Unione Europea: P2P illegale?

L’UE sta ponendo la questione sul rendere legale o meno il file sharing e P2P, mediando tra “dottrina Sarkozy” e libertà fondamentali degli utenti della Rete.

Da una parte, infatti, si trovano coloro che sostengono che non si possono porre dei limiti alle libertà degli utenti senza prima essere autorizzati dalle Autorità giudiziarie, salvo il caso di minaccia per la sicurezza pubblica.

Dall’altra, vi è la “dottrina Sarkozy“, secondo la quale in Francia si è votato per rendere possibile il taglio della connessione a chi scarica file illegalmente tutelati da diritto d’autore.

Lo scopo è quello di dare un nuovo quadro regolatore in questo campo che incentivi la concorrenza tutelando i diritti degli utenti.

Il primo passo è stato quello di togliere l’obbligo da parte del tribunale di intervento verso chi scarica illegalmente e garantire protezione per i colpevoli per essere imparziali.

A questo riguardo, quindi, ogni paese dell’UE sarà libero sul procedimento da scegliere.

E sta ponendo la questione sul rendere legale o meno il file sharing e P2P, mediando tra “dottrina Sarkozy” e libertà fondamentali degli utenti della Rete.

Da una parte, infatti, si trovano coloro che sostengono che non si possono porre dei limiti alle libertà degli utenti senza prima essere autorizzati dalle Autorità giudiziarie, salvo il caso di minaccia per la sicurezza pubblica.

Dall’altra, vi è la “dottrina Sarkozy“, secondo la quale in Francia si è votato per rendere possibile il taglio della connessione a chi scarica file illegalmente tutelati da diritto d’autore.

Lo scopo è quello di dare un nuovo quadro regolatore in questo campo che incentivi la concorrenza tutelando i diritti degli utenti.

Il primo passo è stato quello di togliere l’obbligo da parte del tribunale di intervento verso chi scarica illegalmente e garantire protezione per i colpevoli per essere imparziali.

A questo riguardo, quindi, ogni paese dell’UE sarà libero sul procedimento da scegliere.

Commenti Facebook: