Esenzione Canone RAI per REDDITO

Sono esonerati dal pagamento del Canone Rai le persone fisiche che nell’anno precedente non abbiano superato, insieme con il coniuge, un reddito complessivo di 6.713,98 europurché abbiano compiuto i 75 anni d’età. Secondo l’Agenzia delle Entrate per poter fruire dell’agevolazione, è richiesto anche che il beneficiario non conviva con altre persone, diverse dal coniuge, che hanno redditi propri.

Chi è esonerato dal pagamento del canone Rai?

Non è previsto l’esonero dal pagamento del canone televisivo per le persone sotto i 75 anni, nonostante abbiano un reddito basso. Militari, agenti diplomatici e riparatori TV sono anche esonerati dal canone. Ecco la lista completa delle persone che non devono pagare il canone Rai.

Aggiornamento 2016: Canone Rai in bolletta luce?

Ci sono delle novità nel 2016 che potrebbero cambiare le regole in materia di canone televisivo. In particolare, a partire da luglio 2016, il canone televisivo verrà pagato in bolletta elettrica, come previsto dalla Legge Stabilità 2016.

L’importo viene leggermente ridotto a quasi 100 euro all’anno, in 10 rate pari a 10 euro all’interno della bolletta della luce.

Il nuovo canone Rai verrà corrisposto soltanto dai titolari dei contratti domestici e sarà destinato soltanto ai residenti, quindi proprietari di prima casa o anche chi è in affitto e abbia trasferito la residenza uscendo dallo stato di famiglia dei genitori.

Si potrà chiedere l’esenzione del pagamento del canone televisivo attraverso autocertificazione da presentare all’Agenzia delle Entrate, purché non si sia in possesso di un apparecchio televisivo.

Per maggiori informazioni sul Canone Rai in bolletta leggi la nostra guida al riguardo, e anche il nostro articolo Esenzione Canone Rai se vuoi sapere come non pagare canone televisivo.

Utilizzate il nostro comparatore gratuito per trovare la tariffa tv che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Confronta Tariffe TV

Commenti Facebook: