Wi-fi libero, prime voci contro le connessioni nei locali pubblici

Il wi-fi libero e gratuito è un servizio sempre più apprezzato all’interno di bar ed esercizi pubblici di altra natura. Eppure, non tutti sembrano pensarla allo stesso modo: dagli Stati Uniti giungono infatti diverse posizioni contrarie alla possibilità di avere accesso al web ovunque, e con “troppa” facilità.

Wi-fi nei bar: non tutti sembrano essere contenti...
Wi-fi nei bar: non tutti sembrano essere contenti...

Stando a quanto apprendiamo da un interessante approfondimento recentemente pubblicato, infatti, negli USA sarebbero sempre di più i bar che – contrariamente alla logica prevalente di proporre la connessione come un add-on gratuito nei propri locali, hanno limitato tale eventualità, “chiudendo” gli accessi nei giorni festivi, o azzerando del tutto la possibilità di collegarsi al web.

Confronta le offerte internet mobile »

La presa di posizione sembra essere interpretabile, prosegue l’approfondimento, sia in senso finanziario che culturale. I bar sono infatti nati come luoghi di incontro dove scambiare parole e opinioni, e la presenza della connessione a internet mobile gratuita ha limitato decisamente tale scopo originario. Finanziariamente, inoltre, l’internet gratuito si sta tramutando in un’arma a doppio taglio: se infatti è pur vero che molti clienti approdano nei bar per unire la colazione alla navigazione, è anche vero che altrettanti clienti diventano dei “campeggiatori”, rimanendo negli stessi locali per delle ore.

I bar sembrano insomma diventati degli uffici secondari per professionisti e studenti, lasciando poco spazio per i clienti che invece decidono di rimanere al bar il giusto tempo legato al consumo di una bevanda…

Commenti Facebook: