WindTre Bonus PC: offerte, richiesta e modulo per ottenere il contributo

A partire dal mese di ottobre è possibile iniziare a richiedere il Bonus PC, la nuova agevolazione che mira a semplificare l'accesso alla bada ultra larga per le famiglie meno abbienti, anche con WindTre. Per poter ottenere il contributo, sino ad un massimo di 500 Euro, con WindTre è possibile affidarsi al sito ufficiale dell'operatore oppure recarsi in un negozio WindTre. Ecco tutti i dettagli sul Bonus PC WindTre, come fare richiesta, dove trovare il modulo e quali sono le offerte per ottenere il contributo.

WindTre Bonus PC: offerte, richiesta e modulo per ottenere il contributo

Anche WindTre mette a disposizione degli utenti italiani la possibilità di utilizzare il Bonus PC per accedere con maggiore facilità alla banda ultra larga. La “Fase 1” del Bonus PC prevede, per tutti gli aventi diritto, l’erogazione di un voucher del valore di 500 Euro da utilizzare per la copertura dei costi di un abbonamento Internet casa con velocità di almeno 30 Mbps e per l’acquisto di un PC o tablet necessario per accedere al web.

Per poter ottenere il Bonus PC della Fase 1 è necessario poter contare su di un ISEE inferiore ai 20.000 Euro. WindTre è uno degli operatori accreditati e tutti gli aventi diritto all’agevolazione (anche chi non è già clienti WindTre) possono contattare il provider per verificare la possibilità di sfruttare il voucher da 500 Euro con le offerte proposte. Le prime offerte riservate agli aventi diritto al bonus saranno accessibili a partire dall’inizio del mese di novembre.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul Bonus PC con WindTre:

Bonus PC con WindTre: come ottenerlo e quali sono le offerte

WindTre è uno degli operatori accreditati ed è, quindi, autorizzato ad accettare il Bonus PC da tutti gli aventi diritto. Chi può richiedere l’agevolazione potrà contattare WindTre per avviare l’attivazione di un nuovo abbonamento Internet casa a costi ridotti grazie al voucher da 500 Euro previsto dalla normativa relativa alla Fase 1.

Per il momento, WindTre non ha ancora ufficializzato quelle che saranno le offerte disponibili per gli utenti che vorranno sfruttare il Bonus PC per la Fase 1. Il voucher da 500 Euro, infatti, potrà essere utilizzato con offerte specifiche. Tali offerte dovranno rispettare precisi requisiti fissati dalla normativa. Non è possibile sfruttare il bonus per l’attivazione delle offerte Internet casa già disponibili in listino.

Nonostante le offerte per il Bonus PC non siano ancora disponibili, WindTre ha già iniziato a raccogliere le adesioni da parte degli utenti. Chi punta ad utilizzare il Bonus PC con l’operatore può iniziare ad inviare la propria richiesta. Per farlo è possibile utilizzare un form apposito presente sul sito dell’operatore. La richiesta deve contenere:

  • nome e cognome del richiedente
  • provincia di residenza
  • indirizzo e-mail
  • numero di telefono per un ricontatto

Come anticipato in precedenza, le offerte WindTre per gli aventi diritto al Bonus PC saranno disponibili sia per chi ha già una linea fissa con l’operatore che per chi vuole attivarne una nuova. Una volta inseriti tutti i dati, l’operatore si metterà in contatto con il cliente non appena verranno diffuse le offerte riservate alle famiglie che possono accedere al Bonus PC.

In alternativa, quando tali offerte saranno disponibili, gli utenti potranno richiederne l’attivazione collegandosi al sito WindTre oppure recandosi in uno dei negozi dell’operatore. Da notare che il provider metterà a disposizione anche PC e tablet che potranno essere acquistati dagli utenti, contestualmente all’attivazione del nuovo abbonamento, sfruttando il voucher previsto dal bonus.

Verifica la tua copertura Inserisci il tuo indirizzo e scopri se sei raggiunto da fibra o ADSL

Quali documenti servono per fare richiesta del Bonus PC a WindTre

Per l’accesso al Bonus PC è necessario fornire alcuni documenti necessari all’attivazione del nuovo abbonamento ed alla verifica dei requisiti previsti dall’agevolazione. Sia WindTre che qualsiasi altro operatore di telefonia accreditato sono tenuti ad accettare le richieste degli utenti che presentano una documentazione completa.

Le fare richiesta per l’accesso al Bonus PC è necessario presentare direttamente all’operatore la seguente documentazione:

  • attestazione ISEE (per la Fase 1 è necessario che l’ISEE sia inferiore ai 20.000 Euro)
  • copia di un documento di identità e del codice fiscale
  • copia del contratto dell’abbonamento Internet già attivo (se disponibile)

A completare la documentazione, inoltre, bisognerà fornire tutte le informazioni normalmente richieste per l’attivazione di un nuovo abbonamento Internet casa a partire dall’indirizzo di attivazione della linea e sino ad arrivare al codice di migrazione (in caso di portabilità del numero) ed alle coordinate IBAN per il pagamento delle bollette.

