Tutte le migliori alternative a WhatsApp

Negli ultimi giorni, complice il momentaneo stop dei servizi WhatsApp, milioni di utenti in tutto il mondo hanno riscoperto la possibilità di utilizzare dei sistemi alternativi di instant messaging che, probabilmente, possono vantare le stesse funzioni del nuovo oggetto di shopping di Facebook.

Tutte le migliori alternative a WhatsApp

L’alternativa divenuta più popolare è certamente Telegram Messenger, un software che ha conseguito una notorietà improvvisa in seguito al down dei servizi di WhatsApp. Creata da una società tedesca, è un app completamente gratuita e senza pubblicità. Si possono crittografare i messaggi e accedere alle conversazioni anche da computer.

Altra alternativa valida, utilizzabile con una semplice connessione internet mobile, è Wickr, che permette di inviare messaggi e allegati che (teoricamente!) svaniscono dopo un periodo di tempo prestabilito. Completamente anonimo, Wickr non richiede alcuna informazione personale. Line è invece un servizio diffuso soprattutto in Asia e in grado di poter essere personalizzato attraverso alcuni add-on gratuiti o a pagamento.

Scopri le migliori offerte internet mobile »

Può già vantare più di 100 milioni di utenti Kik, utilizzato prevalentemente in Nord America e nell’Europa Occidentale. È una app che permette di condividere immagini e video, e dispone altresì di un browser interno. Ancora, ricordiamo la presenza di Tango, per certi versi simile a Line, in grado di offrire nuovi servizi personalizzabili.

Le altre app sono altrettanto note: WeChat, simile a WhatsApp, con la possibilità di avviare chat vocali e condurre conversazioni di gruppo; Viber, che supporta anche le chiamate; ChatOn, dedicata agli smartphone Samsung, ma ora disponibile anche per altri device; Indoona, creata da Tiscali, e in grado di fornire anche funzionalità da social network.

Commenti Facebook: