Vodafone dice addio al 3G per potenziare la rete 4G

A partire da oggi, 25 gennaio 2021, prende il via il programma di potenziamento della rete 4G di Vodafone. Tale programma prevede la progressiva riduzione delle risorse di rete su tecnologia 3G Entro la fine di febbraio 2021 è prevista la completa dismissione della rete 3G in favore proprio del potenziamento del 4G. Ecco tutto quello che c'è da sapere su questo nuovo aggiornamento della rete Vodafone.

Vodafone dice addio al 3G per potenziare la rete 4G

I clienti Vodafone e di tutti gli operatori virtuali che si “appoggiano” sulla rete dell’operatore, come ad esempio ho. Mobile, inizieranno a registrare alcune importanti novità alla GigaNetwork del provider. Parte oggi, infatti, il programma di potenziamento della rete 4G di Vodafone che era stato annunciato in via ufficiale lo scorso mese di settembre 2020.

Tale programma punta a migliorare efficienza, prestazioni e copertura del 4G, oramai divenuto un riferimento per tutti gli utenti in attesa dell’espansione del 5G. Per realizzare questo programma, Vodafone ha annunciato una progressiva riduzione delle risorse di rete su tecnologia 3G, con una completa dismissione del 3G entro fine febbraio 2021. 

Dal mese di marzo, quindi, per i clienti che utilizzano la rete Vodafone sarà possibile utilizzare un 4G potenziato, sia in prestazioni che copertura, oltre alla rete 2G che resterà attiva. Presente, per ora solo per i clienti Vodafone e non per i clienti degli operatori virtuali che utilizzano la rete Vodafone, anche il 5G che da oltre un anno è in una fase di progressiva espansione sul territorio nazionale.

Scopri qui le migliori tariffe per smartphone »

Vodafone punta sul 4G e avvia la dismissione del 3G

Oggi 25 gennaio 2021 prende il via il programma di dismissione della rete 3G di Vodafone. Le risorse di rete utilizzate sino ad oggi per la connettività 3G verranno utilizzate per un progressivo potenziamento della rete 4G dell’operatore. Il programma che prende il via oggi si completerà il prossimo 28 febbraio 2021 con una completa dismissione della rete 3G.

Al termine di questo periodo di transizione, la Giga Network di Vodafone potrà contare su di un servizio 4G potenziato a cui si affiancherà il servizio 2G. Resta attiva, inoltre, la possibilità di accesso alla nuova rete 5G. La rete mobile di nuova generazione di Vodafone è ancora in fase di potenziamento ed espansione dopo il lancio ufficiale avvenuto nel corso del 2019.

Per gli utenti Vodafone (e per i clienti degli operatori virtuali che utilizzano la rete Vodafone) ci sarà la possibilità di poter contare su di una rete 4G potenziata e in grado di sostenere, al meglio, l’accresciuta domanda di qualità e quantità di dati da parte degli utenti. L’operatore dovrebbe fornire ulteriori dettagli sul programma e sul suo stato di avanzamento nel corso delle prossime settimane.

Cosa cambia per i dispositivi 3G

Chi ha un vecchio smartphone non abilitato al 4G o qualsiasi altro dispositivo la cui connettività è limitata al 2G e al 3G dovrà fare i conti con una riduzione del servizio offerto da Vodafone e da tutti gli operatori virtuali che ne sfruttano la rete mobile. A partire da oggi e sino a fine febbraio 2021, si registrerà una progressiva riduzione del servizio sino alla dismissione completa della rete 3G. Tale dismissione comporterà l’impossibilità di accedere alla rete Internet tramite 3G.

Di conseguenza, uno smartphone 3G con una SIM Vodafone potrà continuare ad effettuare e ricevere chiamate ed inviare e ricevere SMS. Per quanto riguarda l’accesso ad Internet in mobilità, la dismissione della rete 3G comporterà la possibilità di utilizzare esclusivamente la rete 2G con un drastico rallentamento della velocità.

Già dallo scorso settembre 2020, quando il programma venne annunciato ufficialmente, Vodafone ha contattato i suoi clienti con telefoni non abilitati al 4G o con una SIM con capacità inferiore a 128k. Per chi ha un telefono senza 4G, Vodafone ha proposto offerte speciali e personalizzate. Chi, invece, è ancora in possesso di una SIM con capacità inferiore a 128k ha la possibilità di richiedere il cambio SIM gratuito, recandosi in un negozio Vodafone.

Per la clientela business, invece, è anche possibile contattare il proprio agente commerciale di riferimento. Per quanto riguarda gli operatori virtuali che utilizzano la rete Vodafone, invece, sono già arrivate o continueranno ad arrivare comunicazioni specifiche per informare dell’aggiornamento della rete con tutti i dettagli utili per continuare ad utilizzare il proprio dispositivo e la propria offerta.

Per maggiori dettagli è consigliabile contattare il Servizio Clienti Vodafone o dell’operatore virtuale che utilizza la rete Vodafone.

Dismissione del 3G: cosa faranno gli altri operatori?

In Italia sono attivi, attualmente, quattro operatori MNO dotati di un’infrastruttura di rete proprietaria. Oltre a Vodafone, l’elenco comprende TIM, WINDTRE e l’ultima arrivata, Iliad. Per il momento, il programma di dismissione della rete 3G è stato avviato esclusivamente da Vodafone. Gli altri tre operatori non hanno ancora definito un programma di aggiornamento della rete in tal senso ma non è escluso che questo possa essere avviato nei prossimi mesi.

Il 3G è, infatti, una tecnologia ampiamente superata e il 4G può garantire oramai una copertura del territorio nazionale capillare. Una possibile dismissione del 3G, in parallelo alla diffusione del 5G, potrebbe rappresentare il prossimo step del settore di telefonia mobile italiano. Tale programma andrà a coinvolgere anche tutti i clienti di operatori virtuali che si appoggiano sulle reti dei provider MNO.

Ricordiamo, inoltre, che dalla fine del 2020 tutti e quattro gli operatori MNO italiani possono contare sulla rete 5G (disponibile anche per Fastweb che utilizza la rete WINDTRE). Il passaggio al 5G è, quindi, iniziato e il 4G è destinato a giocare il ruolo che il 3G ha interpretato negli ultimi anni, ovvero una rete di supporto da affiancare alla rete di nuova generazione.

Maggiori dettagli in merito a nuovi programmi di dismissione del servizio tramite rete 3G da parte degli operatori di telefonia mobile potrebbero arrivare nel corso dei prossimi mesi. Continuate a seguirci per tutti i dettagli sulla questione.

Commenti Facebook: