Usa più il ventilatore del condizionatore: risparmi in famiglia di oltre 200 euro

Spesso quando si parla di abbattere i consumi elettrici per risparmiare sulla bolletta della luce si dà più importanza allo standy-by, al phon o al ferro da stiro. Tuttavia, i veri responsabili di un elevato consumo di energia elettrica sono gli elettrodomestici di uso comune, sopratutto se utilizzati in eccesso o quelli di bassa efficienza energetica. Ad esempio, riducendo l’uso del condizionatore una famiglia può risparmiare oltre 200 euro in bolletta. Scopri perché.

risparmiare energia con il ventilatore
E' possibile risparmiare energia elettrica usando più il ventiladore del condizionatore

Se si fa una ricerca online su come risparmiare energia elettrica a casa, molti dei consigli che si trovano sono utili, ma influiscono poco sulla spesa energetica annua. Così lo dimostra un recente osservatorio SosTariffe.it riguardo i miti da sfatare e migliori comportamenti da adottare per risparmiare sui consumi.

In effetti, lasciare gli apparecchi ad energia elettrica in stand-by -normalmente ritenuto una pratica poco conveniente- rappresenta un aggravio in bolletta di solo 1,30 euro all’anno (tranne per alcuni apparecchi che consumano molto di più, come i decoder Sky). Nemmeno lasciare i caricabatterie collegati alla presa elettrica tutto il giorno è così preoccupante, facendo salire la bolletta di 2 euro circa all’anno.

Alcuni elettrodomestici considerati “energivori” e che andrebbero usati pochissimo -quali il phon o il ferro da stiro– non influiscono quasi nella spesa annua; ad esempio, utilizzare il phon regolarmente costa 10 euro all’anno. Invece, il frigorifero pesa sulla spesa energetica 159 euro all’anno, o ancora di più se di bassa efficienza energetica o utilizzato male (vedi i nostri consigli su come usare bene il frigorifero per risparmiare).

La convenienza di ridurre sprechi e risparmiare energia è molto significativa in Italia, dove le bollette sono progressive: a maggiori consumi corrispondono costi al KWh molto maggiori, così che una riduzione dei consumi può consentire di evitare i costi addizionali che penalizzano consumi elevati.

Risparmia in bollette con il condizionatore

Per risparmiare sulle bollette c’è un elettrodomestico che può fare la differenza in bolletta: il condizionatore.

Molte persone credono che convenga lasciarlo accesso per mantenere sempre la casa fresca e non farlo “lavorare di più” accendendolo e spegnendolo troppe volte: questo è falso.

Il consumo energetico è determinato da quegli apparecchi che sono sempre accesi o lo sono per molte ore al giorno: scaldabagno, stufette elettriche, condizionatori e frigorifero. Per questo motivo bisogna ridurre il suo utilizzo al minimo.

Una famiglia di 4 persone ad esempio, che sceglie di utilizzare di più i ventilatori e riduce del 75% l’utilizzo del condizionatore, può risparmiare ben 289 euro all’anno.

Se la stessa famiglia, d’altronde, decide di cominciare a lavare i panni a 30° C, cambia il suo frigorifero per uno di classe A+++, riduce a 1/4 l’uso dell’asciugatrice e attiva una tariffa luce del mercato libero, il risparmio annuo sale a ben 685 euro.

Per maggiori informazioni riguardo a come utilizzare bene gli elettrodomestici per risparmiare, ti consigliamo di leggere il nostro osservatorio Energia elettrica: analisi sui luoghi comuni da sfatare e sui migliori comportamenti da adottare per risparmiare sui consumi.

Risparmia 160 euro sulla luce passando al mercato libero

Oltre all’utilizzo consapevole degli elettrodomestici, è possibile risparmiare sulla bolletta della luce passando al mercato libero. Sin dalla liberalizzazione dell’energia elettrica nel 2007, in effetti, i fornitori luce lanciano offerte che consentono risparmi sempre più interessanti.

Ad esempio, una famiglia come quella dell’esempio precedente, che riesce a spostare i propri consumi verso le ore più agevolate – notte e weekend – può risparmiare circa 160 euro all’anno attivando E-Light Bioraria di Enel Energia.

Scopri E-Light Bioraria

Se invece si preferiscono le tariffe monorarie, magari perché c’è sempre qualcuno a casa o non si riesce a spostare la maggior parte dei consumi verso le ore più convenienti, la stessa famiglia numerosa può ancora risparmiare circa 100 euro all’anno con E-Light di Enel Energia nella versione monoraria.

Scopri E-Light di Enel Energia

Utilizza i nostri comparatori gratuiti di luce e gas per identificare facilmente la tariffa che più risparmio ti offre a seconda del tuo profilo.

Scopri le offerte Energia Elettrica

Commenti Facebook: