Wind sceglie Huawei per l’infrastruttura della banda ultra larga

Wind e Huawei hanno siglato una partnership per la realizzazione a Roma di un Innovation Lab, e di altri progetti in quattro aree strategiche, con l’obiettivo di  sviluppare tecnologie all’avanguardia per telecomunicazioni fisse e mobili e realizzare reti a banda ultra larga in fibra ottica, HSPA mobile, Core Network e LTE.

Hanno presenziato alla firma dell’accordo il vice ministro cinese del commercio Gao Hucheng,  e Adolfo Urso, vice ministro italiano allo sviluppo economico, mentre per le due aziende erano presenti il direttore di Wind Ossama bessada, e Ziad Shatara, chief technology officer, per Huawei David Wang managing director di Huawei Italia e Roberto Loiola, vice presidente di Huawei Western Europe.

L’accordo prevede il coinvolgimento dell’azienda Huawei in diverse aree tecnologiche, ed aiuterà la partner Wind ad utilizzare la sua piattaforma integrata per la trasmissione broadband 2G e 3G.

Il piano prevede l’introduzione dei nuovi standard HSPA, LTE e IP Ready, si cercherà inoltre di sviluppare la rete per il trasporto SHD su protocollo IP di nuova generazione. Le due aziende ricercheranno nuove soluzioni per rendere compatibile con il traffico VoIP con le reti di transito Core di Wind e in ultimo è previsto l’affiancamento di Wind da Huawei per il miglioramento e lo sviluppo della fibra.

d e Huawei hanno siglato una partnership per la realizzazione a Roma di un Innovation Lab, e di altri progetti in quattro aree strategiche, con l’obiettivo di  sviluppare tecnologie all’avanguardia per telecomunicazioni fisse e mobili e realizzare reti a banda ultra larga in fibra ottica, HSPA mobile, Core Network e LTE.

Hanno presenziato alla firma dell’accordo il vice ministro cinese del commercio Gao Hucheng,  e Adolfo Urso, vice ministro italiano allo sviluppo economico, mentre per le due aziende erano presenti il direttore di Wind Ossama bessada, e Ziad Shatara, chief technology officer, per Huawei David Wang managing director di Huawei Italia e Roberto Loiola, vice presidente di Huawei Western Europe.

L’accordo prevede il coinvolgimento dell’azienda Huawei in diverse aree tecnologiche, ed aiuterà la partner Wind ad utilizzare la sua piattaforma integrata per la trasmissione broadband 2G e 3G.

Il piano prevede l’introduzione dei nuovi standard HSPA, LTE e IP Ready, si cercherà inoltre di sviluppare la rete per il trasporto SHD su protocollo IP di nuova generazione. Le due aziende ricercheranno nuove soluzioni per rendere compatibile con il traffico VoIP con le reti di transito Core di Wind e in ultimo è previsto l’affiancamento di Wind da Huawei per il miglioramento e lo sviluppo della fibra.

Commenti Facebook: