Tv in crisi, puntiamo su Internet

La televisione, per la prima volta risente la crisi e mostra una crescita di solo lo 0, 9% nel 2008 contro il +4, 7% del 2007, per un valore totale di 89 miliardi di euro. Il messaggio più preoccupante però è la diminuzione delle risorse pubblicitarie che registrano- 4, 3%.

La crisi economica ha agito con due leve contrastanti: l’aumento del consumo televisivo da parte degli utenti non ha tuttavia compensato la riduzione degli investimenti pubblicitari

Gli abbonamenti e i servizi a valore aggiunto sono il traino della crescita della domanda e hanno fatto registrare un +6, 5%, superando i 34 miliardi». Conferma la tendenza la Paytv che continua a crescere sebbene non più come nel 2007.

Internet è la vera conferma o per i più scettici la vera sorpresa: la pubblicità ha registrato un incremento a doppia cifra, e l’Iptv mostra segnali davvero interessanti con 8. 2 milioni le abitazioni abbonate a servizi iptv nel 2008.

Francesco Caio ha ribadito la centralità della banda larga alla luce anche del processo di digitalizzazione che sta cambiando strutturalmente il legame tra i contenuti e i mezzi di trasmissione.

one, per la prima volta risente la crisi e mostra una crescita di solo lo 0, 9% nel 2008 contro il +4, 7% del 2007, per un valore totale di 89 miliardi di euro. Il messaggio più preoccupante però è la diminuzione delle risorse pubblicitarie che registrano- 4, 3%.

La crisi economica ha agito con due leve contrastanti: l’aumento del consumo televisivo da parte degli utenti non ha tuttavia compensato la riduzione degli investimenti pubblicitari

Gli abbonamenti e i servizi a valore aggiunto sono il traino della crescita della domanda e hanno fatto registrare un +6, 5%, superando i 34 miliardi». Conferma la tendenza la Paytv che continua a crescere sebbene non più come nel 2007.

Internet è la vera conferma o per i più scettici la vera sorpresa: la pubblicità ha registrato un incremento a doppia cifra, e l’Iptv mostra segnali davvero interessanti con 8. 2 milioni le abitazioni abbonate a servizi iptv nel 2008.

Francesco Caio ha ribadito la centralità della banda larga alla luce anche del processo di digitalizzazione che sta cambiando strutturalmente il legame tra i contenuti e i mezzi di trasmissione.

Commenti Facebook: