Visa lancia l’app che protegge le carte di credito con la geolocalizzazione

Il tema della sicurezza è uno degli aspetti fondamentali legato allo sviluppo dei pagamenti digitali, con particolare riguardo ai conti correnti online e le carte di pagamento. Le soluzioni che i vari istituti di emissione di carte di pagamento, le banche e diverse aziende che operano nel campo del digital payment sono tante e all’avanguardia.

Con la geolocalizzazione le carte di credito saranno più sicure

Sono già una realtà le carte di credito biometriche, con un lettore di impronte digitali implementato all’interno della card; alcuni ricercatori dell’Università di Eindhoven e dell’Università di Enschede (Twente)  hanno messo appunto una carta che sfrutta la fisica quantistica le caratteristiche dei fotoni contenute in una vernice speciale di cui è ricoperta la carta. Queste sono le soluzioni più futuristiche e tecnologicamente avanzate.
Confronta le migliori carte di credito

Visa invece ha pensato ad una soluzione più semplice ed immediata. Il sistema si chiama Mobile Location Confirmation e non prevede l’inserimento di un localizzatore GPS o di altra natura nella carta. Installando un’app sul proprio smartphone, questa invia informazioni circa la localizzazione del titolare. Dal centro dati Visa, ogniqualvolta si tenta di eseguire un’operazione con la carta di credito, viene verificato se il punto in cui viene utilizzata la carta è compatibile con il luogo in cui si trova l’utente. In caso contrario la transazione non viene autorizzata.

La soluzione dovrebbe essere già applicabile a tutte le carte di credito Visa già emesse. Questo sistema si presenta efficace e di immediato utilizzo, anche perché nella quasi totalità dei casi in cui una carta di credito venga rubata o clonata, il suo utilizzo indebito avviene in un’area geografica diversa da quella di operatività del titolare.

Commenti Facebook: