Visa e Bancomat, riduzione delle commissioni

Visa, la carta di credito più usata al mondo si è imposta autonomamente un ribasso sulle commissioni e ha deciso di rendere  più trasparenti le regole e le informative.

La proposta di Visa è stata accolta molto positivamente da Joaquin Almunia, commissario UE alla concorrenza, Visa Europe ha deciso di limitare l’ammontare medio delle commissioni a quota 2%, riduzione che non verrà applicata invece alle carte di credito con restituzione del debito a rate.

VISA_BANCOMAT_commissioni

Il portavoce di Almunia ha spiegato che tale proposta comporterà un taglio netto per i pagamenti trasfrontalieri del 30%, mentre i pagamenti nazionali in nove paesi europei, tra cui l’Italia, saranno ridotti del 60%.

In Italia anche il consorzio Bancomat provvederà a tagli sugli incassi e sui prelievi in contanti, taglio per altro accolto favorevolmente dall’Antitrust, che arriverà a ridurre il costo del prelievo da 0,58 euro a 0,56 euro, mentre le commissioni interbancarie Pagobancomat verranno diminuite da 0,12 euro a 0,13 euro per ogni operazione.

L’indirizzo intrapreso è comunque chiaro, sia le banche che gli istituti finanziari dovranno colmare la necessità di maggiore trasparenza sui costi dei servizi offerti, in particolare si dovranno chiarire i tassi di interesse di carte di credito e di debito

rta di credito più usata al mondo si è imposta autonomamente un ribasso sulle commissioni e ha deciso di rendere  più trasparenti le regole e le informative.

La proposta di Visa è stata accolta molto positivamente da Joaquin Almunia, commissario UE alla concorrenza, Visa Europe ha deciso di limitare l’ammontare medio delle commissioni a quota 2%, riduzione che non verrà applicata invece alle carte di credito con restituzione del debito a rate.

VISA_BANCOMAT_commissioni

Il portavoce di Almunia ha spiegato che tale proposta comporterà un taglio netto per i pagamenti trasfrontalieri del 30%, mentre i pagamenti nazionali in nove paesi europei, tra cui l’Italia, saranno ridotti del 60%.

In Italia anche il consorzio Bancomat provvederà a tagli sugli incassi e sui prelievi in contanti, taglio per altro accolto favorevolmente dall’Antitrust, che arriverà a ridurre il costo del prelievo da 0,58 euro a 0,56 euro, mentre le commissioni interbancarie Pagobancomat verranno diminuite da 0,12 euro a 0,13 euro per ogni operazione.

L’indirizzo intrapreso è comunque chiaro, sia le banche che gli istituti finanziari dovranno colmare la necessità di maggiore trasparenza sui costi dei servizi offerti, in particolare si dovranno chiarire i tassi di interesse di carte di credito e di debito

Commenti Facebook: