Codice migrazione Vodafone: dove trovarlo

Il codice migrazione Vodafone consente di passare a un altro operatore senza rischio di penali o interruzioni del servizio, o la necessità di inviare comunicazioni ai fornitori. Grazie al codice di migrazione sarà, dunque, possibile cambiare il proprio abbonamento internet casa facilmente e velocemente.

Migrazione
PASSA A:

Per attivare una nuova offerta Internet casa, senza dover fare i conti con un’interruzione del servizio, è necessario che il passaggio della linea dal vecchio operatore al nuovo avvenga in modo automatizzato e senza alcun errore. Per garantire che tutto il procedimento si svolga correttamente è stato introdotto il codice di migrazione.

Si tratta di un codice alfa-numerico che l’operatore deve assegnare all’utente e che andrà comunicato al nuovo provider per garantire ai tecnici di poter individuare, con precisione, la linea telefonica su cui attivare la nuova offerta. Il sistema del codice di migrazione permette di accelerare notevolmente i tempi di passaggio, riducendo al minimo il rischio di errori o malfunzionamenti.

I clienti Vodafone per poter passare ad un altro operatore con la propria linea fissa hanno bisogno del codice migrazione Vodafone. Tale codice può essere recuperato in diversi modi e deve essere obbligatoriamente fornito dall’operatore al suo cliente che ha tutto il diritto di fare richiesta di questo codice in qualsiasi momento.

Quando si decide di cambiare operatore è, quindi, necessario avere a disposizione il codice migrazione per poter completare l’intera procedura in modo molto rapido. Di seguito, vediamo cos’è e come riconoscere il codice di migrazione e, in particolare, come fare ad individuare il codice di migrazione Vodafone.

 

Cos'è il codice di migrazione

Il codice di migrazione è un codice alfa-numerico fornito da un operatore di telefonia fissa a ciascun cliente. Tale codice si compone di quattro parti distinte che possono contenere sia numeri che lettere. In generale, il codice di migrazione non ha una lunghezza fissa in quanto dipende da diversi fattori ma comunque deve presentare una lunghezza minima di 7 cifre ed una lunghezza massima di 18 cifre.

La prima parte del codice di migrazione, composta da tre cifre, serve ad identificare l’operatore che gestisce la linea telefonica a cui tale codice fa riferimento. La seconda parte, composta da un minimo di 8 ad un massimo di 12 cifre, serve per identificare il cliente mentre la terza parte, composta da tre cifre, serve ad indicare la tipologia di linea. L’ultima cifra, infine, ha il solo scopo di verifica e serve a poter controllare la correttezza del codice fornito.

Individuare il codice di migrazione relativo alla propria linea è molto semplice. Utilizzando tale codice si andrà a semplificare, notevolmente, tutto l’iter di passaggio di una linea telefonica fissa da un operatore ad un altro, riducendo i tempi d’attesa per l’attivazione del nuovo abbonamento ed eliminando il rischio che il cliente resti senza servizio attivo.

Esempio:

B8B0223837888001M

 

Dove trovare il codice di migrazione Vodafone

L’operatore ha l’obbligo di fornitore il codice di migrazione a suoi clienti e, quindi, deve mettere a disposizione diversi canali per consentire al cliente di poter ottenere, rapidamente, questo codice in modo da poter effettuare il cambio operatore ed attivare una nuova offerta per Internet a casa.

Per quanto riguarda il codice di migrazione Vodafone è possibile sfruttare diversi canali per poter ottenere, in pochissimo tempo, questo codice. Ecco le opzioni a disposizione per recuperare il codice di migrazione per i clienti Vodafone:

 

  • tramite la bolletta cartacea inviata da Vodafone a casa del cliente;
  • tramite la bolletta digitale inviata da Vodafone all’indirizzo e-mail del cliente;
  • tramite l’area clienti del sito Vodafone, dopo aver effettuato l’accesso con il proprio account;
  • chiamando l’assistenza clienti via telefono;
  • recandosi in un Vodafone Store abilitato ad offrire assistenza al cliente;

 

Trovare il codice migrazione in bolletta

La strada più veloce per poter trovare il codice di migrazione Vodafone è rappresentata dalla fattura emessa per il pagamento della fornitura del servizio. Chi riceve la “bolletta” in versione cartacea potrà velocemente recuperare questo codice recuperando una precedente fattura inviata dall’operatore.

Il codice di migrazione Vodafone è disponibile in una sezione specifica della bolletta. Solitamente, tale sezione si trova nella terza pagina della fattura. Sotto la dicitura “Codice di migrazione” sarà possibile recuperare la sigla alfa numerica da comunicare al nuovo operatore per l’attivazione dell’offerta.

Nel corso del tempo, l’operatore potrebbe cambiare la struttura della fattura ma la sezione dedicata al codice di migrazione Vodafone resterà sempre anche se potrebbe cambiare il posizionamento (in passato, ad esempio, tale codice si trovava in prima pagina).

Di solito, l’ultimo carattere, quello che serve per verificare la corretta del codice, è leggermente distanziato dal resto del codice. Bisogna, quindi, fare un po’ di attenzione per essere certi di non dimenticare di riportare anche questo carattere al momento dell’inserimento del codice di migrazione durante il processo di attivazione di una nuova offerta Internet casa.

