Wifi nelle zone Piacentine senza ADSL

Presto partiranno i lavori per la realizzazione della rete wireless nelle zone montagnose del territorio piacentino. Il progetto, che fa seguito a quello realizzato in Val Tidone, dove è attivo da oltre un anno, nasce da un accordo tra la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Piacenza, le Comunità montane dell’Appennino piacentino e della Val Nure-Val d’Arda, Enìa spa e Lepida spa e si propone di realizzare una infrastruttura wireless in grado di fornire connettività internet ad aree attualmente scoperte.

Saranno realizzate due reti: la prima a carico degli enti pubblici che consentirà il collegamento dei Comuni alla rete Lepida; la seconda, a carico di Enìa verrà utilizzata per fornire servizi ai privati.

I Comuni nel quali verrà portata la banda larga wireless sono: Marsaglia, Cerignale, Coli, Ottone, Zerba, Lugagnano, Vernasca, Gropparello. I Comuni della val Nure e quello di Morfasso saranno oggetto di un altro progetto della Regione e del Ministero dello Sviluppo economico che prevede la realizzazione di una infrastruttura in fibra ottica che colleghi le centraline Telecom. Telecom dovrà poi adeguare tecnologicamente le centraline collegato e consentire l’accesso anche agli altri operatori per la fornitura dei servizi Adsl.

La realizzazione del progetto avverrà entro un anno grazie ad una attenta definizione di procedure per le autorizzazioni e le concessioni

Il progetto montagna wireless, assieme a quello che interesserà la Val Nure ed Morfasso, frutto dell’accordo tra Regione e Ministero dello sviluppo economico, consentiranno di fornire a tutto il territorio provinciale tecnologie e connettività adeguate per utilizzare proficuamente le opportunità ed i servizi messi a disposizione dalla rete.

iranno i lavori per la realizzazione della rete wireless nelle zone montagnose del territorio piacentino. Il progetto, che fa seguito a quello realizzato in Val Tidone, dove è attivo da oltre un anno, nasce da un accordo tra la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Piacenza, le Comunità montane dell’Appennino piacentino e della Val Nure-Val d’Arda, Enìa spa e Lepida spa e si propone di realizzare una infrastruttura wireless in grado di fornire connettività internet ad aree attualmente scoperte.

Saranno realizzate due reti: la prima a carico degli enti pubblici che consentirà il collegamento dei Comuni alla rete Lepida; la seconda, a carico di Enìa verrà utilizzata per fornire servizi ai privati.

I Comuni nel quali verrà portata la banda larga wireless sono: Marsaglia, Cerignale, Coli, Ottone, Zerba, Lugagnano, Vernasca, Gropparello. I Comuni della val Nure e quello di Morfasso saranno oggetto di un altro progetto della Regione e del Ministero dello Sviluppo economico che prevede la realizzazione di una infrastruttura in fibra ottica che colleghi le centraline Telecom. Telecom dovrà poi adeguare tecnologicamente le centraline collegato e consentire l’accesso anche agli altri operatori per la fornitura dei servizi Adsl.

La realizzazione del progetto avverrà entro un anno grazie ad una attenta definizione di procedure per le autorizzazioni e le concessioni

Il progetto montagna wireless, assieme a quello che interesserà la Val Nure ed Morfasso, frutto dell’accordo tra Regione e Ministero dello sviluppo economico, consentiranno di fornire a tutto il territorio provinciale tecnologie e connettività adeguate per utilizzare proficuamente le opportunità ed i servizi messi a disposizione dalla rete.

Commenti Facebook: