Tv streaming, Amazon vuole dominare il mercato americano. E l’Italia…

È arrivata quasi per ultima, ma come sempre l’azienda di Jeff Bezos, quando decide di entrare in un mercato, fa le cose in grande: secondo uno studio di Parks Associated il 20% delle famiglie americane dotate di banda larga ha infatti un abbonamento ad Amazon Prime Instant Video, il servizio di video on demand attivo negli Usa ma anche in Germania, Giappone e Regno Unito. E l’Italia?

Amazon-Prime-Instant-Video
Negli USA il colosso di Jeff Bezos cresce molto più velocemente di Netflix

Secondo le indiscrezioni, lo sbarco nel nostro Paese non dovrebbe essere lontano: magari in tempo per contrastare Netflix, l’altro grande colosso della tv streaming. A quel punto il confronto sarà anche con gli operatori già presenti in Italia, come Infinity TV o Sky Online: sarà probabilmente la qualità del servizio unita a quella dei contenuti a decretare i vincitori.
Confronta le offerte TV
Per ora Netflix domina ancora negli Stati Uniti, ma quello che impressiona è la crescita di Amazon: sono infatti più che raddoppiate le famiglie che hanno scelto di abbonarsi ad Amazon Prime, dal 13% del 2012 al 27% del 2013. Di contro il numero degli utenti Netflix è rimasto pressoché stabile nel 2012 e nel 2013.

Naturalmente in Italia bisognerà risolvere la questione (sempre scottante) del digital divide, perché questo genere di servizi richiederà connessioni ultraveloci per garantire un’offerta sempre più competitiva e di fruizione immediata, senza lunghe attese.
Vai a Sky Online

Commenti Facebook: