Vodafone dice addio alla pubblicità del pinguino

Vodafone costretta a dare l’addio alla propria pubblicità che vede come protagonista una giovane ragazza su una sdraio in un contesto innevato, e il più celebre “Pino il pinguino”. A deciderlo è il Giurì, che con la pronuncia 8/2014 dello scorso 11 febbraio ha accolto i ricorsi di Wind e Telecom Italia decretandone la riconduzione nel recinto della pubblicità ingannevole.

Vodafone ritira la pubblicità con Pino il Pinguino
Vodafone ritira la pubblicità con Pino il Pinguino

Lo spot è divenuto piuttosto celebre, cardine di una campagna promozionale ampissima. La pubblicità presenta infatti una ragazza che ha difficoltà a sentire della musica con continuità, a causa della debolezza del segnale di ricezione. “Cos’è questo sento e non sento” – dice poi il Pinguino alla giovane. All’improvviso, in seguito al cambio di operatore in favore di Vodafone, il pinguino fa notare alla ragazza le differenze (“senti come pompa ora”) invitando la giovane a ballare. “Non interrompere le tue passioni neanche per un secondo. Con la rete veloce Vodafone puoi” – è lo slogan finale.

Scopri le offerte Vodafone »

Secondo il Giurì, tuttavia, in accoglimento delle tesi dei ricorrenti la pubblicità sarebbe non conforme agli articoli del Codice di autodisciplina che riguardano la comunicazione commerciale ingannevole e la comparazione. Di qui la necessità di cessare immediatamente la campagna e invitare Vodafone a pubblicare – si legge – “un estratto della presente pronuncia sul quotidiano Corriere della Sera e, per 15 giorni, nel sito internet della Vodafone con un link nella home page che ne consenta la consultazione”.

Commenti Facebook: