Windows Phone 7, l’evento Microsoft e i rumor su Nokia

Microsoft ha illustrato gli strumenti di sviluppo per realizzare applicazioni, giochi e contenuti per Windows Phone 7 nel corso di un evento trasmesso in live streaming da Microsoft Italia in collaborazione con il Gruppo HMTL. Un appuntamento, dunque, principalmente dedicato agli sviluppatori, che possono scaricare gratuitamente il Software Development Kit (SDK) messo a disposizione da Microsoft e sfruttare l’ambiente di runtime Microsoft Silverlight e gli strumenti di Microsoft XNA.

L’evento Microsoft, però, getta ancora più luce sulle ambizioni della software house di Redmond e sugli obiettivi che questa si propone di raggiungere con Windows Phone 7. Perché quanto richiesto da Microsoft agli sviluppatori si rifletterà nell’esperienza d’uso fornita dagli smartphone che adotteranno il nuovo sistema operativo mobile. Sono piuttosto chiari, infatti, i consigli che l’azienda guidata da Steve Ballmer ha dato agli sviluppatori. Uno su tutti: rendere le applicazioni rilevanti per chi ha una vita professionale e sociale attiva. Perché è questo il target di riferimento di Windows Phone 7.

Seguire la diretta live dell’evento è servito anche ad avere conferme sui requisiti minimi che i produttori dovranno adottare per i loro modelli di Windows Phone:

  • Touch screen capacitivo a 4 punti
  • Display WVGA (800 x 480 pixel)
  • CPU a partire da 1GHz – ARMv7 Cortex/Scorpion o superiore
  • A-GPS, accelerometro, bussola, luce e sensori di prossimità
  • Fotocamera a partire da 5 megapixel
  • Accelerazione GPU DirectX 9
  • RAM a partire da 256 MB
  • Flash a partire da 8 GB

E quanto spiegato agli sviluppatori sulla nuova interfaccia utente ha fornito ulteriori dettagli sui terminali mobili che gireranno su Windows Phone 7: i tile della homescreen mostreranno tutti gli aggiornamenti disponibili per le app, segnalando anche le modifiche effettuate quanto il telefono è in standby, e nell’hub dedicato i giochi si scaricheranno in automatico.

Sul nuovo Markeplace, Microsoft sta cercando di non sbottonarsi troppo, ma la filosofia che ha ispirato il rinnovato store virtuale è chiara: semplicità di sviluppo (per i developer) e semplicità d’uso (per gli utenti), e analogo look & feel dell’interfaccia di Windows Phone 7.

Dalle certezze alle indiscrezioni. Anche Nokia potrebbe far parte della schiera di produttori che lanceranno sul mercato smartphone equipaggiati con Windows Phone 7. Uno scenario che muove dalla recente nomina a CEO di Nokia di Stephen Elop, ex direttore della divisione Business di Microsoft. Secondo le voci, l’adozione di Windows Phone 7 a bordo di telefonini firmati Nokia non significherebbe, però, l’abbandono di Symbian e dei lavori su MeeGo.

rosoft ha illustrato gli strumenti di sviluppo per realizzare applicazioni, giochi e contenuti per Windows Phone 7 nel corso di un evento trasmesso in live streaming da Microsoft Italia in collaborazione con il Gruppo HMTL. Un appuntamento, dunque, principalmente dedicato agli sviluppatori, che possono scaricare gratuitamente il Software Development Kit (SDK) messo a disposizione da Microsoft e sfruttare l’ambiente di runtime Microsoft Silverlight e gli strumenti di Microsoft XNA.

L’evento Microsoft, però, getta ancora più luce sulle ambizioni della software house di Redmond e sugli obiettivi che questa si propone di raggiungere con Windows Phone 7. Perché quanto richiesto da Microsoft agli sviluppatori si rifletterà nell’esperienza d’uso fornita dagli smartphone che adotteranno il nuovo sistema operativo mobile. Sono piuttosto chiari, infatti, i consigli che l’azienda guidata da Steve Ballmer ha dato agli sviluppatori. Uno su tutti: rendere le applicazioni rilevanti per chi ha una vita professionale e sociale attiva. Perché è questo il target di riferimento di Windows Phone 7.

Seguire la diretta live dell’evento è servito anche ad avere conferme sui requisiti minimi che i produttori dovranno adottare per i loro modelli di Windows Phone:

  • Touch screen capacitivo a 4 punti
  • Display WVGA (800 x 480 pixel)
  • CPU a partire da 1GHz – ARMv7 Cortex/Scorpion o superiore
  • A-GPS, accelerometro, bussola, luce e sensori di prossimità
  • Fotocamera a partire da 5 megapixel
  • Accelerazione GPU DirectX 9
  • RAM a partire da 256 MB
  • Flash a partire da 8 GB

E quanto spiegato agli sviluppatori sulla nuova interfaccia utente ha fornito ulteriori dettagli sui terminali mobili che gireranno su Windows Phone 7: i tile della homescreen mostreranno tutti gli aggiornamenti disponibili per le app, segnalando anche le modifiche effettuate quanto il telefono è in standby, e nell’hub dedicato i giochi si scaricheranno in automatico.

Sul nuovo Markeplace, Microsoft sta cercando di non sbottonarsi troppo, ma la filosofia che ha ispirato il rinnovato store virtuale è chiara: semplicità di sviluppo (per i developer) e semplicità d’uso (per gli utenti), e analogo look & feel dell’interfaccia di Windows Phone 7.

Dalle certezze alle indiscrezioni. Anche Nokia potrebbe far parte della schiera di produttori che lanceranno sul mercato smartphone equipaggiati con Windows Phone 7. Uno scenario che muove dalla recente nomina a CEO di Nokia di Stephen Elop, ex direttore della divisione Business di Microsoft. Secondo le voci, l’adozione di Windows Phone 7 a bordo di telefonini firmati Nokia non significherebbe, però, l’abbandono di Symbian e dei lavori su MeeGo.

Commenti Facebook: