Usa, il grande freddo va volare il prezzo del gas

Un inverno così, negli Stati Uniti, non l’avevano mai visto. Temperature che definire “polari” non è un eufemismo, visto che alcune zone del Midwest (a -51 gradi sotto zero) hanno superato il freddo del Polo Sud e perfino delle zone di Marte esplorate dal rover Curiosity. E la conseguenza è stata l’aumento del consumo di gas naturale, altro record assai poco gradito.

Polar vortex
Fino a -51 gradi nel Midwest, si attendono le ricadute sull'economia

Ovviamente i prezzi più alti si sono registrati nelle zone più popolose del Paese, soprattutto la costa orientale, da New York a Boston e Philadelphia, dove la media è stata di tredici gradi sotto lo zero.
Confronta le offerte gas
Per colpa del «Polar Vortex» – di cui pare sia in arrivo un gemello nei prossimi giorni – i prezzi fisici del gas naturale hanno raggiunto i novantanove dollari per milione di BTU (British Thermal Unit, l’unità di misura dell’energia termica nei Paesi anglosassoni), con balzi di addirittura 30 o 60 dollari rispetto ai prezzi precedenti. Non ha certo contribuito a migliorare la situazione l’entità dei «crolli» di temperatura dovuti al vortice, che hanno costretto molte persone a correre ai ripari in fretta e furia: ad esempio, i newyorkesi hanno visto in un solo giorno abbattersi di venticinque gradi il termometro della Grande Mela. Ora si attendono i dati sull’impatto che l’ondata di freddo avrà sull’economia americana.

Commenti Facebook: