Sos Tariffe › News ›
Energia Elettrica

Come scegliere il fornitore di energia più conveniente? Grazie ad una buona informazione sull’offerta

Il mercato dell'energia è stato liberalizzato nel 2007. Esiste oggi una gran varietà di offerte energia elettrica a disposizione dell'utente e portali come il nostro possono aiutare i consumatori a scegliere il fornitore più conveniente, anche se in molti sono ancora restii a cambiare operatore . Per quale motivo? Una miglior informazione può semplificare tutto.

Risparmia fino a 600 euro con Enel e Frimm
Tariffe correlate
Energia 3.0 Trioraria
Prezzo bloccato
Dettagli
Amica Web Flat Bioraria
Prezzo bloccato
Dettagli
Semplice Luce Enel
Prezzo bloccato
Dettagli

Secondo quanto si è discusso l’anno scorso nel convegno “Il consumatore nel mercato europeo dell’energia” a Firenze, organizzato dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, da Acquirente Unico e dallo IERN (International Energy Regulation Network), servono consumatori più informati.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Per generare concorrenza e rompere situazioni monopoliste occorrono consumatori attenti, consapevoli ed informati. Tuttavia, qualvolta anche per un eccesso di informazione, gli stessi consumatori finiscono per non prendere una decisione e restare con l’operatore attuale, pur se potrebbero risparmiare cambiando fornitore.

Secondo i partecipanti al convegno, la partecipazione dei consumatori diventa sempre di maggior peso per la crescita del mercato dell’energia; ma per trarre beneficio dai vantaggi della liberalizzazione, i consumatori hanno bisogno di informazione chiara e trasparente, che consideri anche la diversità di essi e le loro differenti risorse.

Dai risultati del convegno a Firenze emerge che le scelte dei consumatori reali sono contraddistinte da propensioni personali, avversione al rischio e dall’ignoranza dei propri consumi.

Jean Michel Glachant, direttore della Florence School of Regulation, considera che “la liberalizzazione aumenta la complessità delle scelte dei consumatori, che non sempre sono in grado di esercitarle”.

Secondo diverse ricerche empiriche eseguite nei mercati liberalizzati e presentate al convegno, i consumatori attivi nel cambio di fornitori sono al massimo il 20%.

Il sistema italiano, un modello europeo

I consumatori – si legge nelle pubblicazioni– non sembrano in grado di sfruttare al massimo le potenzialità del mercato concorrenziale; in molti casi arrestano le proprie ricerche appena trovano un’offerta leggermente più vantaggiosa, senza ottenere il massimo guadagno possibile dal passaggio a un nuovo operatore. Ciò che è più allarmante è che circa un quinto dei consumatori finisce col pagare di più dopo lo switching”.

Tra alcune delle nuove questioni da considerare, ha spiegato Luigi Carbone componente dell’AEEG, c’è anche la sovraccarica d’informazione, l’evoluzione degli operatori di mercato – che iniziano a considerare il consumatore “come un elemento da curare” – e l’evoluzione dei consumatori.

Il sistema italiano di tutela del consumatore nel mercato elettrico, ormai completamente liberalizzato da quasi cinque anni, rappresenta un modello di riferimento che potrebbe essere adottato anche da altri Paesi impegnati in processi di apertura alla concorrenza del settore elettrico – ha affermato Paolo Vigevano, amministratore delegato della società pubblica Acquirente Unico (AU).

“Con soddisfazione abbiamo registrato l’archiviazione della procedura di infrazione da parte della Commissione Europea -continua Vigevano- che ha riconosciuto la conformità ai criteri comunitari del nostro sistema di determinazione dei prezzi dell’energia elettrica per i consumatori tutelati. Infatti, questi non sono fissati per via amministrativa, ma corrispondono ai costi di acquisto dell’energia elettrica sostenuti da AU, operando nel mercato all’ingrosso italiano ed estero”.

Secondo Acquirente Unico, al 31 dicembre del 2011 nel regime di Maggior Tutela c’erano 28,5 milioni di utenti (23,7 milioni consumatori domestici e 4,8 milioni piccole aziende), per una domanda complessiva di 84,3 TWh (25,4% di quella totale), approvvigionata da AU.

Risparmia con le tariffe luce del mercato libero

Quando si parla di offerte luce più convenienti, bisogna considerare che esistono diversi profili utenti, con consumi e abitudini differenti, per i quali una tariffa luce può essere più conveniente di altra.

Utilizzando il comparatore gratuito ed indipendente di SosTariffe.it, è possibile identificare rapidamente i diversi profili e trovare la tariffa energia elettrica più adatta ad ogni esigenza.

Di seguito, vi presentiamo alcune tra le migliori offerte energia elettrica per i diversi profili.

Una famiglia numerosa, con più di 5 componenti e consumi energetici di circa 6.300 kWh/anno, la miglior tariffa è E-Light di Enel Energia o TiVoglioWeb di Sorgenia. Con queste offerte, è possibile risparmiare circa 100 euro all’anno.

Vai a E-Light di Enel Energia

Anche nel caso di una persona che vive da sola, con pochi elettrodomestici (lavatrice e frigorifero) e bassi consumi (1.290 kWh/annuo), si possono risparmiare circa 20 euro all’anno attivando TiVoglioWeb di Sorgenia.

Scopri TiVoglioWeb di Sorgenia

La terza migliore offerta luce per questi profili è Web Luce di Edison Energia. Con questa tariffa monoraria la famiglia numerosa risparmia circa 93 euro all’anno, e 19 euro la persona che vive da sola.

Scopri Web Luce di Edison Energia

Risparmia cambiando tariffa gas e luce insieme

Se devi attivare una fornitura luce e gas, può essere interessante per te una tariffa dual fuel. Ad esempio, energia 3.0 di GDF SUEZ Energie, con la quale una famiglia numerosa come quella dell’esempio precedente può risparmiare tra i 40 e i 60 euro all’anno più 174 euro circa per la fornitura gas, con un risparmio complessivo che oltrepassa i 200 euro.

Scopri energia 3.0 di GDF SUEZ Energie

Sul nostro portale è possibile adattare quest’indagine alle proprie esigenze, modificando i parametri menzionati e il consumo annuo.

Inserisci il tuo comune per confrontare le tariffe della luce più convenienti e scegliere quella giusta per te:

CONFRONTA
Confronta

Commenti Facebook:

Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2014