Se non si riceve la bolletta cartacea, in quanto si è optato per la ricezione della bolletta digitale ed il pagamento automatico della fattura, Vodafone provvederà ad inviare le bollette tramite e-mail. Basterà, quindi, consultare la propria casella di posta elettronica per individuare una bolletta precedente e recuperare il codice di migrazione Vodafone.

In alternativa, è possibile recuperare una precedente bolletta Vodafone in formato digitale collegandosi all’area clienti del sito Vodafone. Dopo aver effettuato la registrazione all’area clienti ed aver inserito i dati d’accesso, sarà possibile consultare, nell’apposita sezione, le precedenti fatture ed effettuare il download di una bolletta in formato PDF.

Dalla bolletta scaricata sul proprio PC si potrà recuperare il codice di migrazione Vodafone da usare per effettuare il passaggio ad un altro operatore. Come indicato nel caso precedente, tale codice si trova in un’apposita sezione della boleltta (precisamente nel foglio numero tre al di sotto della dicitura “Codice di migrazione”).

 

Codice migrazione: ottenerlo chiamando il servizio clienti

Un altro modo per ottenere il codice di migrazione Vodafone è rappresentato dalla possibilità di contattare il servizio clienti del provider per poter parlare con un operatore a cui richiedere tale codice. Per contattare il servizio clienti Vodafone è possibile chiamare il numero 190. La chiamata è gratuita per tutti i numeri di rete fissa e di rete mobile Vodafone. Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 8 alle 22. Per chi chiama da rete fissa o da numeri mobili di altri operatori è possibile sfruttare il numero gratuito 800 100 195. I clienti business possono contattare il numero 42323.

 

In negozio

Da segnalare, inoltre, che gli utenti possono recarsi in un negozio Vodafone per richiedere tutte le informazioni relative al codice di migrazione Vodafone. In questo caso, è importante specificare, che non tutti i negozi Vodafone sono autorizzati a fornire questo tipo d’assistenza. Per individuare il Vodafone Store più vicino è possibile consultare l’apposita mappa interattiva disponibile sul sito dell’operatore ed, in particolare, nella sezione Contatti.

Da questa mappa interattiva, l’utente potrà inserire il proprio indirizzo di casa e, in pochi secondi, avrà la possibilità di individuare il Vodafone Store più vicino in cui recarsi per poter chiedere assistenza in merito al passaggio ad altro operatore e, quindi, alla disdetta. In alternativa, nel Vodafone Store è anche possibile verificare la copertura della fibra ottica ed, eventualmente, valutare la possibilità di cambiare offerta.

 

Codice di migrazione Vodafone e cambio provider: alcune informazioni prima di decidere

Affidarsi agli altri utenti, leggendo le opinioni Vodafone e quelle sugli altri fornitori, è una buona idea prima di cambiare operatore: può darsi infatti che eventuali problematiche riscontrate siano relative alla località in cui ci si trova e che quindi possano ripresentarsi anche con la sottoscrizione di un nuovo contratto presso un altro gestore.

Per capirlo è opportuno anche verificare a quale velocità si sta navigando a casa propria effettuando uno speed test Vodafone. Grazie allo speed test sarà possibile avere un’idea ben precisa sulla qualità della connessione. I risultati ottenuti dal test andranno confrontati con i valori massimi della connessione (è possibile richiedere tali informazioni al servizio clienti dell’operatore) al fine di valutare, nel dettaglio, le prestazioni della rete.

In altri casi le prestazioni non soddisfacenti possono essere collegate all’ADSL; Vodafone propone anche numerose offerte per la fibra ottica, sia FTTH che FTTC. Consultare le offerte Vodafone fibra aiuta ad avere un panorama più articolato della situazione, per scegliere meglio, sempre in concomitanza con la verifica copertura Vodafone.

Una rete ADSL garantisce, nel migliore dei casi, una velocità massima di 20 Mega in download e 1 Mega in upload. Una connessione in fibra mista FTTC, invece, arriva a 200 Mega in download e 20 Mega in upload mentre la fibra FTTH è in grado di portare la connessione sino ad un valore massimo di 1000 Mega in download e 100 Mega in upload.

L’utente può provare anche a contattare il servizio clienti dell’operatore (il numero a cui chiamare è sempre il 190 ed è gratuito se si chiama da rete Vodafone) per verificare se c’è la possibilità di cambiare offerta oppure di effettuare il cambio di tecnologia di connessione, passando dall’ADSL alla fibra ottica. In questi casi, è importante richiedere tutte le informazioni relative agli eventuali costi da affrontare per poter effettuare il cambio di tariffa o di tecnologia senza così utilizzare il codice di migrazione per cambiare operatore.

Qualora si decida comunque per la disdetta Vodafone, bisogna fare particolare attenzione a compilare il relativo modulo in tutte le sue parti per chiedere l’annullamento dell’attuale contratto e sottoscriverne uno nuovo con un altro operatore, più in linea con le proprie esigenze.

Scegli operatore
Verifica

Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - Corso Buenos Aires 54, 20124 Milano - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2019
Il servizio di intermediazione assicurativa è offerto da Sos Broker srl con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS
ed iscritto al RUI con numero B000450117, P. iva 08261440963. PEC
Il servizio di mediazione creditizia per mutui e prestiti è gestito da FairOne S.p.A., iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215, P. IVA 06936210969 TrasparenzaInformativa