Come funziona il Bonus PC

A prescindere dall’operatore a cui verrà inviata la richiesta, il Bonus PC presenta un funzionamento ben preciso. L’agevolazione si articola in due fasi, Fase 1 e Fase 2, e punta a garantire un voucher da utilizzare per la copertura dei costi di un abbonamento Internet (canone + attivazione). Per quanto riguarda la Fase 1, inoltre, parte del bonus va utilizzata per l’acquisto di un PC o di un tablet che dovrà essere fornito direttamente dall’operatore.

Il Bonus PC presenta le seguenti caratteristiche:

  • Fase 1: per l’accesso all’agevolazione è necessario avere un ISEE inferiore ai 20.000 Euro; il voucher previsto è di 500 Euro; per la copertura dei costi dell’abbonamento Internet è possibile spendere da un minimo di 200 Euro ad un massimo di 400 Euro mentre per l’acquisto di un PC o di un tablet si potrà spendere da un minimo di 100 Euro ad un massimo di 300 Euro; naturalmente, la somma delle due voci dovrà essere pari a 500 Euro
  • Fase 2: per l’accesso all’agevolazione è necessario avere un ISEE inferiore ai 50.000 Euro; il voucher previsto è di 200 Euro e può essere utilizzato esclusivamente per la copertura dei costi (canone + attivazione) dell’abbonamento Internet; la Fase 2 dell’agevolazione partirà entro la fine del 2020

Da notare che per poter utilizzare il Bonus PC è necessario che:

  • l’abbonamento Internet garantisca la possibilità di accedere alla banda ultra-larga; il voucher può essere utilizzato esclusivamente per attivare offerte in grado di garantire una velocità massima di almeno 30 Mbps in download (banda minima garantita di 15 Mbps) e di 15 Mbps in upload (banda minima garantita di 7,5 Mbps)
  • gli utenti che hanno già una connessione da almeno 30 Mbps in download possano passare ad una connessione in fibra FTTH con velocità minima di 1 Gbps; se non è possibile eseguire tale upgrade non sarà possibile utilizzare il Bonus

Per la Fase 1, come detto in precedenza, oltre alla connessione Internet, il bonus è utilizzabile anche per l’acquisto di un PC o di un tablet. Il dispositivo, fornito direttamente dall’operatore contestualmente all’attivazione della nuova offerta Internet, deve presentare caratteristiche ben precise, rispettando alcuni requisiti tecnici minimi. Per quanto riguarda i Tablet, i requisiti sono i seguenti:

  • CPU: 4 core; 2 GHz o superiori
  • RAM: 4 GB o superiori
  • Dimensioni Schermo: maggiore di 10 pollici
  • Risoluzione Schermo: Full-HD (risoluzione minima del lato corto: 1080 pixel) o superiori
  • Memoria interna: 64 GB o superiori
  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, USB
  • Fotocamera: 8 Mpx ƒ/1.9
  • Batteria: 6000 mAh o superiore

Per i PC, invece, la norma fissa i seguenti requisiti:

  • CPU: 4 core; 2 GHz o superiori
  • RAM: 8 GB o superiori
  • Dimensione Schermo: maggiore di 14 pollici
  • Risoluzione Schermo: HD (1366×768) o superiori
  • Memoria interna (disco o SSD): 256 GB o superiori
  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, USB
  • Fotocamera: 8 Mpx ƒ/1.9
  • Autonomia: 8 ore o superiore
  • Audio integrato

Come risparmiare senza il Bonus PC

Gli utenti che non rientrano nei requisiti della Fase 1 del Bonus PC hanno ugualmente la possibilità di risparmiare sui costi dell’abbonamento Internet andando, nello stesso tempo, a massimizzare la velocità di connessione. Chi rientra nei requisiti della Fase 2 (ISEE inferiore ai 50.000 Euro) dovrà attendere qualche settimana. L’agevolazione per gli utenti della Fase 2, infatti, partirà entro la fine del 2020. L’accesso al Bonus per la Fase 2 seguirà gli stessi criteri e le stesse modalità viste per la Fase 1. Si tratta solo di attendere l’avvio della procedura.

Per chi non rientra nei requisiti della Fase 2, invece, la soluzione migliore per risparmiare è rappresentata dal cambio operatore e dall’attivazione di un nuovo abbonamento Internet per la propria casa. Per individuare la soluzione più conveniente è possibile consultare il comparatore di SOStariffe.it per offerte Internet casa oppure scaricare l’App di SOStariffe.it disponibile su smartphone e tablet Android, tramite il Play Store, o su iPhone e iPad, tramite l’App Store.

Commenti Facebook: