Vodafone: con il ritorno dei rinnovi mensili non ci saranno aumenti dei costi delle offerte

Dopo la sospensione cautelare da parte dell’Antitrust per l’incremento del canone del +8,6% a seguito del ritorno della fatturazione mensili per le offerte di telefonia, Vodafone ha comunicato ai suoi clienti che a partire con l’addio dei rinnovi ogni 4 settimane ed il ritorno dei rinnovi mensili non ci saranno modifiche al costo delle offerte. Ecco tutti i dettagli sulla situazione che riguarda milioni di clienti italiani dell’operatore di telefonia.

Cancellato l'incremento del canone di +8,6% annunciato in precedenza

Dopo il parere negativo dell’Antitrust arrivato alcuni giorni fa, in queste ore Vodafone ha comunicato ai suoi clienti che con il passaggio dalla fatturazione ogni 4 settimane alla fatturazione mensile le offerte attualmente attive non registreranno alcun cambiamento di costo. L’annuncio riguarda sia i clienti mobile con ricaricabile o abbonamento che i clienti di rete fissa.

In precedenza, Vodafone aveva annunciato che con il ritorno dei rinnovi mensili ci sarebbe stato un incremento del canone pari al +8,6%. Questo incremento, insieme alla riduzione del numero di rinnovi annuali da 13 a 12, non avrebbe influito sul costo annuale dell’offerta.

Il ritorno dei rinnovi mensili è previsto per i clienti mobile con SIM ricaricabile per la prima fattura successiva al 25 marzo mentre per i clienti in abbonamento, sia per la rete fissa che per la rete mobile, a partire dalla prima fattura successiva al prossimo 5 aprile. Come specificato dall’operatore nella sezione “Vodafone Informa” del suo sito ufficiale dopo tali date “Il prezzo di ogni singolo rinnovo, il contenuto dei servizi e delle promozioni resterà invariato”
Scopri le offerte ADSL e fibra di Vodafone

Rimodulazioni in arrivo per i clienti di rete fissa o con SIM in abbonamento dal 10 giugno

Ricordiamo, in ogni caso, che Vodafone ha già annunciato delle modifiche alle condizioni dei servizi per i clienti privati con SIM in abbonamento (a partire dal 10 giugno prossimo) e per i clienti privati di rete fissa (a partire dal 10 luglio). Per tutti questi clienti, infatti, è previsto in futuro un aumento del canone che varierà a seconda del tipo di offerta attiva da 1,5 a 2 Euro in più a rinnovo. 

Ulteriori comunicazioni in merito a questo provvedimento verranno inviate da Vodafone direttamente agli utenti nel corso delle prossime settimane. Sarà possibile esercitare il diritto di recesso gratuitamente. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere la sezione Vodafone Informa del sito ufficiale dell’operatore.

Commenti Facebook: