Vodafone dati 2009 in crescita

Vodafone Italia al 31 marzo 2009 registra ricavi da servizi che superano gli 8.300 milioni di euro, registrando un aumento dell’ 1,2%. I ricavi totali si attestano a 8.647 milioni di euro. La crescita dei ricavi, in un anno cosi difficile colpito da una crisi finanziaria senza precedenti, e’ stata conseguita grazie all’acquisizione di clienti privati e business ad alto valore, alla banda larga mobile e all’ingresso nei servizi di telefonia fissa e ADSL (grazie all’ausilio della rete fissa di Tele2 proprio acquistata da Vodafone per questo fine). 

I clienti mobili si mantengono invariati a 29.812.000 (-0,7% rispetto al 31 marzo 2008), mentre i clienti abbonati privati e business sono aumentati del 27%. Le nuove tariffe e offerte hanno generato un incremento dei volumi totali di traffico voce del 9,7%. La forte crescita in volumi, passati da 48,7 a 53,4 miliardi di minuti, ha compensato la riduzione dei prezzi dovuta per lo piu dal calo delle tariffe di terminazione imposta dall’autorità. I ricavi da traffico voce si attestano quindi a 5.549 milioni di euro (- 2,4%).

I ricavi dati e messaggistica sono aumentati dell’11% attestandosi a 1.924 milioni di euro, con un’incidenza sui ricavi da servizi del 23% grazie soprattutto alla crescita del 29% dei ricavi da servizi multimediali e da banda larga mobile. Nel corso dell’anno Vodafone ha annunciato l’ulteriore sviluppo della banda larga mobile che porterà la velocità della rete fino a 14,4 megabit al secondo con l’evoluzione della tecnologia HSDPA.

La crescita e’ stata sostenuta anche dall’aumento dei terminali UMTS/HSDPA registrati sulla rete Vodafone che si attestano a 9,8 milioni, in crescita del 28% rispetto all’anno precedente grazie al successo della Vodafone Internet Key e al lancio di nuovi smartphone come iPhone e Blackberry Storm. I ricavi da messaggistica sono cresciuti del +4.1%.

afone Italia al 31 marzo 2009 registra ricavi da servizi che superano gli 8.300 milioni di euro, registrando un aumento dell’ 1,2%. I ricavi totali si attestano a 8.647 milioni di euro. La crescita dei ricavi, in un anno cosi difficile colpito da una crisi finanziaria senza precedenti, e’ stata conseguita grazie all’acquisizione di clienti privati e business ad alto valore, alla banda larga mobile e all’ingresso nei servizi di telefonia fissa e ADSL (grazie all’ausilio della rete fissa di Tele2 proprio acquistata da Vodafone per questo fine). 

I clienti mobili si mantengono invariati a 29.812.000 (-0,7% rispetto al 31 marzo 2008), mentre i clienti abbonati privati e business sono aumentati del 27%. Le nuove tariffe e offerte hanno generato un incremento dei volumi totali di traffico voce del 9,7%. La forte crescita in volumi, passati da 48,7 a 53,4 miliardi di minuti, ha compensato la riduzione dei prezzi dovuta per lo piu dal calo delle tariffe di terminazione imposta dall’autorità. I ricavi da traffico voce si attestano quindi a 5.549 milioni di euro (- 2,4%).

I ricavi dati e messaggistica sono aumentati dell’11% attestandosi a 1.924 milioni di euro, con un’incidenza sui ricavi da servizi del 23% grazie soprattutto alla crescita del 29% dei ricavi da servizi multimediali e da banda larga mobile. Nel corso dell’anno Vodafone ha annunciato l’ulteriore sviluppo della banda larga mobile che porterà la velocità della rete fino a 14,4 megabit al secondo con l’evoluzione della tecnologia HSDPA.

La crescita e’ stata sostenuta anche dall’aumento dei terminali UMTS/HSDPA registrati sulla rete Vodafone che si attestano a 9,8 milioni, in crescita del 28% rispetto all’anno precedente grazie al successo della Vodafone Internet Key e al lancio di nuovi smartphone come iPhone e Blackberry Storm. I ricavi da messaggistica sono cresciuti del +4.1%.

Commenti Facebook: