Velocità connessione: misurare e verificare con un test l’adsl

Lo stato della dell’ADSL in Italia, come abbiamo visto più volte, non è certo dei migliori, soprattutto se paragonato ad altre realtà europee e mondiali, decisamente superiori ed efficienti rispetto al nostro paese. Il nostro test adsl, lo Speedtestè uno degli strumenti più utilizzati per testare la velocità di connessione Internet, ed effettuare un “check” adsl preciso. Nel mese di dicembre si contavano oltre 200 mila test e questo è un ulteriore prova di quanto gli utenti abbiano a cuore questo argomento. Ma sta realmente cambiando qualcosa, nonostante le numerose segnalazioni e le lamentele dei navigatori riguardo la velocità adsl?

Confronta Offerte ADSL

 

Secondo gli ultimi dati diffusi da Akamai all’inizio di questo mese parla di una velocità media in Italia di 4 Mbps e di un picco di velocità massima di 16,2 Mbps. I due dati fanno riflettere, sostanzialmente per due motivi principali: innanzitutto il picco di velocità massima raggiunto è minore della velocità media registrata in altri paesi, come ad esempio in Corea del Sud (16,7 Mbps).

Ma la cosa più preoccupante è il calo della velocità di connessione registrata nel terzo trimestre 2011: 4,8% in meno rispetto allo stesso periodo del 2010. Una situazione abbastanza imbarazzante per il nostro paese, superata in negativo solo dalla Slovacchia per quanto riguarda l’adozione di nuove soluzioni a banda larga di nuova generazione.

Inoltre negli ultimi anni stiamo assistendo anche alla levitazione dei costi, soprattutto sulle offerte ADSL più voce, a causa dell’aumento dei costi di unbundling, ma non solo: sembra essersi creata una sorta di paralisi del mercato, dovuta non solo ai costi per l’affitto delle linee Telecom da parte degli operatori alternativi, ma anche da altre variabili che evidenziano sempre di più l’arretratezza tecnologica che affligge molti aspetti del Web italiano.

La fibra ottica e il lancio delle reti mobili LTE (Long Term Evolution) potrebbero essere due soluzioni per i problemi della rete Internet in italia, che consentirebbero di incrementare la velocità di navigazione e i servizi connessi alla banda larga super veloce. Ma se per il 4G dobbiamo attendere ancora la fine dell’anno, nel caso della fibra l’Italia continua a perdere posizioni, preceduta ora anche da Lettonia e Turchia (rapporto sul mercato FTTH 2011).

Vedremo se nei prossimi mesi si riuscirà a trovare qualche soluzione efficace e se nell’Agenda digitale del Governo tecnico, ricca di spunti e proposte, ci sarà spazio anche per il tema della velocità Internet e dell’incremento della banda.

Nel frattempo, dato che è possibile misurare la velocità di internet tramite lo speed test adsl di SosTariffe, informateci sulla velocità di connessione della vostra zona.

Commenti Facebook: