di

Vivere da soli costa un 66% in più. Ecco come risparmiare

Secondo i risultati di un recente studio di Coldiretti, chi vive solo deve pagare circa il 66% in più rispetto coloro che vivono in famiglia, per bollette, alimentazione, combustibile e in genere le spese domestiche. Sono 7.700.000 gli italiani in queste condizioni, ovvero una casa su tre. Ma non parliamo necessariamente di giovani single: la maggior parte di queste famiglie unipersonali sono anziani da soli. Ecco come risparmiare.

Vivere da soli costa un 66% in più. Ecco come risparmiare

Una recente analisi di Coldiretti ha dimostrato che quasi 8 milioni di italiani che vivono da soli spendono il 66% in più per le spese domestiche rispetto le famiglie.

Si tratta di una casa su tre, abitata soprattutto da anziani soli, prevalentemente pensionati, ma anche di giovani e single. Per queste famiglie unipersonali i conti sono più salati.

In particolare, la spesa media per alimentari e bevande è di 332 euro al mese, un 62% in più rispetto la media di una famiglia tipo (2-3 persone) che è di 204 euro. Colpevoli, almeno in parte, i cosiddetti “formati famiglia”, che costano di meno ma che per una persona da sola sono troppo grandi.

In materia di affitto o acquisto di proprietà, una persona che vive da sola paga più del doppio, soprattutto considerando che quanto più piccolo l’appartamento, più salato il costo del metro quadro. Stesso problema per la spesa per il carburante, che è un 76% superiore rispetto chi viaggia in 2 o 3; anche per le bollette energia elettrica o gas i single pagano proporzionalmente di più, soprattutto per colpa del riscaldamento.

Migliori offerte gas »

Vita da single: come risparmiare

Per far fronte a questi problemi però ci sono delle soluzioni. In materia di mobilità, ad esempio, i sistemi di car-sharing offrono un’alternativa valida a chi si sposta in macchina ogni giorno per lavoro, grazie alla condivisione dei costi del carburante.

Inutile dire che se si vive e lavora in città, i mezzi pubblici sono sicuramente più convenienti della macchina, e se si è giovane vale la pena spostarsi in bicicletta o bici elettrica, almeno quando il clima lo permette.

I prezzi degli affitti e le case variano molto a seconda della città. Se ad esempio si vuole vivere a Milano o Roma, conviene sicuramente scegliere un comune più piccolo nelle vicinanze, mai il centro città. Il consiglio più ovvio è, qualora fosse possibile, condividere le spese abitando con altre persone.

Per quanto riguarda le bollette della luce e il gas, passando al mercato libero si può tagliare circa il 10% della spesa, grazie ai prezzi più bassi rispetto quelli previsti dall’Autorità per il servizio a maggior tutela.

Ad esempio, una persona che vive da sola può risparmiare circa 28 euro all’anno con l’offerta E-Light di Enel Energia, Amica Web Flat di Illumia o Acea Rapida di Acea Energia (consumi elettrici 1.690 kWh/anno). Per il gas, si possono risparmiare 48 euro all’anno con Acea Rapida, 44 euro con energia 3.0 di GDF SUEZ Energie o ancora 42 euro con E-Light di Enel.

In questa maniera, complessivamente si possono tagliare le spese energetiche di circa 80 euro all’anno passando al mercato libero. Il passaggio è gratuito e non ci sono disservizi.

Confronta Tariffe Energia Elettrica »

Se invece si cerca di tagliare la spesa per la connessione Internet – fondamentale soprattutto tra i giovani e gli studenti universitari – conviene sicuramente attivare una tariffa ADSL + Telefono Fisso anziché una solo ADSL. Questo perché nelle prime è incluso il Canone Telecom, e nelle ADSL naked si paga in una bolletta a parte.

Altrimenti si può utilizzare una chiavetta Internet mobile e pagare a volume, ovvero soltanto quello che si consuma.

E’ conveniente anche attivare un pacchetto TV con Internet e telefono, come l’Home Pack di Sky e FASTWEB che per 25 euro al mese include anche telefonate gratuite verso cellulari.

Infine, una spesa che può diventare importante a fine anno è quella per il conto corrente, che può azzerarsi completamente abbandonando la vecchia banca e attivando un conto online.

Per comprovare l’effettivo risparmio con tutte queste offerte che abbiamo menzionato, vi invitiamo a utilizzare i nostri comparatori gratuiti ed indipendenti di tariffe luce, gas, ADSL, Internet mobile, TV e Conti Correnti, che vi aiuteranno a scegliere senza impegni le offerte che meglio si adattano alle vostre esigenze.
Migliori offerte ADSL »

Commenti Facebook: