Cosa sono Rc auto e Rc moto, contratto e tutela

Chi si approccia per la prima volta all’assicurazione per la responsabilità civile veicoli, può avere diversi dubbi riguardo il mondo di Rc auto ed Rc moto ed essere incerto su molti punti del contratto di assicurazione Rca e sulla tutela che questo offre contro i sinistri.

Le domande poste più frequentemente dagli automobilisti sono le seguenti:

  • cos’è l’assicurazione di responsabilità civile?
  • cosa sono Rc auto ed Rc moto e che tipo di tutela offrono?
  • quali sono le caratteristiche del contratto di assicurazione auto?
  • come risparmiare sul contratto Rc auto e Rc moto?
  • qual è il significato di franchigia assicurazione?

Il questa Guida SosTariffe.it chiarisce ogni aspetto relativo alle assicurazioni Rca

Come prima cosa è utile sapere che confrontando diversi preventivi insieme si può individuare subito il prezzo migliore. Per farlo è possibile utilizzare il nostro comparatore di preventivi online per RC auto e moto. 

Effettua un preventivo per RC Auto »Vai

Cos’è l’assicurazione di responsabilità civile?

L’Rca (acronimo di assicurazione per responsabilità civile autoveicoli) è una copertura obbligatoria per tutti i veicoli a motore (circolanti o in sosta su strada pubblica) e tutela dai danni causati involontariamente a terzi.

La tutela del contratto Rc auto e Rc moto –cioè il contratto di assicurazione per le autovetture e di copertura per i motocicli e per i ciclomotori- interviene con un risarcimento da parte della compagnia assicurativa in caso di sinistro, che solleva l’automobilista dall’onere di sostenere i danni materiali e fisici provocati a terzi negli incidenti con colpa.

L’Rca per l’automobilista che provoca il sinistro, copre i danni materiali a cose appartenenti a terzi, al veicolo del danneggiato e i danni fisici subiti dai passeggeri trasportati nell’auto di quest’ultimo.

La stessa assicurazione non copre i danni fisici riportati dal conducente nei sinistri con colpa.

Le vittime di un sinistro invece, in virtù dell’Rca che copre il veicolo responsabile, ottengono in risarcimento di danni materiali e fisici sia dei passeggeri che del conducente.

I limiti di tutela delle assicurazioni auto e moto base, sono completati dalle garanzie accessorie, polizze aggiuntive, rispetto alla responsabilità civile base, che permettono di ottenere il risarcimento per rischi diversi, come le seguenti:

  • tutela del conducente: copre le lesioni fisiche riportate dall’automobilista alla guida;
  • polizza furto-incendio: copre i danni da incendio e il furto del veicolo o di parti del veicoli. Non copre i valori contenuti nell’abitacolo. La polizza furto o la polizza incendio possono essere acquistate separatamente, ma in genere le compagnie di assicurazioni Rca propongono la formula completa;
  • polizza cristalli: risarcisce i danni ai vetri che delimitano l’abitacolo del veicolo (parabrezza anteriore, lunotto posteriore, vetri delle fiancate laterali fisse o mobili ed eventualmente il vetro del tettino panoramico) subiti in seguito a rotture accidentali o causate da terzi durante la circolazione stradale. Sono esclusi dal risarcimento gli specchietti;
  • polizza kasko e polizza mini-kasko: risarcisce i danni materiali al proprio veicolo causati da colpa del conducente, indipendentemente dalla responsabilità di terzi (incidenti per distrazione o colpo di sonno del conducente, perdita di controllo del veicolo, ribaltamento e altri motivi etc etc…). La mini-kasko invece interviene con il risarcimento dei danni materiali solo nei casi di collisione/sinistro con un altro veicolo;
  • assistenza stradale e assistenza legale; garantiscono il pronto intervento del carro attrezzi e il trasporto del veicolo in carrozzeria, ma anche l’assistenza legale nelle cause per il risarcimento del danno;
  • polizza eventi atmosferici: tutela dai anni provocati al veicolo da grandinate o da altri fenomeni atmosferici. I rischi coperti sotto la voce “polizza eventi atmosferici” variano di compagnia assicurativa in compagnia assicurativa, bisogna quindi leggere attentamente le clausole di esclusione indennizzo al verificarsi di determinati eventi naturali;
  • polizza atti vandalici: questa polizza copre i danni causati dolosamente al veicolo da terzi.

Che tipo di tutela offrono le assicurazioni Rc auto e Rc moto?

La tutela offerta dal contratto di assicurazione per la responsabilità civile è più o meno ampia in base alle garanzie accessorie aggiunte in fase di preventivo e, successivamente, di stipula del contratto.

Le garanzie accessorie citate hanno un prezzo aggiuntivo rispetto all’Rc auto e Rc moto base, ma aiutano ad ottenere assicurazioni complete e risarcimenti specifici per ogni rischio. A

Alcune compagnie di assicurazioni online comprendono nel costo base Rca utili garanzie accessorie, oppure formulano sconti dal 10% in su sul premio finale se i nuovi clienti acquistano una o più garanzie accessorie.

Esempio: assicurando una seconda auto in famiglia con Direct Line si ottiene uno sconto del 29% sul costo finale della polizza qualora si aggiungano anche le garanzie furto-incendio, assistenza stradale, infortuni del conducente e cristalli.

Per trovare i preventivi più economici basta utilizzare il comparatore assicurazioni di SosTariffe.it. 

Caratteristiche del contratto di assicurazione Rca

Nel contratto Rc auto e Rc moto la compagnia di assicurazioni tutela il contraente dai rischi della responsabilità civile dietro pagamento di un premio mensile, semestrale o più spesso annuale.

Il prezzo, come specificato, varia in base alle garanzie accessorie aggiunte e in base alle tariffe praticate da ciascuna compagnia.

La scadenza della maggior parte delle polizze Rca è annuale, e, giunto il termine, l’assicurato deve rinnovare il contratto o cercare una nuova compagnia per acquistare l’assicurazione auto a tariffe più convenienti.

La seconda possibilità è resa possibile dall’abolizione del tacito rinnovo dei contratti Rca. Fino a pochi anni fa il contratto di assicurazione si rinnovava in automatico, e l’unico modo per cambiare compagnia era inviare una raccomandata a/r contenente la disdetta formale.

Oggi invece, a 30 giorni dalla scadenza, la vecchia impresa di assicurazione invia un preventivo di rinnovo, l’attestato di rischio (è un documento contenente la situazione assicurativa acquisita, in particolare la classe di merito universale, di cui diremo a breve) e l’informativa sulla possibilità di cambiare assicurazione.

Il meccanismo Bonus/Malus nel contratto Rc auto e Rc moto

La maggior parte dei contratti di assicurazione per la responsabilità civile si basano sul meccanismo Bonus/Malus, un sistema che permette di calcolare il premio assicurativo in base alla virtuosità dell’automobilista.

Il meccanismo in questione fa a sua volta fa riferimento alle CU (Classi di Merito Universali) in scala da 1 a 18, dove la prima classe, la più economica, viene attribuita agli automobilisti con meno sinistri alle spalle e la 18° invece, la più costosa, è attribuita agli automobilisti con più sinistri. 

I neopatentati partono dalla quattordicesima classe, mediana ma comunque molto costosa.

Il meccanismo Bonus/Malus vuole che, al verificarsi di un sinistro, l’automobilista venga declassato di due posizioni (ex. Si può passare dalla 7° classe alla 9°) pagando di più per la polizza successiva, oppure che trascorso 1 anno senza sinistri con colpa, la classe di merito salga di una posizione (ex. dalla 7° alla 6°) il che permette di risparmiare.

Tuttavia molte compagnie offrono con un supplemento il Bonus Protetto: una formula che consente di tenere invariata la classe di merito anche in presenza di sinistri con colpa.

Anche la franchigia assicurazione permette di ottenere lo stesso risultato.

Alcune compagnie prevedono classi di merito interne anche in numero superiore a 18, in scala ad esempio da 1 a 50. Le classi di merito interne tuttavia non possono peggiorare il trattamento economico riservato all’assicurato nella corrispondente classe di merito universale e, a differenza di questa, non sono portabili di compagnia in compagnia.

Le CU infatti vengono trascritte nell’attestato di rischio. Se l’automobilista decide di cambiare assicurazione auto quindi mantiene la stessa classe di merito universale.

Come risparmiare sul contratto Rc auto e Rc moto

Il modo migliore per risparmiare sul contratto Rc auto ed Rc moto è confrontare i preventivi assicurazione online.

Confronta le migliori RC auto e moto »Vai

I comparatori di offerte assicurazioni infatti, consentono di ottenere più di 10 preventivi in ordine di prezzo, personalizzati in base al profilo di guida indicato.

I preventivi calcolati fanno riferimento al costo della sola assicurazione per la responsabilità civile e ciò consente di trovare subito la compagnia più economica.

Il risparmio maggiore però, si ottiene confrontando le proposte di diverse compagnie sulle combinazioni Rca+garanzie accessorie.

L’utilità dei motori di ricerca sta proprio qui: nella pagina dei preventivi ordinati per prezzo, è presente anche una tabella con i costi aggiuntivi previsti da ogni compagnia per le garanzie accessorie. In pochi minuti sarà possibile individuare non solo l’Rca meno costosa, ma anche l’assicurazione più completa e conveniente.

Il significato di franchigia assicurazione

Nel contratto di assicurazione per la responsabilità civile, sia di tipo Rc auto che Rc moto, la franchigia è quella parte di risarcimento del danno che, in caso di sinistro, rimane a carico dell’assicurato.

La presenza della franchigia consente di non perdere la classe di merito acquisita e di risparmiare sul costo delle assicurazioni Rca, ma solo a fronte dell’obbligo dell’assicurato di sopportare parte del risarcimento danni, un risarcimento che risulta invece integrale e a completo carico della compagnia nel sistema Bonus/Malus puro.

Quando il contraente provoca un danno può sempre chiedere alla compagnia di provvedere all’intero risarcimento, ma se per contratto è prevista una franchigia, la compagnia può rivalersi sul proprio cliente per la parte di danno pattuita.

Questo è il generale significato di franchigia, ma la franchigia in sé di divide ancora in:

  • franchigia assoluta: il carico di risarcimento in capo al cliente non varia quando la franchigia pattuita è inferiore o superiore al danno provocato (ex. se la franchigia è di 500 euro e il danno è di 1.000, l’assicurato verserà sempre e solo 500 euro);
  • franchigia relativa: quando la franchigia è relativa non scatta il diritto al risarcimento al di sotto della cifra pattuita, ma se il danno supera la franchigia allora il risarcimento è pieno (ex. se la franchigia è 500 euro e il danno ammonta a 400 il risarcimento è interamente a carico dell’assicurato. Se invece il danno ammonta a 700 euro l’indennizzo è interamente a carico della compagnia).

       

Mi piace
I tuoi dati sono stati inviati correttamente.
Stai per essere reindirizzato al comparatore...

Vuoi sapere quanto costerebbe la tua polizza?

Email  
Scadenza polizza   /
Seleziona il preventivo
moto auto
Preventivo  
Senza impegno
Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2017
Il servizio di intermediazione assicurativa è offerto da Sos Broker srl a socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS
ed iscritto al RUI con numero B000450117, P. iva 08261440963. PEC
Il servizio di mediazione creditizia per mutui e prestiti è gestito da FairOne S.p.A., iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215, P. IVA 06936210969 TrasparenzaInformativa
Informativa precontrattuale