Wind Hellas e la situazione di crisi Greca

E’ già da qualche mese che i media riportano a chiare note la tragica situazione dell’economia greca, sia pubblica che privata, e l’aiuto che la comunità Europea sta cercando in tutti i modi di dare stanziando fondi per salvare i conti statali.

WindWorld ha voluto indagare sullo stato di salute della società Wind Hellas.

wind-hellas farmaciaaperta

Circa 3 anni fa, Wind Hellas (ex Tim Hellas) fu acquistata dal gruppo Weather Investments (controllato da Sawiris) ma già allora la situazione dei conti societari non era florida e registrava un ARPU(spesa media del cliente) in calo, debiti da pagare e riduzione della quota di mercato.blow up water slide

Con il peggioramento della situazione economica-finanziaria greca, i conti di Wind Hellas sono andati ulteriormente peggiorando (-10,6% di ricavi e perdita netta di 39,5 milioni di euro nel secondo quadrimestre 2009 rispetto all’anno precedente), e le principali società indipendenti di valutazione finanziaria (Standard and Poor’s e Fitch, che si occupano di valutare il rischio ad effettuare investimenti su società) hanno deciso di tagliare il rating, portandolo alla valutazione “Selective default”, ottenendone una delle peggiori in assolutoe sfiorando il fallimento.

A dimostrazione di tali condizioni, la società, alla fine del 2009, non è stata in grado di pagare alcuni prestiti entro le scadenze. Per evitare di arrivare al fallimento vero e proprio, Sawiris ha cercato di dominare la situazione giostrando sulle operazioni finanziarie, ristrutturando il debito di Wind Grecia e ridistribuendolo su altre aziende del gruppo sempre da lui controllate.

In effetti, secondo le società di rating, questa mossa sarebbe degna di lode perchè ha permesso Wind Hellas stabilità nel breve e nel medio termine,  riportandola ad una condizione leggermente migliore, (CCC+). Inoltre le società sono propense a dare fiducia a Wind perchè sicure della sua ripresa.

 

qualche mese che i media riportano a chiare note la tragica situazione dell’economia greca, sia pubblica che privata, e l’aiuto che la comunità Europea sta cercando in tutti i modi di dare stanziando fondi per salvare i conti statali.

WindWorld ha voluto indagare sullo stato di salute della società Wind Hellas.

wind-hellas farmaciaaperta

Circa 3 anni fa, Wind Hellas (ex Tim Hellas) fu acquistata dal gruppo Weather Investments (controllato da Sawiris) ma già allora la situazione dei conti societari non era florida e registrava un ARPU(spesa media del cliente) in calo, debiti da pagare e riduzione della quota di mercato.blow up water slide

Con il peggioramento della situazione economica-finanziaria greca, i conti di Wind Hellas sono andati ulteriormente peggiorando (-10,6% di ricavi e perdita netta di 39,5 milioni di euro nel secondo quadrimestre 2009 rispetto all’anno precedente), e le principali società indipendenti di valutazione finanziaria (Standard and Poor’s e Fitch, che si occupano di valutare il rischio ad effettuare investimenti su società) hanno deciso di tagliare il rating, portandolo alla valutazione “Selective default”, ottenendone una delle peggiori in assolutoe sfiorando il fallimento.

A dimostrazione di tali condizioni, la società, alla fine del 2009, non è stata in grado di pagare alcuni prestiti entro le scadenze. Per evitare di arrivare al fallimento vero e proprio, Sawiris ha cercato di dominare la situazione giostrando sulle operazioni finanziarie, ristrutturando il debito di Wind Grecia e ridistribuendolo su altre aziende del gruppo sempre da lui controllate.

In effetti, secondo le società di rating, questa mossa sarebbe degna di lode perchè ha permesso Wind Hellas stabilità nel breve e nel medio termine,  riportandola ad una condizione leggermente migliore, (CCC+). Inoltre le società sono propense a dare fiducia a Wind perchè sicure della sua ripresa.

 

Commenti Facebook: