Microcredito per artigiani e piccoli imprenditori

Accedi al microcredito e trova il finanziamento più adatto alle tue esigenze di business

Dati inseriti correttamente

Grazie per l'interesse dimostrato!

Un nostro consulente ti contatterà per fornirti maggiori dettagli sulla piattaforma

Ricevi consulenza gratuita

Il servizio di Credimi, partner di SosTariffe.it, è completamente gratuito. Zero commissioni, niente spese nascoste e il vantaggio di una consulenza personalizzata.

Conta su un responso veloce

Credimi si impegna a fornirti una proposta in tre giorni, dettagliandoti esito di finanziabilità e costi. Decidi senza impegno e - se accetti - vedi finanziato il tuo progetto in meno di un mese.

Ottieni fino a 35mila euro

e fai decollare il tuo progetto professionale con il microcredito. Confronteremo per te le migliori offerte e ti aiuteremo a scovare i tassi d’interesse più bassi.

Microcredito

 Il microcredito nasce come alternativa a forme di prestito inaccessibili per le fasce più vulnerabili della società, aiutando i potenziali imprenditori senza mezzi e le donne che non possono o non riescono a rivolgersi alle altre forme creditizie; oggi, infatti, la grande maggioranza di chi ottiene prestiti con il microcredito è infatti di sesso femminile.

Per far ciò, il microcredito assicura:

  • bassi tassi di interesse, per non far precipitare i richiedenti in una “spirale di povertà” con conseguenze catastrofiche;
  • assistenza tecnica e tutoraggio, con tanto di monitoring, delle attività finanziate con il prestito;
  • ricerca del giusto equilibrio tra gli interessi degli enti finanziatori e i richiedenti.

Il microcredito si pone come obiettivo finanziare persone e piccole imprese che vogliono avviare un’attività economica o che hanno bisogno di ulteriore sostegno finanziario per andare avanti.

Fai una richiesta in pochi minuti

Il microcredito rappresenta una delle più innovative soluzioni per permettere l’accesso al credito anche a chi normalmente non potrebbe ricorrere a liquidità di questo genere, ovvero i soggetti particolarmente vulnerabili da un punto di vista economico o sociale e che non hanno garanzie reali da far valere. In pratica, forme di prestito di piccolo importo pensate per chi di solito, per vari motivi, è escluso dal settore finanziario tradizionale.

Grazie a Credimi, partner di SosTariffe.it, puoi fare la tua richiesta per il microcredito in pochi minuti semplicemente indicando le tue esigenze, e poter contare così sul denaro necessario per realizzare i tuoi progetti.

Il servizio è gratuito: 0 commissioni

Credimi non prende alcuna commissione per il suo servizio di consulenza per il microcredito, ma si limita a fornire gli strumenti più flessibili per accedere con semplicità a questa tipologia di prestito. Niente spese nascoste e niente brutte sorprese, ma la somma che ti serve con il massimo di trasparenza e chiarezza.

Ottieni una proposta in 3 giorni

Bastano 3 giorni per ricevere la prima proposta di prestito e decidere in completa autonomia se accettarla o meno; se dici di sì, in meno di un mese vedrai erogato il prestito che ti serve, grazie al microcredito!

I numeri del microcredito in Italia

La crescita del microcredito in Italia è stata esponenziale, e a giugno 2018 c’erano state 3125 richieste di microcredito con l’assistenza di appositi tutor; nel 68% dei casi, in media, il finanziamento viene concesso, nel 22% è il richiedente a rinunciare in anticipo e solo una volta su dieci l’istituto finanziario decide di non concedere il prestito.

I finanziamenti concessi da istituti convenzionati con l’ENM nel 2018 hanno toccato i 31 milioni di euro, con tempi di lavorazione che si attestano su circa 32 giorni per il servizio di tutoraggio e 2 mesi (62 giorni) per l’attesa della delibera bancaria.

Inoltre dal 2014 in Italia è attivo il Fondo di garanzia per il microcredito, il cui scopo è garantire le operazioni di finanziamento.

Come può essere impiegato il microcredito

L’ENM (Ente Nazionale per il Microcredito) stabilisce dei criteri stringenti su come può essere utilizzata la cifra che viene concessa in prestito tramite microcredito. Più precisamente, il finanziamento può essere utilizzato per:

  • Acquisto di beni ( incluse le materie prime necessarie alla produzione dei beni o servizi e le merci destinate alla vendita) o servizi connessi all'attività;
  • Pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti soci lavoratori;
  • Sostenimento dei costi per corsi di formazione aziendale;
  • Ripristino capitale circolante;
  • Operazioni di liquidità;
  • No ristrutturazione del debito.

Requisiti per avere accesso al microcredito

Le categorie che possono accedere al microcredito sono individuate dal Testo Unico Bancario (art. 111), e cioè:

  • persone fisiche, associazioni e società (di persone, srls o cooperative) che vogliono avviare un’attività di lavoro autonomo o una microimpresa;
  • persone fisiche in condizione di vulnerabilità economica e sociale.

Più precisamente, il finanziamento secondo l’ENM può essere destinato a:

  • Lavoratori autonomi titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti;
  • Imprese individuali titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti;
  • Società di persone, società tra professionisti, s.r.l. semplificate e società cooperative, titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo 10 dipendenti

Quali documenti vengono richiesti per avere accesso al microcredito

I documenti necessari per la richiesta sono i seguenti:

  • checklist documentale per Imprese Neo Costituite (< 18 mesi) e Professionisti:
  • Documento d'identità (da presentare in banca)
  • Codice fiscale (da presentare in banca)
  • Copia Visura Camerale della ditta e/o società rilasciata da non più di 3 mesi (da presentare in banca)
  • Copia modello attribuzione Partita IVA (da presentare in banca)
  • Numero d'iscrizione all'ordine professionale (da presentare in banca)
  • Situazione economico/patrimoniale a data recente (da presentare in banca)
  • Copia ultime dichiarazioni dei redditi personali dell'amministratore e dei soci con allegati estremi della presentazione (da presentare in banca)
  • Eventuali attestazioni professionali connesse alla realizzazione del progetto
  • Lettera di intenti per l'utilizzo e/o locazione eventuale sito operativo
  • Copia eventuale contratto di franchising da sottoscrivere per l'avvio del progetto
  • Preventivi acquisto attrezzature/ macchinari/ stigliature/ supporti hardware e/o software / registratori di cassa connessi all'avvio del progetto
  • Preventivi di eventuali lavori strutturali nei locali opzionati quali siti operativi
  • Preventivi per eventuali spese per l'avvio del progetto (pubblicità in genere)
  • Preventivi eventuali necessarie coperture assicurative di persone e locali
  • Preventivi per l'acquisto prima fornitura (recenti) ovvero fatture (recenti) quietanzate nel caso di investimenti già sostenuti

Che cos’è l’ente nazionale per il microcredito

L’ENM o Ente Nazionale per il Microcredito è un ente pubblico non economico che esercita importanti funzioni in materia di microcredito e microfinanza, a livello nazionale ed internazionale», e più nello specifico si occupa di:

  • promozione, indirizzo, agevolazione, valutazione e monitoraggio degli strumenti microfinanziari promossi dall’Unione Europea e delle attività microfinanziarie realizzate a valere sui fondi comunitari;
  • monitoraggio e valutazione delle iniziative italiane di microcredito e microfinanza;
  • promozione e sostegno dei programmi di microcredito e microfinanza destinati allo sviluppo economico e sociale del Paese, nonché ai Paesi in via di sviluppo e alle economie in transizione

Quanto viene concesso con il microcredito

Il microcredito riguarda prestiti di piccolo importo, con un massimo che varia a seconda del soggetto ricevente, e cioè:

  • fino a 10.000 euro per il sostegno di persone in condizioni di povertà ed esclusione sociale
  • fino a 25.000 euro per l’avvio di un’attività economica
  • fino a 35.000 euro per l’avvio di un’attività economica se il prestito è stato frazionato, se l’azienda ha rimborsato con regolarità le rate del finanziamento negli ultimi 6 mesi e sono stati raggiunti gli obiettivi intermedi fissati nel piano di sviluppo elaborato al momento della concessione del credito con il finanziatore.

Il prestito ha una durata minima di 24 mesi e massima di 60 mesi, aumentati di 6 in caso di preammortamento (max 12 mesi). Il finanziatore si impegna anche a fornire un servizio di assistenza tecnica, tutoraggio e monitoraggio.

La richiesta di accesso al microcredito è del tutto gratuita fino all'atto di erogazione del finanziamento. In seguito, laddove previsto dalla convenzione con l'istituto bancario, l'importo relativo all'1% della somma erogata verrà trattenuto dalla banca, all'atto dell'erogazione e trasferito al tutor incaricato dei servizi ausiliari.

Quali sono i tempi di erogazione

I tempi di erogazione del microcredito sono di massimo 30 giorni lavorativi dalla presentazione della richiesta di finanziamento del cliente alla Banca.

Eccezionale
Basata su 2510 recensioni
18 ore fa
Veramente cortesi e dis...

Veramente cortesi e disponibili . Consigli disinteressati e precisi . Veramente un ot...

Giuseppe

Valutata 4.7 su 5 sulla base di 2510 recensioni su