Voip nella pubblica amministrazione

La Pubblica Amministrazione lascia il telefono analogico e passa al Voip per le comunicazioni interne e con il pubblico. La rivoluzione (dal doppino telefonico alla rete Internet) è stata voluta dal ministro Renato Brunetta con il supporto di Microsoft e dell’Universita’ degli Studi Roma.

Nasce cosi’ il Centro di competenza sulla tecnologia Voip e sulla comunicazione integrata, sviluppato presso il Dipartimento di informatica e Automazione della Facolta’ di Ingegneria, che rappresenta uno dei punti strategici del Piano e-gov-2012 del ministero, per tagliare i costi delle comunicazioni.

Con il VoIP possono ridurre fino al 60% i costi di telefonia fissa, consolidando i diversi sistemi di comunicazione, compresi fax e caselle vocali.

Il ministero degli Affari Esteri, ha gia’ adottato con successo il Voip, per il collegamento con le ambasciate e i consolati, rendendo piu’ efficiente ed immediata la comunicazione.

Amministrazione lascia il telefono analogico e passa al Voip per le comunicazioni interne e con il pubblico. La rivoluzione (dal doppino telefonico alla rete Internet) è stata voluta dal ministro Renato Brunetta con il supporto di Microsoft e dell’Universita’ degli Studi Roma.

Nasce cosi’ il Centro di competenza sulla tecnologia Voip e sulla comunicazione integrata, sviluppato presso il Dipartimento di informatica e Automazione della Facolta’ di Ingegneria, che rappresenta uno dei punti strategici del Piano e-gov-2012 del ministero, per tagliare i costi delle comunicazioni.

Con il VoIP possono ridurre fino al 60% i costi di telefonia fissa, consolidando i diversi sistemi di comunicazione, compresi fax e caselle vocali.

Il ministero degli Affari Esteri, ha gia’ adottato con successo il Voip, per il collegamento con le ambasciate e i consolati, rendendo piu’ efficiente ed immediata la comunicazione.

Commenti Facebook: