Una lettera d’intenti per Vodafone e Metroweb

Passo avanti ufficiale da parte di Vodafone verso Metroweb, e ora la partita entra nel vivo. È stata infatti siglata una lettera d’intenti tra l’operatore e la società di fibra ottica controllata da F2i, con l’obiettivo di allargare il capitale d’azienda della rete verso Vodafone. Una mossa attesa, dopo le dichiarazioni dell’amministratore delegato Aldo Bisio.

Fibra-vodafone copia
Nero su bianco l'interesse dell'operatore per la soluzione "condominio"

Secondo le fonti, nella lettera d’intenti ci sarebbe la disponibilità di Vodafone a rilevare una quota di Metroweb a patto che nessun altro operatore (come Telecom) abbia la maggioranza, che dovrebbe vincere rimanere a F2i, Fsi o Cdp: controllo, quindi, nelle mani dello Stato.

Inoltre, ci sarebbe la richiesta che gli operatori interessati a entrare nel “condominio” posano farlo con partecipazioni paritarie e non discriminatorie. Ora la palla passa a Telecom Italia, che però ha sempre fatto capire di essere interessata ad avere direttamente il 51% della società di fibra ottica.
Scopri Super Fibra di Vodafone
Anche per gli ostacoli che solleverebbe l’Antitrust, però, Cdp ha risposto no, e Marco Patuano, amministratore delegato di Telecom Italia, ha detto che il gruppo non ha problemi ad andare avanti da solo, in Italia come in Brasile. Ora, con il primo passo nero su bianco fatto da Vodafone e Metroweb, ma con Wind all’orizzonte (di recente Maximo Ibarra si è detto favorevole all’opzione “condominio”), è tutto da vedere come evolverà la situazione.

Commenti Facebook: