“Wikipedia”: nasce la versione africana tutta da scoprire

Wikipedia in Africa adesso è realtà, parola di un capoclan di un villaggio nel profondo del Cameroon, Gaston Bappa, il quale ha voluto sottolineare come tra qualche settimana il continente nero avrà la sua “Wikipedia”. Già, un’enciclopedia online tutta dedicata alle questioni africane, il frutto di un progetto nato 6 mesi fa che diventerà un’operazione culturale di un certo rilievo per tutta popolazione.

Atoe sarà pronta nel 2015

Se vogliamo dare una profonda occhiata al nostro futuro, dobbiamo sapere da dove veniamo. Sono queste le parole di Gaston Bappa che con altri 7 collaboratori ha avviato un progetto enciclopedico che potrebbe essere di fondamentale importanza per un continente, quello africano, spesso dilaniato da conflitti interni e smarrimenti culturali di ogni tipo. Quest’enciclopedia potrebbe essere utilissima per coloro che sono state vittime della diaspora; recuperare l’origine, l’identità e la dignità delle popolazioni colpite è tra gli obiettivi primari dei fautori del progetto.

Una rivoluzione culturale tutta internet mobile questa. Atoe, questo il nome dell’enciclopedia digitale, che sta per African Traditions Online Encyclopedia, è in programma per il 2015. L’annuncio ufficiale della messa in rete si è svolto durante la conferenza africana sull’e-learning che ha avuto sede nella capitale dell’Uganda, Kampala.

Adesso per Bappa e compagni l’obiettivo primario è non incagliarsi in spinose faccende burocratiche e in altre problematiche, anche perché si sa, da quelle parti soltanto pensare di innovare è un’impresa.

Confronta Offerte Internet Mobile

Commenti Facebook: