UniCredit finanzia la moda

Cento milioni di finanziamenti per la moda. Sono questi i numeri del progetto UniCredit International per la Moda annunciati dall’amministratore delegato del gruppo bancario Federico Ghizzoni, in occasione della cerimonia di apertura di Pitti Uomo a Firenze.

Unicredit e Pitti
Presentati i risultati dell'iniziativa UniCredit International per la Moda

Il progetto di UniCredit, sviluppato in collaborazione con il Cfmi (Centro di Firenze per la Moda Italiana), ha l’obiettivo di sostenere l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese che operano in uno dei settori più illustri del made in Italy. Oltre cento aziende segnalate dal Cfmi ad oggi hanno usufruito dei prodotti UniCredit dedicati alle attività internazionali.

Tra gli altri risultati ricordati da Ghizzoni, anche il portale del progetto, che ha totalizzato nell’anno ottomila visitatori unici e offre alcuni servizi volti alle imprese come la possibilità di ricerca dei mercati esteri dove avviare nuove attività di esportazione e la generazione di report settoriali.
Confronta i conti UniCredit
Ancora un po’ di numeri: le imprese contattate sono state 440, mentre 389 hanno partecipato lo scorso ottobre all’iniziativa «Destinazione Cina» tenuta a Firenze e Napoli per il supporto a quelle imprese che vogliono puntare a uno dei mercati più promettenti in circolazione. Altri nomi «caldi» dove investire sono gli Emirati Arabi, l’Oman, la Germania e la Polonia.

Il prossimo appuntamento tra il 16 e il 18 gennaio durante Pitti Bimbo, dove è previsto un incontro B2B a cui parteciperanno almeno trenta aziende esportatrici.

Commenti Facebook: