Voli online pagati con carta: tutto sulle commissioni

Chi acquista viaggi sul web ha un’occasione in più di risparmio, ma attenzione alla prenotazione del volo. L’Antitrust ha ricevuto l’ennesima segnalazione che riguarda le commissioni sui voli online pagati con carta: alcuni portali tagliano il costo della tratta ma applicano maggiorazioni che superano il 70% sul costo del biglietto. Ecco come tutelarsi con le carte di credito convenzionate (o carte co-branded).

Risparmio sui viaggi. Ecco l'ultima segnalazione all'Antitrust

I viaggi sono una vera passione, specie quelli low cost, nati per soddisfare le esigenze di risparmio dei consumatori. E’ facile trovare buone offerte sul web e cogliere a volo tratte scontate (nazionali ed internazionali) in base al periodo indicato. Tuttavia, come da segnalazione dell’Antitrust, bisogna fare attenzione allo strumento di pagamento utilizzato o si rischia di pagare commissioni altissime sui voli online pagati con carta.

Commissioni e voli online low cost: dov’è il risparmio?

Capita a volte di trovare voli online scontati dall’aeroporto della propria città verso destinazioni italiane o europee. Prenotare prima che aumentino i prezzi è essenziale per partire all’insegna del risparmio, anche se a volte la convenienza non dipende dal momento in cui si acquista il biglietto. E’ recente la segnalazione rivolta da Altroconsumo all’Antitrust, per la quale alcuni portali di viaggi applicano commissioni extra molto elevate in base alla carta di credito che si utilizza. Le segnalazioni sono state tante, eppure c’è chi non rinuncia a far pagare al viaggiatore che versa con carta anche il doppio rispetto al costo base del biglietto.

Visto l’impegno da parte dei consumatori nel risparmiare su hotel, assicurazioni viaggi e trasporti, la rabbia delle associazioni di categoria è tanta. L’applicazione di commissioni elevate sui voli online -come sottolinea Altroconsumo– è una prassi scorretta che continua ad essere messa in atto nonostante i casi di segnalazione. Quel che è peggio, è che ad essere svantaggiati non sono tutti i possessori di carte di credito, ma solo i titolari di carte non convenzionate con i portali di viaggi (c.d. carte co-branded). A quanto pare solo con carte convenzionate (vedi su Lastminute la carta Maestro Widiba e la carta Agos eDreams per Opodo e eDreams)

Per confrontare le carte di credito più convenienti utilizza il comparatore di SosTariffe.it.
Trova carta di credito

Carta non convenzionata: a quanto ammonta la maggiorazione

Quanto spendono i titolari di normali carte di credito a titolo di commissioni sui voli online pagati con carta? Il risparmio sui viaggi non è dietro l’angolo. In base alla segnalazione di Altroconsumo all’Antitrust, provando ad acquistare un biglietto Milano-Parigi per il 24 marzo 2016 la maggiorazione supera in alcuni casi il 70% del costo del biglietto. Su eDreams ad esempio, la tariffa relativa al volo è fissata a 37,99 Euro e le commissioni partono da 26,3 Euro con Visa Vueling e MasterCard Prepaid e arrivano a 33 Euro per chi paga con American Express. Facendo un rapido calcolo il prezzo della tratta comprensivo di commissione subisce un sovrapprezzo che supera l’87%.

Le cose non vanno meglio su Lastminute, dove se anche i voli online partono da 33 Euro le commissioni azzerano il risparmio: nella fase di pagamento il prezzo sale dal 90 al 93%. Su Opodo addirittura, chi paga con MasterCard, Visa o American Express paga un sovrapprezzo del 200%.

Insomma, il risparmio sui viaggi (fino a pronuncia dell’Antitrust) è riservato solo ai titolari di carte convenzionate con il portale. I possessori di strumenti di pagamenti “amici” delle piattaforme infatti spendono commissioni minime sui voli online pagati con carta.
Confronta preventivi polizze viaggi

Commenti Facebook: