Vacanze estive: si può chiedere un prestito per non rinunciarne

Tra le tante forme di credito al consumo ci sono i prestiti vacanze, molto diffusi in questo periodo, che consentono di non rinunciare ad un viaggio piacere ma anche di studio o lavoro, pur se non si dispongono di molti soldi. Solitamente un prestito vacanze non supera i 10mila euro, i tassi sono fissi e le condizioni di accesso molto agevolate, perché non sono grandi somme. 

Vacanze estive: si può chiedere un prestito per non rinunciarne
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

I prestiti vacanze sono ideali per non rinunciare ad un periodo di relax estivo, necessario per affrontare un nuovo anno di lavoro o studio.

Solitamente l’importo medio richiesto non supera i 10mila euro, e perciò le condizioni di accesso a questi finanziamenti sono molto agevolate così come i tempi tra la fase di istruttorie e l’erogazione del prestito sono piuttosto brevi.

In Italia è possibile richiedere un prestito vacanze con un tasso di interesse applicato sotto il 7%. Brevemente, le principali caratteristiche dei prestiti vacanze sono:

  • importo finanziabile tra i 15.000 – 30.000 euro;
  • durata 12 – 60 mesi;
  • rimborso a tasso fisso e rate costanti;
  • poche spese iniziali e di istruttoria. Molte banche offrono prestiti vacanze a zero spese e bolli;
  • gestione autonoma della somma finanziata;
  • possibilità di finanziare il 100% del costo della vacanza.

Siccome un prestito vacanze non è necessariamente un prestito finalizzato, il cliente può godere della disponibilità autonoma del denaro necessario alla vacanza, e la massima libertà di organizzare il viaggio.

Questa è la principale differenza tra chiedere un prestito in una banca e finanziare un pacchetto vacanza presso un’agenzia di turismo: in questo ultimo caso, il cliente non ha tanta libertà per disporre della somma e organizzare il viaggio come preferisca.

Diventa così possibile, ad esempio, pagare le spese di soggiorno direttamente nel luogo di villeggiatura, oppure utilizzare il denaro anche per le spese di ristorante e l’acquisto di oggetti e souvenir.

Come richiedere un prestito vacanze

I requisiti di accesso al prestito vacanze sono avere un’età inferiore 75 anni, dimostrare un reddito continuativo, avere una buona affidabilità creditizia derivante dal rimborso dei precedenti prestiti e la residenza nel territorio italiano.

Per farne richiesta servono il documento di identità, codice fiscale e l’ultima busta paga per i lavoratori dipendenti, il cedolino della pensione o il modello per i lavoratori autonomi e liberi professionisti.

L’erogazione avviene in tempi brevi con bonifico bancario sul conto corrente o tramite assegno, consegnato direttamente a domicilio a mezzo posta assicurata. Per il rimborso si può scegliere tra l’addebito diretto sul conto corrente ovvero il tradizionale bollettino postale.

Infine, è possibile associare al finanziamento un pacchetto assicurativo a tutela del rimborso del prestito e di imprevisti che possono capitare durante il viaggio.

Per individuare il prestito vacanze più convenienti, rimandiamo al nostro comparatore gratuito ed indipendente.

Confronta Prestiti Vacanze »

Commenti Facebook: