Un nuovo Welfare aziendale e strumenti per un lavoro più moderno con Vodafone

La compagnia telefonica Vodafone ha annunciato ieri, attraverso un proprio comunicato stampa, “Vodafone Welfare”, il nuovo programma che consente ai dipendenti di sostituire una parte della propria retribuzione variabile con beni e servizi a condizioni fiscali agevolate, fino ad un massimo del 70% della retribuzione stessa.

Confronta Tariffe Cellulari

Il nuovo programma della compagnia telefonica coinvolgerà 1300 dipendenti con retribuzione variabile individuale ma negli obiettivi della società c’è l’intenzione di estendere Vodafone Welfare anche per altre forme di retribuzione variabile. Il Welfare del gruppo commerciale, inoltre, punta anche all’adozione di strumenti e tempi di lavoro adeguati all’individuo moderno e all’evoluzione tecnologica.

I benefit previsti comprendono:

  • rette per asili nido;
  • rette scolastiche (sia nazionali che estere);
  • rette per corsi di lingua;
  • cura di figli e anziani;
  • sostegno alla salute;
  • pensioni integrative;
  • convenzioni a sostegno delle spese quotidiane e speciali (come assicurazioni, convenzioni bancarie, mutui per l’acquisto di prodotti);
  • convenzioni con i gruppi di acquisto online;
  • sconti sui prodotti aziendali.

Il Welfare aziendale flessibile di Vodafone, inoltre, guarda anche al sistegno alla cura della persona e dei figli con un fondo sanitario a sostegno delle spese mediche e odontoiatriche sostenute dalle famiglie dei dipendenti (anche nel caso di coppie di fatto e con figli), e una particolare attenzione al tema della maternità.

Non solo: grazie ad un progetto per una “Way of Working” più moderna e flessibile, infatti, alcune direzioni aziendali hanno la possibilità di lavorare da casa due giorni al mese utilizzando nuovi strumenti e tecnologie (come tablet o chiavette Internet).

Commenti Facebook: