utilizzo di quest’apparecchiatura e dalla potenza impegnata.
  3. Bonus Gas per disagio economico: quest’agevolazione presenta gli stessi requisiti previsti per il Bonus luce per disagio economico. L’importo effettivo dipende, però, dalla combinazione di tre diversi fattori: oltre alla composizione del nucleo familiare, infatti, è necessario prendere in considerazione, per definire l’importo del bonus, anche la zona climatica dove è ubicata la fornitura e il tipo di utilizzo del gas naturale (acqua calda, cottura e/o riscaldamento).

Per l’accesso al Bonus Luce e Gas per disagio economico non è richiesta una domanda. Dal 2021, infatti, questi bonus vengono riconosciuti in automatico in bolletta. È sufficiente aver presentato la DSU per l’ottenimento dell’ISEE relativo all’anno solare per cui si riceverà il bonus. Per il Bonus Luce per disagio fisico, invece, è necessario presentare una domanda al Comune oppure ad un CAF abilitato, allegando la certificazione ASL.

Da notare che i bonus vengono riconosciuti come sconti in bolletta. L’importo annuale dei bonus viene suddiviso per il numero di bollette emesse dal fornitore. Per i clienti indiretti (ad esempio chi ha una fornitura di gas condominiale), invece, il bonus viene erogato sotto forma di bonifico domiciliato e potrà essere riscosso recandosi in un Ufficio Postale.

Numero verde ARERA e contatti utili

  • Sito web: l’autorità è presente sul web con il sito ufficiale arera.it che rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per tutti i consumatori italiani; nella sezione “Le ultime novità” è possibile accedere ai comunicati stampa di ARERA, alle varie deliberazioni dell’Autorità, al report delle riunioni ed alle informazioni relative a seminari, consultazioni ed altro ancora; in generale, il sito di ARERA è un’enorme fonte di informazioni per i consumatori che possono acquisire, tramite il portale, tutte le nozioni necessarie per comprendere il corretto funzionamento dei servizi a cui accedono;
  • Contatti telefonici: ARERA mette a disposizione dei consumatori italiani uno sportello informativo, denominato “Sportello per il consumatore” raggiungibile telefonicamente chiamando al numero verde ARERA 800.166.654; lo sportello gestisce per conto dell'Autorità i servizi di informazione, assistenza e risoluzione delle controversie; il numero di telefono è attivo dalle 8.00 alle 18.00, dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi; per supporto tecnico sulla raccolte dati e sulle Anagrafiche Operatori, è possibile contattare il numero verde 800.707.337, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30;
  • Indirizzo e-mail: ARERA presenta diversi indirizzi e-mail a cui poter inviare le varie comunicazioni, a seconda delle esigenze; l’indirizzo di posta elettronica di riferimento è info@arera.it mentre l’indirizzo di posta elettrica certificata (PEC) è protocollo@pec.arera.it; le caselle di posta elettronica di ARERA sono abilitate a ricevere varie tipologie di documenti con un peso massimo di 40 MB, tali documenti non devono contenere macro o contenuti eseguibili;
  • Account social network: è possibile seguire l’Autorità direttamente su Twitter, tramite l’account ufficiale @ARERA_it che offre un vero e proprio news feed su tutte le attività di ARERA; l’Autorità è presente, inoltre, su LinkedIn con un account ufficiale;

Opinioni su ARERA

ARERA

Opinioni su ARERA

I giudizi sugli operatori sono il risultato della media dei giudizi espressi dagli utenti di SosTariffe.it attraverso specifiche recensioni. Non tutti i giudizi degli utenti sono considerati validi ai fini del calcolo della media. La redazione di SosTariffe.it si preoccupa di moderare, in buona fede e con la massima professionalità, le recensioni raccolte.