Tutto sulla variazione delle condizioni uso della navigazione TIM

TIM cambia le condizioni di navigazione mobile per le sue offerte, con una modifica importante per chi ha bisogno di avere sempre l’accesso a Internet, anche se con banda limitata. Dal 3 aprile prossimo, infatti, non sarà più possibile continuare a navigare a 32 Kbps dopo aver superato la propria soglia di traffico dati, come invece è avvenuto fino ad ora. Di seguito, i particolari della decisione e le modalità per un eventuale recesso.

Addio alla possibilità di navigare anche dopo aver superato la soglia

La navigazione su Internet extrasoglia

La navigazione da mobile è sempre più importante, come testimoniano i numerosi studi secondo i quali ormai gli smartphone e i tablet hanno superato i PC per quanto riguarda il traffico dati. 3G e 4G si sono affiancati alle ADSL e alle reti in fibra ottica, e una rete sempre più capillare permette oggi di accedere a servizi particolarmente avanzati come ad esempio lo streaming video ad alta definizione.

Non sempre però le condizioni d’uso per Internet mobile sono trasparenti o vantaggiose per chi sceglie di collegarsi dai propri dispositivi mobili: a volte gli operatori prendono delle decisioni che influenzano da vicino il modo con cui possiamo accedere alla Rete.

Un esempio è costituito dall’impossibilità di usare lo smartphone come modem con il cosiddetto “tethering”, applicato da diversi fornitori che preferiscono proporre ai clienti le loro soluzioni, come i modem portatili o le Internet key; o, ancora, la politica tenuta quando l’utente supera la soglia di GB assegnatigli, che può andare dal blocco della navigazione alla diminuzione (drastica) della velocità massima.

Anche TIM ha appena cambiato le condizioni dei piani di utilizzo Internet per le sue offerte mobili, in un modo che va letti attentamente per non incorrere in spiacevoli inconvenienti.

Che cosa cambia con le nuove condizioni di TIM

La novità principale è proprio quella costituita dal superamento della soglia di traffico dati. Attualmente, chi finisce i GB della propria offerta di telefonia mobile o solo dati può continuare a navigare, anche se solo a 32 Kbps: una velocità molto bassa rispetto a quella del 4G, ma che comunque – con un po’ di pazienza – permette di effettuare operazioni base come scaricare la posta, a patto che non abbia allegati molto pesanti, o usare i principali front-end delle piattaforme che si collegano alla Rete via app, o mandare un semplice messaggio via WhatsApp.
Confronta le offerte Internet mobile TIM
Dal 3 aprile, però, con la finalità di rendere omogenee le proprie offerte mobili, non sarà più possibile continuare a navigare, nemmeno a velocità ridotta, una volta superato i propri GB in dotazione. Naturalmente è sempre possibile sottoscrivere un’offerta ulteriore per avere più traffico dati incluso.

La rimodulazione verrà comunicata ai clienti attraverso diversi, come SMS, sito web, l’app MyTIM Mobile, il servizio clienti al 119.

Come fare per disdire la propria offerta TIM

Se avere la possibilità di navigare anche extrasoglia era una caratteristica fondamentale per l’utente, è sempre possibile recedere senza penali dall’offerta attiva e cercarne un’altra presso un altro operatore che permette ancora di collegarsi a velocità ridotta dopo aver finito i GB. Secondo la legge e i regolamenti dell’AGCOM, infatti, quando iil cambiamento delle condizioni contrattuali avviene in questo modo il cliente ha diritto a interrompere senza ripercussioni il proprio abbonamento.

Come ricorda la stessa TIM, in base all’art. 70.4 del D.Lgs. 259 del 2003, il cliente che non accetta le modifiche proposte in fatto di Internet mobile ha la possibilità di recedere senza penali entro il 3 aprile del 2017, anche con il passaggio con portabilità a un altro gestore. Per richiedere il recesso del contratto (e quindi la cessione della linea e la perdita del numero, a meno che non si opti per la portability verso un altro operatore), TIM ha predisposto una pagina dedicata sul suo sito dove è possibile scaricare il modulo di riferimento, da compilare e da inviare all’operatore secondo le modalità indicate.

Attenzione però se insieme all’offerta mobile si è anche scelto di acquistare a rate un prodotto come uno smartphone o simili, con rate in numero di 24 o di 30 a seconda del prodotto. In questo caso, verrà addebitato il saldo delle rate residue a scadere al cliente, con il prodotto che quindi entrerà in suo pieno possesso.

Le offerte TIM con più GB dati

Anche alla luce di questi cambiamenti, può essere una buona idea scegliere un’offerta TIM che sia dotata di abbastanza GB dati da non far rischiare al cliente di rimanere senza la possibilità di connettersi.

Al momento, per quanto riguarda le offerte solo dati la più ricca è Internet XL, che costa 30 euro ogni 4 settimane e dà diritto a 10 GB a rinnovo, più TIMmusic incluso per 6 mesi e TIMvision ogni mese. Non solo: se si ha una linea fissa TIM o si addebita su carta di credito o su conto corrente, i GB salgono a 20.

A proposito invece delle offerte di telefonia mobile, anche con traffico voce, la più ricca è TIM Special Large: 30 euro ogni 4 settimane per 6000 minuti verso tutti e 6 GB di Internet 4G (solo per chi addebita su conto corrente o carta di credito nei negozi TIM), più TIMmusic per 6 mesi e la possibilità di acquistare lo smartphone a rate. TIM Special Unlimited, che costa 40 euro ogni 4 settimane, ha la stessa dotazione di GB di traffico dati ma anche chiamate e SMS senza limiti verso tutti.
Confronta le offerte di telefonia mobile

Commenti Facebook: